Domenica 27 Settembre 2020 | 07:47

NEWS DALLA SEZIONE

Tragedia sfiorata
Foggia, auto contro carro-attrezzi sulla SS16: ferita donna, trasportata in elisoccorso

Foggia, auto contro carro-attrezzi sulla SS16: ferita donna, trasportata in elisoccorso

 
emergenza contagio
Lucera, studente positivo al Covid: convitto chiuso fino al 28

Lucera, studente positivo al Covid: convitto chiuso fino al 28

 
sanità
Foggia, concorso Oss procedono assunzioni dei vincitori: 70 ricorsi respinti dal Tar

Foggia, concorso Oss procedono assunzioni dei vincitori: 70 ricorsi respinti dal Tar

 
controlli della Polizia locale
Foggia, obbligo mascherina all'aperto: fioccano le prime multe

Foggia, obbligo mascherina all'aperto: fioccano le prime multe

 
«In vino veritas»
Torremaggiore, imprenditori agricoli vessati da richieste estorsive: due in manette

Torremaggiore, imprenditori agricoli vessati da richieste estorsive: due in manette

 
Emergenza contagi
Foggia, 64 i positivi Covid ricoverati nel policlinico Riuniti

Foggia, 64 i contagiati da Covid ricoverati nel policlinico Riuniti
Positivo anche dipendente Amgas

 
Criminalità
Foggia, rubano nel ristornate mentre è in corso blitz interforze

Foggia, rubano nel ristornate mentre è in corso blitz interforze

 
l'operazione
Foggia, escalation rapine: blitz interforze all'alba e controlli a tappeto

Foggia, escalation rapine: blitz interforze all'alba e controlli a tappeto

 
Operazione Ps e Gdf
San Severo, sigilli al «tesoro» del malaffare: sequestrati beni a plupregidicato

San Severo, sigilli al «tesoro» del malaffare: sequestrati beni a noto pregiudicato

 
Ordinanza
Covid Foggia, obbligo mascherina e chiusi domenica i centri commerciali

Covid Foggia, obbligo mascherina e chiusi domenica i centri commerciali

 

Il Biancorosso

Serie C
bari calcio, mister Auteri: « A Francavilla imporremo nostro gioco»

Bari calcio, mister Auteri: « A Francavilla imporremo nostro gioco»

 

NEWS DALLE PROVINCE

Materaturiste minorenni violentate
Stupro a Marconia, al via incidente probatorio: una delle vittime ha riconosciuto i 4 indagati

Stupro a Marconia, al via incidente probatorio: una delle vittime ha riconosciuto i 4 indagati

 
BariIl caso
Bari, il lungomare di Santo Spirito è al buio da 2 giorni: l'allarme dei cittadini

Bari, il lungomare di Santo Spirito è al buio da 2 giorni: l'allarme dei cittadini

 
PotenzaIl virus
Coronavirus in Basilicata, 4 nuovi positivi a Potenza: tutti della stessa famiglia

Coronavirus in Basilicata, 4 nuovi positivi a Potenza: tutti della stessa famiglia

 
TarantoA Torre Ovo
Taranto, marito e moglie entrambi poliziotti salvano anziano dalla furia del mare

Taranto, marito e moglie entrambi poliziotti salvano anziano dalla furia del mare

 
BrindisiA Punta della Contessa
Brindisi, allarme morìa di pesci, l’Arpa: «Cause naturali»

Brindisi, allarme morìa di pesci, l’Arpa: «Cause naturali»

 
LecceControlli dei CC
Poggiadro, coppia di pusher nascondevano in casa cocaina e marijuana: due in manette

Poggiardo, coppia di pusher nascondeva in casa cocaina e marijuana: arrestati

 
GdM.TVTragedia sfiorata
Foggia, auto contro carro-attrezzi sulla SS16: ferita donna, trasportata in elisoccorso

Foggia, auto contro carro-attrezzi sulla SS16: ferita donna, trasportata in elisoccorso

 

i più letti

pubblica amministrazione

Foggia, uffici del Comune senza personale: a rischio fondi Ue

La Funzione pubblica della Cgil di Foggia l'ancia l'allarme: «Rischiamo di perdere i finanziamenti del Recovery fund senza strutture all’altezza»

