Sabato 29 Febbraio 2020 | 12:03

NEWS DALLA SEZIONE

a Milano
Ospedale «Sacco»: una ricercatrice salentina nel team che ha isolato il ceppo italiano del Coronavirus

Ospedale «Sacco»: ricercatrice salentina nel team che ha isolato il ceppo italiano del Coronavirus

 
nel Foggiano
Borgo Incoronata, lite per parcheggio condominiale, 2 famiglie si prendono a botte: interviene la polizia

Borgo Incoronata, lite per parcheggio condominiale, 2 famiglie si prendono a botte: interviene la polizia

 
giornalismo
«Gazzetta», scelte inspiegabili: i sacrifici del giornale vanificati da decisioni che hanno aggravato la crisi

«Gazzetta», i sacrifici del giornale vanificati da decisioni che hanno aggravato la crisi

 
l'allarme
Coronavirus, oltre 820 contagi in Italia, 3 in Puglia. Un molfettese positivo a Londra. Lecce-Atalanta, trasferta vietata a tifosi bergamaschi

Coronavirus, oltre 820 contagi in Italia, 3 in Puglia. Molfettese positivo a Londra. Lecce-Atalanta, mistero su trasferta: prima vietata, poi di nuovo libera

 
la bufera
Aqp, la Regione studia come sostituire De Sanctis

Aqp, la Regione studia come sostituire De Sanctis

 
serie a
Lecce-Atalanta, paura Coronavirus: a Valencia giornalista contagiato dopo trasferta a Bergamo

Lecce-Atalanta, paura Coronavirus: a Valencia giornalista contagiato dopo trasferta a Milano

 
i dati
Corte Conti Puglia, bilancio 2019: danno complessivo di 14,2mln, aperti 6551 nuovi fascicoli

Corte Conti Puglia, bilancio 2019: danno complessivo di 14,2mln, aperti 6551 nuovi fascicoli

 
nel Foggiano
Cerignola, ubriaco si schianta su una rotatoria e sputa contro i carabinieri: arrestato

Cerignola, ubriaco si schianta su una rotatoria e sputa contro i carabinieri: arrestato

 
l'emergenza
Il Coronavirus ferma il Carnevale di Putignano: niente festa della Pentolaccia

Il Coronavirus ferma il Carnevale di Putignano: niente festa della Pentolaccia

 

Il Biancorosso

serie c
Bari, è cambiata la missione: un mese per blindare il secondo posto

Bari, è cambiata la missione: un mese per blindare il secondo posto

 

NEWS DALLE PROVINCE

Materal'iniziativa
Matera, davanti all'ospedale si pianta un albero per ogni bimbo nato

Matera, davanti all'ospedale si pianta un albero per ogni bimbo nato

 
Leccea Milano
Ospedale «Sacco»: una ricercatrice salentina nel team che ha isolato il ceppo italiano del Coronavirus

Ospedale «Sacco»: ricercatrice salentina nel team che ha isolato il ceppo italiano del Coronavirus

 
Baria poggiofranco
Bari, una 20enne ubriaca alla guida danneggia varie auto in sosta: denunciata

Bari, una 20enne ubriaca alla guida danneggia varie auto in sosta: denunciata

 
Foggianel Foggiano
Borgo Incoronata, lite per parcheggio condominiale, 2 famiglie si prendono a botte: interviene la polizia

Borgo Incoronata, lite per parcheggio condominiale, 2 famiglie si prendono a botte: interviene la polizia

 
TarantoNel Tarantino
Manduria, polizia denuncia un giovane senza patente: guidava un «Ciao» rubato 34 anni fa

Manduria, polizia denuncia un giovane senza patente: guidava un «Ciao» rubato 34 anni fa

 
Batcoronavirus
Trani, il sindaco dispone chiusura scuole per sanificazione

Bat, scuole chiuse per sanificazione

 
Brindisidai carabinieri
S.Pancrazio Sal., arrestato 46enne: aveva 86 dosi di cocaina

S.Pancrazio Sal., arrestato 46enne: aveva 86 dosi di cocaina

 

i più letti

Magnitudo 6.5

Terremoto in Albania: 27 morti e 650 feriti. Scosse avvertite anche in Puglia e Basilicata. I soccorsi partono da Bari e Brindisi

Case e palazzi crollati, dispersi, persone sotto le macerie. Il governatore ha telefonato al sindaco di Tirana 

Terremoto in Albania di magnitudo 6.5: 150 feriti. Scosse avvertite anche in Puglia e Basilicata

Una forte scossa di terremoto si è verificata  in Albania: il sisma, violentissimo, è stato avvertito anche in diverse regioni d’Italia quali Puglia e Basilicata, e ha provocato almeno 27 morti, oltre 650 feriti e ingenti danni, in particolar modo nella zona di Durazzo.

Secondo i dati registrati dall’Ingv, l’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia, il sisma, che si è verificato alle 3,54 di oggi, martedì 26 novembre 2019, ha avuto una magnitudo di 6.5, con epicentro a Durazzo e le seguenti coordinate geografiche: (lat, lon) 41.37, 19.47 ad una profondità di 10 km.

Una nuova scossa di terremoto, di magnitudo 5, è stata poi registrata intorno alle ore 14,00, a nord di Durazzo.

PAURA IN PUGLIA E BASILICATA - Alle 3.54 del 26 novembre 2019 una forte scossa di terremoto avvenuto in Albania ha svegliato molti cittadini in Puglia, Basilicata ma anche in Campania. Il sisma di magnitudo 6.5 ha colpito alle 2,54 ora locale (le 3,54 in Italia) la costa settentrionale dell'Albania, vicino Durazzo. Paura anche in Sud Italia: tantissimi sono scesi in strada nella notte a Lecce, spaventati dalle scosse. Numerose anche le chiamate ai vigili del fuoco in Basilicata soprattutto nel Materano, soprattutto per avere informazioni. Finora non sono stati segnalati danni a cose e persone.  Molti lucani hanno scritto e pubblicato post sui social network, anche ricordando la vicinanza con la data dell’anniversario del 39/o anniversario del terremoto del 23 novembre 1980.

La scossa di terremoto della scorsa notte, con epicentro in Albania, è stata avvertita anche in Puglia. Lo conferma il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano che, in un post su Facebook assicura che «dalla sala della protezione civile della Regione, non risultano allo stato segnalazioni di danni in Puglia». «Ho contattato il sindaco di Tirana Erion Veliaj - conclude - stanno verificando i danni».

LE PAROLE DI EMILIANO - «Questa notte sono stato in contatto con la protezione civile regionale per verificare che non ci fossero danni in Puglia e informare e rassicurare attraverso i social network tutti i cittadini su quanto stava accadendo ho inoltre preso contatto subito sia con il sindaco di Tirana che con il premier Edi Rama: i danni sono rilevanti, ci sono delle vittime, ci sono ancora delle persone sotto le macerie». Lo rende noto il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, che sta seguendo dalle 3.54 di questa notte l’allarme legato al terremoto in Albania, vicino Durazzo, che è stato percepito in tutte le province della Puglia.
«Stamattina - aggiunge - ho preso contatto con Angelo Borrelli, il coordinatore della Protezione Civile nazionale: la Protezione Civile italiana sta inviando una cinquantina di vigili del fuoco specializzati nello scavo sotto le macerie e abbiamo messo in preallarme il nostro sistema di Protezione Civile regionale collegato alla sanità per la predisposizione di circa 250 posti letto in ospedali e strutture con specifico riferimento ai traumi e alle trasfusioni di sangue». «Abbiamo anche messo in preallarme i nostri centri trasfusionali, per la trasmissione del sangue in Albania. La Puglia - conclude - anche per questioni di vicinanza oltre che di reciproca e profonda conoscenza con tutte le istituzioni albanesi, è stata impegnata direttamente dalla Protezione civile nazionale e noi siamo a disposizione per portare ai nostri fratelli e sorelle tutto l'aiuto necessario».

