Venerdì 22 Marzo 2019 | 08:52

NEWS DALLA SEZIONE

L'omicidio
Mattinata, ammazzata a fucilate vicino casa boss del clan Romito

Mattinata, boss clan Romito ammazzato a fucilate vicino casa

 
Comune
Bari, battaglia in consiglio sulle tasse. «Non aumentano». «Aumento col trucco»

Bari, battaglia in consiglio sulle tasse. «Non aumentano». «Aumento col trucco»

 
L'intervista
Parla Piero Ignazi:«Al Sud la Lega attrarrà voti da Fi e M5S»

Parla Piero Ignazi:«Al Sud la Lega attrarrà voti da Fi e M5S»

 
La foto
Elezioni Basilicata, bufera su Trerotola: il candidato presidente del c.sinistra tesserato con Msi

Elezioni Basilicata, bufera su Trerotola: il candidato presidente del c.sinistra tesserato con Msi

 
Il torneo
Tennis, esordio per il biscegliese Pellegrino: buona la prima

Tennis, esordio per il biscegliese Pellegrino: buona la prima

 
Subentra a Carmine Esposito
Giuseppe Bisogno è il nuovo questore di Bari: viene da Perugia

Giuseppe Bisogno è il nuovo questore di Bari: viene da Perugia

 
Ambiente
Anche Al Bano aderisce alla campagna della Regione per dire «No alla plastica»

Anche Al Bano aderisce alla campagna della Regione per dire «No alla plastica»

 
Scintille Nato-Russia
I piloti italiani in missione nei cieli della Guerra Fredda

I piloti italiani in missione nei cieli della Guerra Fredda

 
È diretto a Gerusalemme
Da 2 anni viaggia con un'asina: il portoghese Bruno Dias in visita a Bari

Da 2 anni viaggia con un'asina: il portoghese Bruno Dias in visita a Bari

 
Il caso
Elezioni in Basilicata, spuntano 5 impresentabili per l'Antimafia

Elezioni in Basilicata, spuntano 5 «impresentabili» per l'Antimafia

 
Il confronto
Giornata Memoria vittime mafia a Bari, Rita Dalla Chiesa: «Ho speranza nei giovani»

Giornata Memoria vittime mafia a Bari, Rita Dalla Chiesa: «Ho speranza nei giovani»

 

Il Biancorosso

LA NOTIZIA
Vi ricordate lo steward della Turris?Condannato a cinque anni di Daspo

Vi ricordate lo steward della Turris?
Condannato a cinque anni di Daspo

 

NEWS DALLE PROVINCE

FoggiaL'omicidio
Mattinata, ammazzata a fucilate vicino casa boss del clan Romito

Mattinata, boss clan Romito ammazzato a fucilate vicino casa

 
BariComune
Bari, battaglia in consiglio sulle tasse. «Non aumentano». «Aumento col trucco»

Bari, battaglia in consiglio sulle tasse. «Non aumentano». «Aumento col trucco»

 
TarantoIl siderurgico
Taranto, da Regione corsi di riqualificazione per i lavoratori ex Ilva

Taranto, da Regione corsi di riqualificazione per i lavoratori ex Ilva

 
LecceEmergenza batterio killer
Xylella, lunedì 25 marzo incontro a Lecce con il ministro Lezzi

Xylella, lunedì 25 marzo incontro a Lecce con il ministro Lezzi

 
PotenzaLa foto
Elezioni Basilicata, bufera su Trerotola: il candidato presidente del c.sinistra tesserato con Msi

Elezioni Basilicata, bufera su Trerotola: il candidato presidente del c.sinistra tesserato con Msi

 
Materail «diplomificio» dello jonio
Policoro, ottenere il diploma? Un sogno al costo di 2.500 euro annui

Policoro, ottenere il diploma? Un sogno al costo di 2.500 euro annui

 
BrindisiNel Brindisino
Trovati 2 escavatori nelle campagne: erano stati rubati a Lecce

Trovati 2 escavatori nelle campagne: erano stati rubati a Lecce

 
BatAnalisi e scenari
Commercio agroalimentare nella Bat: «l’export cresce poco»

Commercio agroalimentare nella Bat: «l’export cresce poco»

 

il Consorzio dell'Arneo su 25 km

«Brindisi, via al primo intervento
di bonifica del Canale Reale»

Una strategia comune per salvare il Canale Reale

Inizieranno subito dopo Pasqua i lavori per la manutenzione e la pulizia del Canale Reale nel tratto che va da Villa Castelli a Latiano, per una spesa che si aggira sui 200 mila euro». Ad annunciarlo i tecnici del Consorzio dell'Arneo che in questi mesi hanno perfezionato l'iter della gara d'appalto che prevede un primo intervento parziale rispetto all'intero tratto di 50 km che interessa gli otto comuni del Brindisino. 

Si attende è ancora in attesa, invece che la giunta regionale approvi la delibera di intesa con Politecnico di Bari per uno studio relativo al contratto di fiume come più volte annunciato dal consigliere delegato dal presidente Emiliano, Anna Maria Curcuruto. Una volta approvato - assicura la Curcuruto - si potrà decidere la data dell'incontro plenario che l'Associazione Culturale di Latiano si è detta disponibile ad organizzare proprio a Latiano».  

In attesa che questo atto amministrativo venga condiviso dalla giunta si sta perfezionando il lavoro avviato dalla stessa Regione Puglia che ha istituito un tavolo di lavoro istituzionale, al quale partecipano, Arneo, Associazione Culturale e Consorzio di Torre Guaceto e naturalmente tutti e otto i Comuni (Villa Castelli, Francavilla, Oria, Mesagne, Latiano, Brindisi, Carovigno, San Vito dei Normanni) e lo stesso Politecnico a cui è stato affidato lo studio (sotto la regia della stessa Regione) per il «Contratto di Fiume», strumento questo previsto dallo stesso ministero dell'Ambiente. In queste ultime settimane hanno inviato i relativi progetti su questo corso d'acqua anche ad Aqp, Arneo, Anas, Adp Italia Nostra, Autorità di Bacino, Stp- Brindisi e Federalberghi-Brindisi.

Questo primo intervento del Consorzio dell'Arneo che partirà nei prossimi giorni riguarderà la pulizia e la manutenzione di questo primo tratto (circa 25 km) servirà non solo a bonificare dai rifiuti (anche amianto) il letto di questo torrente ma anche per individuare quelle che sono cause che determinerebbero l'assenza di acqua che probabilmente data la natura carsica dei terreni si va a perdere nelle falde.

L'Associazione culturale «L'Isola che non c'è che», che mesi fa ha risvegliato l'interesse delle istituzione su questo importante torrente le cui acque sfociano nella riserva naturale di Torre Guaceto ha più volte «chiesto - sottolineano dall'Associazione - soprattutto al Comune di Latiano (nel cui territorio la situazione appare tra le più gravi da un punto di vista ambientale per la notevole presenza di rifiuti) di avviare una azione di controllo anche con strumenti quali droni e telecamere spia per evitare che dopo l'intervento il Canale continui ad essere una discarica com'è attualmente». Per il momento su questo fonte nulla è accaduto. Certo è che dopo l'intervento di bonifica del Consorzio i Comuni dovranno fare la loro parte a cominciare da una più serrata vigilanza dei tratti di competenza. 

Perchè - come ha spiegato a suo tempo in occasione del convegno organizzato dal Comune di Brindisi, il Politecnico di Bari e l'Associazione: «Nessuno è esente dalla tutela di questo importante patrimonio ambientale. Tutti: Comuni, Enti, Regione Puglia e cittadini abbiamo un obbligo di responsabilità nel salvaguardare il «Canale Reale» e dunque la riserva protetta di «Torre Guaceto».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400