Foggia, comuni, uffici senza personale rischio fondi Ue

FOGGIA - Uffici comunali «ai minimi termini», non c’è personale ormai da troppo tempo e quel che resta va via con gli incentivi di «quota 100» e il naturale corso dei pensionamenti non adeguatamente rimpiazzati. A lanciare l’allarme la Funzione pubblica della Cgil di Foggia, preoccupata soprattutto per le conseguenze che si potrebbero avere già nei prossimi mesi quando i Comuni si ritroveranno a gestire gli ingenti finanziamenti del «Recovery fund» senza averne le strutture, probabilmente le competenze e con un parco di impiegati ormai largamente sguarnito.

«Ci appelliamo ai sindaci in carica e alle persone che si stanno candidando a diventare primi cittadini delle loro comunità - afferma Mario La Vecchia, segretario della Fp Cgil foggiana - affinchè si impegnino nei prossimi atti delle loro amministrazioni comunali a potenziare gli uffici, rafforzando le competenze e le risorse umane a disposizione delle strutture. Occorre una riorganizzazione intelligente e concertata della macchina burocratico-amministrativa - aggiunge il sindacalista - perchè per affrontare le misure europee ed i bandi dei prossimi anni occorrerà soprattutto dotarsi di professionisti capaci, esperti di norme comunitarie e che sappiano dialogare con la burocrazia europea oltre che con la Pubblica amministrazione».

Una risposta indirettamente è già arrivata dal Comune di Foggia che ha presentato un piano assunzioni per 75 nuove unità in allegato al documento di bilancio. La Provincia, altro grande ente messo in crisi d’identità da una riforma mal congegnata, si ritrova con competenze in crescendo e personale ridotto al lumicino (un altro dirigente è andato in pensione alcuni giorni fa). Gli altri Comuni sono tutti alle prese con una progressiva riduzione del personale e il quadro è simile, variamente tragico, in quasi tutte le realtà locali.

«Denunciamo una carenza enorme di assistenti sociali - afferma La Vecchia - proprio ora che servizio di welfare e di protezione dalla crisi economica delle famiglie richiede una rete di sostegno del pubblico sempre più capillare. I Comuni rispondono sempre con maggiore fatica ai bisogni della gente, non si assumono più psicologi da quasi quarant’anni.

Ci sono poi i problemi derivanti dal campanile, da quelle amministrazioni che pur di non aggregarsi con quelle a loro vicine rinunciano a condividere uffici basilari. Penso alle aggregazioni che potrebbero nascere a livello territoriale soprattutto nei Monti dauni tra realtà omogenee, sulla stessa macchina amministrativa potrebbero poggiare ad esempio comuni come Pietramontecorvino, Casalnuovo Moterotaro, Casalvecchio di Puglia e Castelnuovo della Daunia comuni a pochi chilometri di distanza, oppure fra Celle San Vito, Castelluccio Valmaggiore e Faeto, agglomerati ormai con poche centinaia di residenti e, ancora, Celenza Valfortore, Carlantino e San Marco la Catola e l’elenco potrebbe continuare. Ci sono le leggi che incentivano queste forme di aggregazione - aggiunge il sindacalista della Fp Cgil - ma la politica è distratta dall’ordinario, non c’è visione sui problemi e poi specie nei piccoli comuni si difende ancora il proprio orticello anche perchè ci sono i servizi di consulenza a cui rivolgersi che drenano denaro pubblico che potrebbe essere impiegato in modo diverso».

Il sindacato ha proposto ai sindaci la firma di protocolli d’intesa perchè s’impegnino a rinforzare la macchina burocratica in vista della prevedibile ondata di progetti cui saranno chiamati a pronunciarsi i Comuni. «I soldi del Recovery fund dovranno essere utilizzati in modo trasparente, efficace e tempestivo. Senza una macchina burocratica preparata e in forze, i Comuni non riusciranno a gestire le incombenze derivanti da procedure, tempi definiti, protocolli digitali».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie