Giovedì 27 Giugno 2019 | 05:57

 

Tutto sul Bari calcio

il Biancorosso Facebook
 

LA STORIA

Mitropa Cup 1990, l'unico trofeointernazionale vinto dal Bari

Perrone alza la Coppa

Mitropa Cup 1990, l'unico trofeo
internazionale vinto dal Bari

Nell'ultima partita ufficiale disputata al Della Vittoria

È stato l’unico trofeo di “marca Europa” vinto dal Bari. Si tratta della Mitropa Cup che nel 1955 ereditava il lascito della Coppa dell’Europa centrale sospesa nel 1939 con l’affermarsi delle altre coppe europee (Campioni, Uefa, Fiere). Poco alla volta, però, la Mitropa perdeva di importanza: dal 1980 veniva riservata soltanto alle squadre vittoriose in Europa nel torneo corrispondente alla nostra serie B. Dal 1992 è stata definitivamente annullata dopo che dal 1927 in poi, nell’albo d’oro si erano inserite il Bologna per 3 volte, il Pisa per 2 e poi con uno ciascuno Fiorentina, Udinese, Milan, Ascoli e prima del Torino proprio il Bari. Un Bari che non aveva potuto partecipare alla coppa delle Fiere perché in quel periodo la manifestazione era riservata solo alla serie C e B. Resta, così, l’unico trofeo a livello europeo (Mitropa) vinto dal Bari che peraltro, ha partecipato tre volte al torneo Anglo-Italiano (1973, 1977, 1992), alla coppa dell’Amicizia (1959) e alla coppa delle Alpi (1970).

La conquista della Mitropa era ottenuta dal Bari nell’ultima gara ufficiale giocata al “Della Vittoria”. Un provvedimento comunale purtroppo, non consentì che la finale si disputasse al nuovo stadio San Nicola (era l’anno dei Mondiali di calcio disputati in Italia) nel giorno della sua inaugurazione. Così toccò al vecchio “Della Vittoria” festeggiare il trionfo del Bar i nella partita della conquista del primo ed unico titolo europeo ottenuto dal club. Il torneo si giocava su 5 campi dell’allora provincia barese: Andria, Bitonto, Barletta, Altamura e Bari. La fase finale fu divisa in due gironi, quello A vinto dal Genoa e quello B dal Bari.

Joao Paolo al tiro

La partitissima per l’assegnazione del trofeo è rimasta nella storia biancorossa grazie ad un gol realizzato al 14’ da Perrone dopo uno splendido assist di Terracenere che poi abbandonava il terreno di gioco per infortunio. Il Bari, in quel suo primo torneo di A con Salvemini, dopo aver chiuso al nono posto, si fregiava di questo nuovo risultato, vincendo con una formazione quasi “sperimentale”. Infatti molti giocatori titolari (Loseto, Carrera, Maiellaro, Lorenzo e soprattutto Di Gennaro) furono lasciati a riposo dopo l’estenuante torneo. Monelli, Lupo, Amoruso, invece, furono utilizzato negli ultimi minuti.

Mannini e la Mitropa Cup

Quell’anno diventò storico: il Bari brindava finalmente in coppa assieme ad altre squadre italiane più illustri, Milan (Champions League), Sampdoria (Coppa delle Coppe), Juventus (Europa League).

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

ALTRI ARTICOLI DAL BIANCOROSSO

Bari, gli esterni e la qualitàfondamentali per Cornacchini

Bari, gli esterni e la qualità fondamentali per Cornacc...

 
Machach, talento francese del Napoliè l'ultima idea intrigante del Bari

Machach, talento francese del Napoli è l'ultima idea in...

 
Il tour della Puglia di Antenuccitra cene, amici e calciatori

Il tour della Puglia di Antenucci tra cene, amici e cal...

 
L'avventura riparte da BedolloBari in Trentino dal 12 al 27 luglio

L'avventura riparte da Bedollo: Bari in Trentino dal 12...

 
Schenetti, centrocampista polivalenteil Bari non molla la presa sul giocatore

Schenetti, centrocampista polivalente: il Bari non moll...

 
Bari, quasi fatta per il portiere Frattali: viene dal Parma

Bari, quasi fatta per il portiere Frattali: arriva dal ...

 
Dazn e il Bari anche in serie CFunziona l'accordo in televisione

Dazn e il Bari anche in serie C: funziona l'accordo in ...

 
Bari, si aspettano gli annunci ufficialiE' cosa fatta per Kupisz, Kresic e Corapi

Bari calcio mercato: è quasi fatta per Kupisz, Kresic e...