Sabato 26 Settembre 2020 | 14:11

NEWS DALLA SEZIONE

Tragedia sfiorata
Foggia, auto contro carro-attrezzi sulla SS16: ferita donna, trasportata in elisoccorso

Foggia, auto contro carro-attrezzi sulla SS16: ferita donna, trasportata in elisoccorso

 
emergenza contagio
Lucera, studente positivo al Covid: convitto chiuso fino al 28

Lucera, studente positivo al Covid: convitto chiuso fino al 28

 
sanità
Foggia, concorso Oss procedono assunzioni dei vincitori: 70 ricorsi respinti dal Tar

Foggia, concorso Oss procedono assunzioni dei vincitori: 70 ricorsi respinti dal Tar

 
controlli della Polizia locale
Foggia, obbligo mascherina all'aperto: fioccano le prime multe

Foggia, obbligo mascherina all'aperto: fioccano le prime multe

 
«In vino veritas»
Torremaggiore, imprenditori agricoli vessati da richieste estorsive: due in manette

Torremaggiore, imprenditori agricoli vessati da richieste estorsive: due in manette

 
Emergenza contagi
Foggia, 64 i positivi Covid ricoverati nel policlinico Riuniti

Foggia, 64 i contagiati da Covid ricoverati nel policlinico Riuniti
Positivo anche dipendente Amgas

 
Criminalità
Foggia, rubano nel ristornate mentre è in corso blitz interforze

Foggia, rubano nel ristornate mentre è in corso blitz interforze

 
l'operazione
Foggia, escalation rapine: blitz interforze all'alba e controlli a tappeto

Foggia, escalation rapine: blitz interforze all'alba e controlli a tappeto

 
Operazione Ps e Gdf
San Severo, sigilli al «tesoro» del malaffare: sequestrati beni a plupregidicato

San Severo, sigilli al «tesoro» del malaffare: sequestrati beni a noto pregiudicato

 
Ordinanza
Covid Foggia, obbligo mascherina e chiusi domenica i centri commerciali

Covid Foggia, obbligo mascherina e chiusi domenica i centri commerciali

 

Il Biancorosso

serie c
Bari calcio, ds Romairone: «Dalla Coppa Italia buone indicazioni per prossimi acquisti»

Bari calcio, ds Romairone: «Dalla Coppa Italia buone indicazioni per prossimi acquisti»

 

NEWS DALLE PROVINCE

Tarantol'iniziativa
Taranto, mascherine a domicilio per tutti: al via collaborazione Comune-Poste italiane

Taranto, mascherine a domicilio per tutti: al via collaborazione Comune-Poste italiane

 
Potenzadati regonali
Covid, in Basilicata positivi 25 tamponi su 830 nelle ultime 24 h: 15 le persone ricoverate

Covid, in Basilicata positivi 25 tamponi su 830 nelle ultime 24 h: 15 le persone ricoverate

 
Barila proposta
Crac Popolare Bari, Fiera del levante possibile sede del processo

Crac Popolare Bari, Fiera del levante possibile sede del processo

 
GdM.TVTragedia sfiorata
Foggia, auto contro carro-attrezzi sulla SS16: ferita donna, trasportata in elisoccorso

Foggia, auto contro carro-attrezzi sulla SS16: ferita donna, trasportata in elisoccorso

 
Batambiente
Andria capannone incendiato, Arpa Puglia: «In corso indagini per definire inquinamento provocato»

Andria capannone incendiato, Arpa Puglia: «In corso indagini per definire inquinamento provocato»

 
BrindisiControlli dei CC
Mesagne, a spasso con fucile, machete e munizioni: arrestato 29enne ghanese

Mesagne, a spasso con fucile, machete e munizioni: arrestato 29enne ghanese

 

i più letti

Criminalità

Foggia, arresto bis per l’ex compagno, già a processo per maltrattamenti

Minacciava di pubblicare sul web i video intimi con la donna. E a Manfredonia, giovane arrestato per violenze su una 16enne

Foggia, maxi rissa in carcere tra cento persone nell'ora d'aria

Foggia - Arresto-bis in 13 mesi per un presunto compagno violento: secondo l’accusa, nonostante fosse ai domiciliari avrebbe pedinato l’ex compagna, insultandola, minacciandola di morte, di pubblicare sul web i loro video intimi, e di toglierle il bambino. È quindi tornato in cella Giuseppe La Gatta, 23 anni, sotto processo per maltrattamenti. All’origine dei presunti comportamenti del foggiano ci sarebbe la sua gelosia. L’imputato si dice innocente; il processo è in corso davanti al giudice monocratico, sentenza entro un paio di mesi. Il giudice Maria Giovanna Gallipoli ha accolto la richiesta del pm e revocato il beneficio dei domiciliari: l’ordinanza è stata notificata dagli agenti della sezione reati contro la persona della squadra mobile.

La Gatta finì in cella il 24 agosto 2019 su ordinanza del gip; in carcere rimase 6 mesi, sino al 13 febbraio quando il giudice gli concesse i domiciliari, ora revocati per via dei presunti comportamenti molesti di La Gatta che risalgono allo scorso agosto. A inizio settembre la denuncia della parte offese ha dato inizio al supplemento di indagine sfociato nell’arresto-bis dell’imputato.
Altro episodio di abusi e violenza a Manfredonia dove con l’accusa di violenza sessuale è stato arrestato un ventiduenne di Foggia che a luglio avrebbe abusato a Manfredonia di una sedicenne: i carabinieri l’hanno ora arrestato e posto ai domiciliari in esecuzione di un’ordinanza cautelare firmata dal gip del Tribunale dauno. A dire dei carabinieri l’indagato, che trascorreva le ferie nel centro sipontino, avrebbe carpito la fiducia della ragazza per convincerla a seguirlo a casa per poi abusarne una prima volta e tentare di farlo anche il giorno dopo.

«I fatti contestati risalgono allo scorso luglio» si legge nella nota stampa diffusa dal comando provinciale di Foggia dell’Arma «con le indagini condotte dai carabinieri del nucleo operativo della compagnia di Manfredonia sfociata nei giorni scorsi nell’emissione dell’ordinanza di custodia cautelare ai domiciliari nei confronti del ventiduenne originario di Foggia per il reato di violenza sessuale su minore. Dalle indagini sono emersi due episodi di violenza che la sedicenne, è stata costretta a subire; violenze gravemente lesive dell’integrità fisica, morale e psicologica della minorenne» scrivono gli inestigatori riportando un passaggio dell’ordinanza cautelare firmata dal gip.

Stando alla ricostruzione di carabinieri, Procura e giudice per le indagini preliminari il giovane foggiano «lo scorso luglio dopo essere riuscito ad attirare la vittima presso la propria abitazione, una volta in casa ed approfittando dell’assenza di altre persone, chiudeva la porta a chiave e diede inizio a quello che per la vittima è stato un vero e proprio incubo iniziato con abbracci, carezze, e palpeggiamenti. La ragazza, nonostante avesse manifestato sin da subito, il proprio stupore e disappunto, non ha potuto far nulla» prosegue la ricostruzione dell’Arma «contro la prestanza fisica e l’assoluta incuranza dell’indagato e fu costretta a subire atti sessuali. Ma l’incubo per la minorenne proseguì il giorno dopo quando il ventiduenne grazie a una escamotage» (quale sia non viene rivelato) «adescò nuovamente la sedicenne, che questa volta riuscì a divincolarsi e fuggire in casa raccontando tutto ai genitori».

Scattò così la denuncia ai carabinieri della compagnia di Manfredonia che avviarono le indagini «ricostruire la vicenda e raccogliere tutti gli elementi da cui è scaturita poi la misura cautelare dei domiciliari».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie