Lunedì 22 Ottobre 2018 | 07:29

NEWS DALLA SEZIONE

Serie A
Basket, il Brindisi sconfitto all'ultimo dalla Dinamo Sassari: 84-90

Basket, il Brindisi sconfitto dalla Dinamo Sassari: 84-...

 
Il teatro
Il Margherita vi piace? I baresi decideranno se... cambierà colore

Il Margherita vi piace? I baresi decideranno se... camb...

 
Religione
Potenza, torna per la quarta volta la Madonna di Viggiano, patrona della Lucania

Potenza, il ritorno della Madonna di Viggiano, patrona ...

 
La proposta
Giochi del Mediterraneo 2015Comune di Taranto si candida

Giochi del Mediterraneo 2025 Comune di Taranto si candi...

 
L'iniziativa
A Racale il pranzo a colori per dire noalla mensa separati del comune di Lodi

A Racale il pranzo a colori per dire no alla mensa sepa...

 
Il parco divertimenti
Basilicata, attrazioni da brivido: la Disneyland green pronta a marzo

Basilicata, attrazioni da brivido: la Disneyland green ...

 
Lo studio Ue
Basilicata corrotta, ecco chi paga la mazzette: la ricerca dell'Università di Gotenborg

Basilicata corrotta, ecco chi paga la mazzette: la rice...

 
Italia a 5 Stelle
Tap, Di Maio passa di lato a striscione attivisti a Circo Massimo

Tap, Di Maio passa di lato a striscione attivisti a Cir...

 
Indaga la Polizia
Foggia, grave un ragazzo 18 anni«Pestato da buttafuori discoteca»

Foggia, grave un ragazzo 18 anni «Pestato da buttafuori...

 
Il sequestro della villa
La denuncia alla Mirren farà scappare via i vip

«La denuncia alla Mirren farà scappare via i vip»

 
Calcio
Bari alla prova di MarsalaIl mister cerca la ripartenzaSegui la diretta dalle 15

Bari pareggia con il Marsala 1-1
Rivedi la diretta

 
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno

i più letti

operazione cc di bari

Sequestrati 8 milioni
beni fatti con le slot

sequestro carabinieri

BARI - I carabinieri del comando provinciale di Bari hanno confiscato beni per un valore di otto milioni di euro nei confronti di di Matteo Fornelli, pregiudicato 70enne barese. Applicando la normativa antimafia, i militari hanno posto i sigilli ad una società immobiliare, un’attività di ristorazione, una ditta che gestisce servizi di portierato, un fabbricato ubicato nella zona industriale di Bari, 12 automezzi, sei conti correnti e due aziende (una a Bari e l’altra a Lanciano) di produzione e commercializzazione di slot machine.

Le indagini dei Carabinieri del Nucleo Investigativo di Bari hanno consentito di dimostrare che il patrimonio accumulato dall’imprenditore, già sorvegliato speciale di pubblica sicurezza, è stato realizzato attraverso il reimpiego di proventi derivanti da attività illecite; in particolare è stato dimostrato che il Fornelli, dopo che nel 2003 era stato condannato per “associazione per delinquere finalizzata alle estorsioni, poiché, d’accordo con esponenti criminali di rilievo, con il ricorso al metodo della sopraffazione e della violenza, aveva imposto a molti commercianti la fornitura degli apparati tecnici da gioco elettronico”, era riuscito a riproporsi nel tessuto economico del capoluogo pugliese attraverso la costituzione e la gestione di altre società, tutte intestate formalmente a “teste di legno” e familiari.

Si tratta del primo importante risultato dell’anno da parte dei Carabinieri del Comando Provinciale di Bari nell’ambito dello strategico fronte delle misure di prevenzione patrimoniali. L’anno passato, in un solo colpo, furono sequestrati beni per 50 milioni di euro, sempre nei confronti di un imprenditore del settore delle slot machine.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400