Domenica 18 Agosto 2019 | 16:58

 

Tutto sul Bari calcio

il Biancorosso Facebook
 

L'ALLENATORE

"La vittoria più bella? Quella ad Acireale"Cornacchini: "Le difficoltà ci saranno sempre"

"La vittoria più bella? Quella ad Acireale"
Cornacchini: "Le difficoltà ci saranno sempre"

Il mister: "Non è vero che se spendi tanto sei certo di vincere. Chi lo dice non ha rispetto"

Consueta conferenza stampa di mister Cornacchini. Il tecnico biancorosso ha parlato innanzitutto dei festeggiamenti di Troina: "In quel momento mi sembrava giusto che prendessero l’abbraccio di questa fantastica tifoseria. I giocatori vanno in campo, era giusto che festeggiassero con i tifosi perché se lo meritavano. Siamo riusciti a raggiungere l’obiettivo prefissato, adesso si può parlare di C. Ci sono state delle difficoltà ma il risultato era quello che ci interessava e noi l’abbiamo raggiunto. Sono molto contento per come sono andate le cose, lo stress fa parte di questo tipo di lavoro. E’ stato un percorso bello, lavorare qua è fantastico. Una città come Bari pretende moltissimo e ti stimola a far sempre meglio. Porterò sempre nel mio cuore questa stagione. Da quando Pompilio mi ha chiamato la scorsa estate. La vittoria più bella è stata ad Acireale, lì la squadra ha mostrato una grande forza. Mi rivedo in Simeri, a volte ero un po' indolente durante gli allenamenti. Adesso mi sembra l’abbia capito. Mi hanno sorpreso i giovani, hanno avuto una grande personalità”.

Poi il tecnico si è soffermato sulle critiche: "A volte non capisco come si giudicano gli allenatori. Di critiche ce ne sono state tante ma mi stimolano a dimostrare che non sono fondate. Che la gente possa condizionare le scelte della società creerebbe dei problemi. Credo che il club ha le idee ben chiare e spero che la famiglia De Laurentiis possa restare qua a lungo. Di allenatori e calciatori ce ne son tanti, di società vere molto poche. Chi sta nel mondo del calcio sa che non è facile vincere qualsiasi campionato. Non è che se spendi tanto, sei certo di vincere. Quando vedo qualcuno che dice queste stronzate, non ha rispetto. Ognuno è libero di dire quello che gli pare ma anch’io posso pensarla come voglio. Il risultato è arrivato alla fine grazie al lavoro. In D devi essere molto pratico, noi dovevamo vincere attraverso la concretezza. Potevamo far meglio come gioco ma da quel punto di vista ci sarà tempo per migliorare. Probabilmente è vero che in questa squadra mancava un play che dettasse i tempi. Ma abbiamo avuto due centrocampisti molto bravi nella riconquista della palla. Anche grazie a questo abbiamo subito pochi gol. In avanti abbiamo gente molto rapida come Floriano, Simeri e Neglia. Per come la squadra è stata costruita, bisognava valorizzare alcune qualità”. La conferma per il prossimo anno? "Non si è parlato di nulla, c’è tempo. Per chi arriverà qua o per il sottoscritto, si avrà un po' più di tempo per costruire la squadra e per programmare. Sarà un po' più semplice ma allo stesso tempo complicato perché le aspettative sono alte. Le difficoltà ci saranno sempre".

Quindi, la ferita non  ancora rimarginata della sconfitta con la Turris: “Non mi è andata giù. Sono stato accusato di non essere uomo per non aver dato loro la mano dopo quello che hanno combinato in campo. Siamo stati provocati, non voglio entrare nuovamente nella polemica. E’ stato uno stimolo a fare ancora meglio per me”.

E sui prossimi impegni, Cornacchini non ha dubbi: "Affronteremo le prossime gare con la professionalità di sempre, non regaleremo nulla. Dovremo trovare le energie per concludere al meglio la stagione. Anche nella puole scudetto faremo il massimo".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

ALTRI ARTICOLI DAL BIANCOROSSO

Bari calcio, boom per gli abbonamenti: superati i 5mila tesserati

Bari calcio, boom abbonamenti: superati i 5mila tessera...

 
Bari, si respira l'aria del calcio veroDomenica esordio in coppa Italia

Bari, si respira l'aria del calcio vero: domenica esord...

 
Bitetto impressionato da questo Bari"Qualità degli interpreti e tante alternative"

Bitetto impressionato da questo Bari: «Qualità degli in...

 
Bari, assegnati numeri e maglieAntenucci 7. Il 10 sarà Floriano

Bari, assegnati numeri e maglie, Antenucci 7. Il 10 sar...

 
Il Bari ha rialzato la testadopo un anno dal fallimento

Il Bari ha rialzato la testa dopo un anno dal falliment...

 
La festa del Sud premia il BariA Salerno vittoria griffata

La festa del Sud premia il Bari. A Salerno vittoria gri...

 
Esposito ha convinto Cornacchiniarriva il giocatore in prova dal Napoli

Esposito ha convinto Cornacchini arriva il giocatore in...

 
Seicento venduti in 48 orela scalata verso l'alto piace

Bari, 600 abbonamenti venduti in 48 ore: la scalata ver...