I SOCCORSI DA BARI E BRINDISI - Soccorsi da Bari e Brindisi stanno partendo verso l’Albania dopo il terremoto che ha colpito la costa settentrionale vicino a Durazzo. Lo riferisce il presidente del Comitato per la protezione civile della Puglia, Ruggiero Mennea, evidenziando che a quanto si apprende «al momento la situazione è seria ma si avrà un quadro preciso quando i nostri dirigenti saranno lì». Circa 20 vigili del fuoco con attrezzature a supporto dei soccorritori stanno partendo dal porto di Brindisi a bordo della nave militare Dattilo. Mentre un elicottero con dirigenti della Protezione civile e dei Vigili del fuoco pugliesi è già partito da Bari per fare un «quadro esigenziale». Le richieste dall’Albania, riferisce Mennea, riguardano in particolare Presidi medici avanzati e ospedali da campo: «Siamo già al lavoro per renderli reperibili».

Altri soccorritori, a quanto si apprende, arriveranno dal resto d’Italia a Bari da dove partiranno questa sera, a bordo di un traghetto di linea, per predisporre in Albania campi di assistenza. Alla Puglia sono stati richiesti due moduli da 250 posti.

Ecco il video del decollo dell'elicottero ch47 da Viterbo a Brindisi per caricare uomini e materiali per i soccorsi.

IL TAM TAM SUI SOCIAL - «Terremoto». Il passaparola sui social è avvenuto in tempo reale a cominciare da qualche secondo dopo la scossa delle 3.54 che si è avvertita distintamente in tutta la Puglia. «Ho un’amica albanese che ha i genitori che vivono a Durazzo - scrive Ileana che vive a Bari - Mi ha detto che stanotte lì pareva l’apocalisse. Ed è la seconda volta nel giro di pochi mesi».
«Stavo leggendo - racconta Achille - e ho sentito uno degli armadi scricchiolare e il letto 'sbandare' da sinistra a destra». «Questa volta pensavo di morire», commenta Cinzia. «Un’altra scossa poco dopo le 7», scrive Angelo che vive a Taranto. E non è il solo ad avere avvertito quella che forse è stata una delle attese scosse di assestamento.
Il passaparola è avvenuto anche attraverso i sistemi di messaggistica in quantità tale da fare ipotizzare fosse avvenuto qualcosa di veramente grave anche in Puglia, ma al momento non si hanno notizie di danni. In molti nella notte, svegliati dal terremoto, non sono più tornati a letto e prosegue in modo costante e in tempo reale l’aggiornamento sui social. Decine e decine sono state le telefonate ai vigili del fuoco e al 118 in particolare nella fascia adriatica.

L'AIUTO DELL'ADRIA FERRIES - Adria Ferries, la compagnia di navigazione leader nei collegamenti con l’Albania, ha attivato al suo interno un’unità di crisi per dare «immediato riscontro e supporto a ogni richiesta di carattere umanitario o di emergenza sanitaria che dovesse pervenire, mettendosi a disposizione delle autorità e istituzioni italiane e albanesi». La rete delle agenzie portuali della compagnia (che opera collegamenti con Durazzo da Ancona, Bari e Trieste) «è stata allertata ed è pronta a trasmettere alla sede centrale ogni richiesta pervenuta localmente.
Il nucleo sarà guidato e coordinato da Roberto Mataloni, Michela Rossi e Gabriele Ubaldi, «che gestiranno ogni richiesta e necessità inerenti le operazioni di assistenza alle popolazioni colpite dal sisma». Adria Ferries ha inoltre disposto l’apertura di un conto corrente dedicato, «a supporto concreto della popolazione albanese vittima di questa terribile tragedia»

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie