Venerdì 30 Settembre 2022 | 13:58

In Puglia e Basilicata

Nel Foggiano

Borgo Mezzanone, 30enne maliano accoltellato, secondo episodio in 24 ore

Cara di Borgo Mezzanone, arrestato rifugiato

L'uomo ha riportato ferite all'orecchio e alla gola, che gli impediscono di parlare per identificare il suo aggressore

26 Dicembre 2018

Redazione online

Secondo accoltellamento di un migrante in 24 ore nella baraccopoli abusiva di Borgo Mezzanone, ad una decina di chilometri da Foggia. Un cittadino maliano di 30 anni è stato ferito con due fendenti ed ha riportato una ferita alla gola e una a un orecchio. Secondo i medici degli Ospedali Riuniti di Foggia guarirà in venti giorni.


E’ stato lo stesso cittadino maliano a presentarsi al pronto soccorso del Cara, struttura che si trova accanto alla baraccopoli abusiva. Non è ancora chiaro se sia stato accompagnato da qualcuno o se sia arrivato da solo. I sanitari, dopo averlo medicato, ne hanno disposto il trasferimento al nosocomio foggiano. Le indagini sono affidate alla polizia. La vittima, a causa della ferita alla gola, non è in grado di parlare, pertanto non ha potuto fornire agli investigatori elementi utili all’identificazione dei suoi aggressori.
Ieri nella baraccopoli, durante un litigio, un nigeriano era stato accoltellato.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Carica altre news...

 

PODCAST

 

PRIMO PIANO

 
 
 
 
- News dai Territori -
 
Editrice del Mezzogiorno srl - Partita IVA n. 08600270725