Martedì 27 Ottobre 2020 | 08:50

NEWS DALLA SEZIONE

Il contagio
Rodi, in scuola 25 bimbi e 9 insegnanti positivi. Sindaco: alunni in ottima salute

Rodi, in scuola 25 bimbi e 9 insegnanti positivi. Sindaco: alunni in ottima salute

 
La protesta
Nuovo Dpcn, a San Severo 300 scendono in piazza. E a Foggia controlli della Polizia

Nuovo Dpcn, a San Severo 300 scendono in piazza. E a Foggia controlli della Polizia

 
Coronavirus
Foggia, 4 poliziotti positivi al Covid: 6 agenti della Questura in isolamento

Foggia, 4 poliziotti positivi al Covid: 6 agenti della Questura in isolamento

 
Coronavirus
Foggia, ufficiale Esercito positivo al Covid: contagio avvenuto in ambito extra lavorativo

Foggia, ufficiale Esercito positivo al Covid: contagio avvenuto in ambito extra lavorativo

 
Emergenza contagi
Vieste, focolaio Covid in Rsa: 20 positivi tutti asintomatici

Vieste, focolaio Covid in Rsa: 20 positivi tutti asintomatici

 
operazione «Araneo»
Doga e mafia, colpo alla «Società foggiana»: 16 arresti in Capitanata e in altre regioni

Droga e mafia, colpo alla «Società foggiana»: 16 arresti in Capitanata e altre regioni

 
emergenza Covid
Foggia, Polizia locale: sanzioni in arrivo per chi segnale falsi assembramenti

Foggia, Polizia locale: sanzioni in arrivo per chi segnala falsi assembramenti

 
Controlli dei CC
Biccari, allaccio abusivo alla rete gas: «furbetto» finisce ai domiciliari

Biccari, allaccio abusivo alla rete gas: «furbetto» finisce ai domiciliari

 
Tragedia sfiorata
Foggia, scontro tra autocarri su via Napoli, uno si ribalta: solo feriti

Foggia, scontro tra autocarri su via Napoli, uno si ribalta: solo feriti

 
coronavirus
Lucera, 9 pazienti in ospedale positivi al Covid: a Foggia 2 medici contagiati

Lucera, 9 pazienti in ospedale positivi al Covid: a Foggia 2 medici contagiati

 
In viale di Levante
Cerignola, botte e coltellate a un nigeriano: in manette pregiudicato 65enne

Cerignola, botte e coltellate a un nigeriano: in manette pregiudicato 65enne

 

Il Biancorosso

Serie C
Bari, al San Nicola prima vittoria di stagione: battuto 4-1 il Catania

Bari, al San Nicola prima vittoria di stagione: battuto 4-1 il Catania

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariL’operazione
Bari, blitz dei Ros smantella organizzazione mafiosa: 48 misure cautelari

Bari, smantellata organizzazione mafiosa in blitz Ros: 48 misure cautelari

 
FoggiaIl contagio
Rodi, in scuola 25 bimbi e 9 insegnanti positivi. Sindaco: alunni in ottima salute

Rodi, in scuola 25 bimbi e 9 insegnanti positivi. Sindaco: alunni in ottima salute

 
LecceLa manifestazione
Lecce, nuovo Dpcm: tensioni in piazza, forzato cordone Polizia. «Meglio morire di Covid che di fame»

Lecce, nuovo Dpcm: tensioni in piazza, forzato cordone Polizia. «Meglio morire di Covid che di fame»

 
Taranto2 novembre
Taranto, ingressi contingentati al cimitero per la commemorazione dei defunti

Taranto, ingressi contingentati al cimitero per la commemorazione dei defunti

 
PotenzaControlli dei CC
Malfi, in deposito agricolo nascondeva armi e munizioni: arrestato 46enne

Melfi, in deposito agricolo nascondeva armi e munizioni: arrestato 46enne

 
Batl'intervista
Pedopornografia on line, don Fortunato: «Non si abbassi la soglia di attenzione»

Pedopornografia on line, don Fortunato: «Non si abbassi la soglia di attenzione»

