Sabato 20 Luglio 2019 | 13:19

NEWS DALLA SEZIONE

nel tarantino
Massafra, riduce il figlio in schiavitù, lo picchia e lo isola: arrestato 47enne

Massafra, riduce il figlio in schiavitù, lo picchia e lo isola: arrestato 47enne

 
Al centro grandi ustionati
Otranto, il fornello della casa vacanze scoppia: una turista in ospedale

Otranto, il fornello della casa vacanze scoppia: una turista in ospedale

 
Le aggressioni al San Paolo
Bardi, ordinavano cena online e rapinavano fattorini: arrestato un neo-18enne

Bari, ordinavano la cena e rapinavano i fattorini: arrestato neo-18enne

 
Bottino di 30mila euro
Colpo al mobilificio in pieno giorno nel Brindisino: arrestato 57enne latitante

Colpo al mobilificio in pieno giorno nel Brindisino: arrestato 57enne latitante

 
Credito
Banca Popolare di Bari, da Trani archiviazione per due denunce

Banca Popolare di Bari, da Trani archiviazione per due denunce

 
Calcio
Lecce, record di abbonamenti: oltre 13mila per la serie A

Lecce, record di abbonamenti: oltre 13mila per la serie A

 
Il caso
Dress-code alle corsiste: confermati i domiciliari a ex giudice Bellomo

Dress-code alle corsiste: confermati i domiciliari a ex giudice Bellomo

 
Al rione Salinella
Taranto, uccisero pregiudicato sparando tra la gente: 20 anni a 2 fratelli

Taranto, uccisero pregiudicato sparando tra la gente: 20 anni a 2 fratelli

 
Il rapporto
Relazione semestrale Dia: «Mafia foggiana più efferata della 'ndrangheta»

Relazione semestrale Dia: «Mafia foggiana più efferata della 'ndrangheta»

 
A taranto
ArcelorMittal, sindacato Usb: «Materiale ferroso in insalata a mensa»

ArcelorMittal, sindacato Usb: «Materiale ferroso in insalata a mensa»

 

Il Biancorosso

CALCIO MERCATO
Cornacchini aspetta altri rinforziIl Bari va a caccia di difensori

Cornacchini aspetta altri rinforzi
Il Bari va a caccia di difensori

 

NEWS DALLE PROVINCE

Potenzaeconomia
Da Melfi, allo Jonio a Lauria: la Zes Jonica è realtà

Da Melfi, allo Jonio a Lauria: la Zes Jonica è realtà

 
Tarantonel tarantino
Massafra, riduce il figlio in schiavitù, lo picchia e lo isola: arrestato 47enne

Massafra, riduce il figlio in schiavitù, lo picchia e lo isola: arrestato 47enne

 
Barial quartiere Libertà
Bari, gestisce negozio abusivo di borse e abbigliamento contraffatto: denunciato

Bari, gestisce negozio abusivo di borse e abbigliamento contraffatto: denunciato

 
BrindisiDal 1 settembre
Ostuni dice stop alla plastica nei locali

Ostuni dice stop alla plastica nei locali

 
LecceAl centro grandi ustionati
Otranto, il fornello della casa vacanze scoppia: una turista in ospedale

Otranto, il fornello della casa vacanze scoppia: una turista in ospedale

 
Foggianel Foggiano
Lucera, festa patronale senza la musica: Comune al capolinea con i fondi

Lucera, festa patronale senza la musica: Comune al capolinea con i fondi

 
MateraIl progetto
Huwaei sbarca all'Università della Basilicata: in arrivo una sede Academy

Huawei sbarca all'Università della Basilicata: in arrivo una sede Academy

 
BatL'istanza
Bat, stop al fumo in spiaggia: via libera della Prefettura

Bat, stop al fumo in spiaggia: via libera della Prefettura

 

i più letti

Operazione della Polizia stradale

Traffico di auto sull'asse
Milano-Cerignola: arresti

Smantellata una banda che rubava le auto in Lombardia, le "ripuliva" in Puglia e le rivendeva in Piemonte

Traffico di auto sull'asse Milano-Cerignola: arresti

Sono 10 le persone arrestate, tra carcere e domiciliari, dalla Polizia stradale in Puglia, Milano e Torino in un’operazione che ha consentito di sgominare una presunta banda dedita al furto e al riciclaggio di auto. Una persona è sfuggita alla notifica di un’ordinanza di custodia cautelare firmata dal gip del tribunale di Trani, mentre 23 sono in tutto le persone indagate.
Secondo quanto accertato dalla Polstrada, la banda avrebbe rubato numerose autovetture, di alta gamma, dalle aree di sosta dell’Expo di Milano, cancellandone i dati di immatricolazione e ritargandole grazie a documenti falsi tedeschi. Le vetture sarebbero state poi immatricolate di nuovo in Italia attraverso pratiche dirette presentate alla Motorizzazione civile o affidate ad agenzie automobilistiche ignare del raggiro.
L’inchiesta è partita nel novembre del 2014, grazie a controlli incrociati eseguiti da Polstrada e Motorizzazione civile, indagando su una Smart rubata per la quale uno degli arrestati stava effettuando una nuova immatricolazione in Italia. La presunta banda, accusata di associazione per delinquere finalizzata al riciclaggio, avrebbe creato in Puglia, a Cerignola, il centro dello stesso riciclaggio. Punto di riferimento dell’organizzazione sarebbe stato Mario Paglione, di 55 anni, figura apicale a Milano, che sarebbe stato coadiuvato da Renato Santoro, di 64 anni (che avrebbe acquistato le auto rubate al Nord per poi reimmetterle sul mercato) e dal cerignolano Gaetano Antoniello, di 41 anni.
Auto che, una volta trasferite in Puglia, acquisivano una nuova identità per poi tornare al Nord raggiungendo Torino, dove c'era chi forniva ai veicoli fittizie proprietà per poterli rivendere attraverso noti siti di vendita di auto tra privati.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie