Domenica 02 Ottobre 2022 | 11:32

In Puglia e Basilicata

Italia sotto l'acqua

Margherita di Savoia, maltempo distrugge carro ponte delle saline. Tromba d'aria travolge bancarelle della festa. Sul Gargano allerta arancione per il vento

Margherita di Savoia, maltempo distrugge carro ponte delle saline. Sul Gargano allerta arancione per il vento

foto Calvaresi

La Protezione civile regionale ha diffuso un avviso di allerta arancione per forti venti di burrasca a partire dalla mezzanotte e per tutta la giornata di domani in Puglia nella zona garganica. Sul resto della regione l'allerta è gialla

16 Settembre 2022

Redazione online

La pioggia e il forte vento che da questa mattina si sono abbattuti nella zona ofantina della provincia di Barletta - Andria - Trani, hanno causato diversi danni, soprattutto nel centro termale di Margherita di Savoia.
Nell’impianto produttivo delle saline è stata distrutta una struttura metallica, un carro ponte utilizzato nel del sito per scaricare il sale che viene trasferito attraverso i nastri trasportatori sui carrelli e poi raccolto in montagnole. Travolta da pioggia e vento, la struttura si è accasciata su uno dei cumuli di sale. Non ci sono stati feriti.
Ulteriori danni si sono registrati in città: le strade si sono allagate e gli ambulanti presenti per la festa patronale della Addolorata hanno dovuto smontare le bancarelle.

La Protezione civile regionale ha diffuso un avviso di allerta arancione per forti venti di burrasca a partire dalla mezzanotte e per tutta la giornata di domani in Puglia nella zona garganica. Sul resto della regione l'allerta è gialla.
Secondo il bollettino regionale, sono previsti venti di burrasca nord-orientali sulla Puglia garganica, con rinforzi di burrasca forte, momentaneamente fino a tempesta, sulle relative zone litoranee; forti sud-occidentali sul resto del territorio, tendenti a ruotare da nord-ovest con contestuali rinforzi di burrasca, momentaneamente fino a burrasca forte o tempesta sul settore garganico. Le zone più colpite dal vento saranno il Gargano e Tremiti e la zona del Basso Fortore.

Una tragedia che neppure si sarebbe mai immaginata: nessuna allerta e nessuna segnalazione di pericolo. Eppure la tromba d’aria si è abbattuta impetuosa sulla città di Margherita di Savoia portando dietro di sé distruzione e disperazione. La disperazione degli ambulanti impegnati nella Festa dell’Addolorata che avrebbe dovuto terminare domenica. Verso le 8 e trenta di venerdì 16 settembre la violenta tromba d’aria ha distrutto cartelloni pubblicitari, segnaletica stradale e persino le bancarelle degli Ambulanti fieristi.

Sul posto, chiamato dagli Ambulanti disperati, è giunto il Presidente CasAmbulanti Savino Montaruli che ha dichiarato: “il forte vento e la fortissima e copiosa pioggia hanno causato danni per decine e decine di migliaia di euro. Prodotti e manufatti ormai inutilizzabili perché inzuppati di pioggia e le attrezzature di vendita, ombrelloni, coperture, tende e finanche un parabrezza letteralmente asportato dal vento, completamente distrutti. Immagini catastrofiche quelle presentatesi ai mie occhi increduli. Come dichiarato dia tanti nostri associati impegnati nelle attività fieristiche a Margherita di Savoia, nessuna allerta pare sia mai stata emanata quindi il terrore è arrivato all’improvviso. Quanto accaduto oggi avalla sempre di più la nostra richiesta di riconoscimento di “Categoria Disagiata” ma nessuno ancora considera questa condizione che, anche a causa delle repentine variazioni di condizioni atmosferiche, va sempre più estremizzandosi, con conseguenze drammatiche. Fino a questo momento non è pervenuta nessuna attestazione di solidarietà né dalla politica né dalle Istituzioni e questa è un’aggravante imperdonabile” – ha concluso il leader sindacale pugliese il cui video in diretta è diventato immediatamente virale con migliaia di visualizzazioni in pochi minuti.

DISAGI SUL GARGANO: TRAFFICO IN TILT

Difficile la circolazione stradale lungo la sp. 130 Lucera-Alberona, a tratti rallentata dal fango.Per alcune ore è stata interdetta alla circolazione anche la strada comunale della montagna per Alberona per un cavo dell'alta tensione tranciato probabilmente da un fulmine, e per un albero caduto.

Fango e detriti anche tra Alberona e Volturino. La situazione più difficile, secondo le testimonianze di automobilisti, si registra tra Castelluccio Valmaggiore e Biccari.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Carica altre news...

 

PODCAST

 

PRIMO PIANO

 
 
 
 
- News dai Territori -
 
Editrice del Mezzogiorno srl - Partita IVA n. 08600270725