 
Materacontrolli della ps
Matera, si affaccia al balcone e spaccia stupefacenti: arrestato pusher 46enne

Matera, si affaccia al balcone e spaccia stupefacenti: arrestato pusher 46enne

 
Brindisiopere pubbliche
Ceglie Messapica, lavori alla torre finalmente ripresi

Ceglie Messapica, lavori alla torre finalmente ripresi

 

i più letti

sanità

Foggia, concorso Oss procedono assunzioni dei vincitori: 70 ricorsi respinti dal Tar

Frattanto, si cristallizza l’ennesimo parere positivo sull’operato dell’azienda ospedaliera in merito ai punteggi assegnati in graduatoria da parte del Consiglio di Stato

Infermieri licenziati al San Carlo di Potenza: reparti «svuotati»

FOGGIA - Continua spedito e senza intoppi l’iter di assunzioni degli operatori socio sanitari (Oss) vincitori del maxi-concorso coordinato dal Policlinico Riuniti di Foggia e, nel frattempo, si cristallizza l’ennesimo parere positivo   sull’operato dell’azienda ospedaliera in merito ai punteggi assegnati in graduatoria da parte del Consiglio di Stato.

All’esito della Camera di Consiglio dello scorso 27 agosto, il Consiglio di Stato si è pronunciato sugli appelli proposti da alcuni candidati che reclamavano un punteggio superiore nella graduatoria di merito del concorso denunciando violazioni di legge e del bando. Già in passato queste evidenze erano state respinte dal TAR Puglia sottolineando, a più riprese e con decine di ordinanze, il corretto operato del Policlinico foggiano e adesso - sulle stesse questioni - è intervenuto il Consiglio di Stato ribadendo con forza l’assoluta inconsistenza dei reclami dei ricorrenti stabilendo che: «dagli   atti causa non emerge alcuna violazione da parte dell’Amministrazione delle regole sulla predeterminazione dei criteri di valutazione dei titoli, né alcuna modifica dei predetti titoli effettuata dopo l’esito delle prove del concorso» ed inoltre che: «il principio di par condicio competitorum imponeva l’interpretazione strettamente letterale delle clausole del bando di concorso indicanti i titoli di servizio valutabili seguita dal T.A.R., non potendosi ammettere, perciò, un’interpretazione estensiva di dette clausole; nel caso di specie non viene in rilievo nessun problema di illegittima restrizione della platea dei concorrenti, in quanto l’attribuzione dei punteggi per i titoli di servizio avviene – come rilevato dal T.A.R. – a valle dell’ammissione al concorso, cosicché neppure può farsi questione di una presunta violazione del favor participationis (...)».

A confermare la scrupolosità di azione del Policlinico Riuniti nelle fasi di procedura del concorso si aggiungono le recentissime udienze tenutasi «in presenza» al TAR Puglia il 2 e 23 settembre quando il Collegio è stato investito di numerosi ricorsi (una settantina) che prospettavano presunti vizi procedurali denunciati da alcuni candidati esclusi: ancora una volta il TAR ha respinto ogni reclamo rimarcando più volte la correttezza delle scelte interpretative compiute: riveste particolare significato la conferma della non riconoscibilità (ai fini dell’attribuzione del punteggio) del servizio prestato alle dipendenze delle società in house (Sanitaservice) o presso aziende sanitarie pubbliche ma alle dipendenze di varie società cooperative. Il TAR si è anche espresso, sempre in senso negativo, circa l’equipollenza del titolo di infermiera della Croce Rossa rispetto a quello di OSS (a fini civili).

Con l’ennesima tornata di decisioni a favore del Riuniti da parte del TAR Puglia si giunge ad un consolidamento estremamente importante della graduatoria finale che ha già condotto alla   assunzione   della gran parte dei vincitori e, con essa, all’adeguamento degli organici della sanità pugliese alle accresciute esigenze di questo particolare momento storico in cui il rafforzamento del comparto deve essere prioritario e rappresentare un baluardo inattaccabile alle improduttive pratiche di ostacolo del miglioramento.

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie