Martedì 29 Settembre 2020 | 16:52

 

Tutto sul Bari calcio

il Biancorosso Facebook
 

serie C

Il Bari di Auteri prende forma, cinque tasselli e non è finita

foto Genovese

Il Bari di Auteri prende forma, cinque tasselli e non è finita

Gli attaccanti Leonardo Candellone e Manuel Marras sono già virtualmente nuovi calciatori dei «Galletti», al pari del laterale sinistro Tommaso D’Orazio che arriverà in Puglia nelle prossime ore

Bari - In pochi giorni, il Bari ha cominciato ad assumere un aspetto più simile all’idea di Gaetano Auteri. Almeno sulla carta ed in attesa che siano ufficializzati i cinque colpi ormai messi a segno dal direttore sportivo Giancarlo Romairone. Tuttavia, gli attaccanti Leonardo Candellone (23 anni, prelevato dal Torino tramite il Napoli che lo girerà in prestito biennale ai biancorossi) e Manuel Marras (27 anni, svincolato dal Livorno) sono già virtualmente nuovi calciatori dei «Galletti» (entrambi sono in città da due giorni), al pari del laterale sinistro Tommaso D’Orazio (30enne svincolato dal Cosenza) che arriverà in Puglia nelle prossime ore.

Allo stesso modo, sono ormai ad un passo i due elementi del Catanzaro espressamente richiesti dal coach di Floridia: il difensore Daniele Celiento (26 anni) ed il centrocampista Carlo De Riso (29). Probabilmente, accadrà ancora fino al cinque ottobre, giorno in cui chiuderà la campagna trasferimenti estiva. Ma già da ora, si può ridisegnare l’undici biancorosso, secondo caratteristiche differenti rispetto allo scorso torneo.

La difesa era teoricamente il reparto meno soggetto a scossoni: davanti al confermato Frattali, nulla pareva scalfire la leadership dell’esperto terzetto composto da Sabbione, Di Cesare e Perrotta, con il neo arrivo Minelli, destinato a scalare le gerarchie pur di trovare spazio. L’innesto di Celiento, invece, spariglierà le carte in tavola. Perché il ragazzo campano ha doti che prima mancavano alla retroguardia barese: è rapido, dotato di una buona progressione, senza peccare in marcatura. A Catanzaro, Auteri lo ha utilizzato prevalentemente da difensore «d’assalto» sul centro destra, ma anche da centrale puro o da laterale, su entrambe le corsie. Un multiruolo, insomma, che sarà molto utile all’idea dinamica del tecnico siciliano.

Cambieranno i concetti pure sulle corsie esterne: a destra spingerà Andreoni, a sinistra D’Orazio, secondo un equilibrio che dovrà garantire partecipazione alla manovra offensiva, ma anche adeguata copertura. Certo è che la situazione potrebbe cambiare qualora restasse Filippo Costa, ma pare proprio che il laterale veneto sia destinato a tornare in B: sule sue tracce c’è l’Entella. A centrocampo, mancherà la figura del regista classico: Schiavone, l’unico «play» di ruolo, è in uscita e dovrebbe passare alla Salernitana, insieme a Tomasz Kupisz. Non rientrano nei piani le mezzali: ecco perché sarà ceduto Folorunsho, ormai promesso alla Reggina. Nel 3-4-3, la coppia centrale dovrebbe essere formata da Maita e De Risio, già in tandem a Catanzaro: la palla si dovrà muovere velocemente, a due tocchi, verso il compagno più vicino, garantendo un ritmo ed un’intensità elevatissimi.

Doti che appartengono pure ad Hamlili, destinato a restare, nonostante diverse richieste. Il quarto centrale potrebbe essere Bianco, sebbene abbia peculiarità differenti: non è escluso che qualcosa possa maturare seguendo un elemento più funzionale ad Auteri. In attacco, Antenucci agirà da centravanti di raccordo, innescando con la sua tecnica gli esterni. Bisognerà attendere il recupero di Simeri, mentre Candellone sarà un’alternativa in grado di portare maggiore fisicità. Gli esterni per ora sono D’Ursi, chiamato a rilanciarsi dopo un anno in ombra e Marras: la «zanzara atomica» avrà il compito di saltare l’uomo, rifornire di assist e confermare la buona attitudine con il gol, come dimostrano le otto reti nell’ultimo torneo di B. Romairone vorrebbe aggiungere a tale batteria Patrick Ciurria, seconda punta in forza al Pordenone.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

ALTRI ARTICOLI DAL BIANCOROSSO

Il Bari può solo crescere: vincere non è mai facile

Il Bari può solo crescere: vincere non è mai facile

 
Bari, Auteri vede bicchiere mezzo pieno: «Troppi regali, ma siamo solo all'inizio»

Bari, Auteri vede bicchiere mezzo pieno: «Troppi regali...

 
Biancorossi, il campionato inizia con una vittoria in trasferta

Biancorossi, il campionato inizia con una vittoria in t...

 
Bari, il battesimo secondo Auteri: «Umili, ma feroci fin da subito»

Bari, il battesimo secondo Auteri: «Umili, ma feroci fi...

 
bari calcio, mister Auteri: « A Francavilla imporremo nostro gioco»

Bari calcio, mister Auteri: « A Francavilla imporremo n...

 
Bari calcio, ds Romairone: «Dalla Coppa Italia buone indicazioni per prossimi acquisti»

Bari calcio, ds Romairone: «Dalla Coppa Italia buone in...

 
Bari calcio, ceduto il centrocampista Schiavone alla Salernitana

Bari calcio, ceduto il centrocampista Schiavone alla Sa...