Venerdì 18 Ottobre 2019 | 09:16

NEWS DALLA SEZIONE

La decisione
Strage in famiglia a Orta Nova: funerale unico per tutti

Strage in famiglia a Orta Nova: funerale unico per tutti

 
Stalking
Foggia, dai domiciliari continua a perseguitare la ex: in carcere 29enne

Foggia, dai domiciliari continua a perseguitare la ex: in carcere 29enne

 
La procura
Foggia, dall'emendamento al numero come la salumeria per l'appuntamento«Un sistema basato sulle clientele»

Foggia, dall'emendamento al numeretto per l'appuntamento: «Continue clientele»

 
Il giallo
Lucera, cadavere carbonizzato in auto fuori strada: forse è un incidente

Lucera, cadavere carbonizzato in auto fuori strada: forse è un incidente FOTO

 
L'inchiesta
Appalti sanità, arrestati a Foggia i politici Angelo e Napoleone Cera: concussione

Sanità, appalti e assunzioni a Foggia: arrestati Cera senior e jr
Emiliano forse sarà interrogato

 
il blitz
Mafia e droga a Foggia: 5 arresti, anche un agente della Polizia Locale

Mafia e droga a Foggia: 5 arresti, anche un agente della Polizia Locale

 
L'episodio nel 2018
Foggia, ignoti rubarono 20mila euro in casa di avvocato, legandolo al letto: arrestata domestica

Foggia, rubarono 20mila euro in casa di avvocato, legandolo al letto: arrestata domestica

 
l'episodio la scorsa estate
Foggia, sassi contro migranti mentre andavano nei campi: arrestati 2 giovani

Foggia, sassi contro migranti mentre andavano nei campi: arrestati 2 giovani

 
La decisione
Manfredonia, comune affidato a gestione straordinaria

Manfredonia, comune affidato a gestione straordinaria

 
nel foggiano
San Severo, polizia sequestra terreno con 30 piante di marijuana

San Severo, polizia sequestra terreno con 30 piante di marijuana

 
ferrovie del gargano
Vuole viaggiare in treno senza biglietto, offende e aggredisce Polfer: arrestato gambiano nel Foggiano

Vuole viaggiare in treno senza biglietto, offende e aggredisce Polfer: arrestato gambiano nel Foggiano

 

Il Biancorosso

Domenica
Bari, D'Ursi indisponibile per trasferta ad Avellino

Bari, D'Ursi indisponibile per trasferta ad Avellino

 

NEWS DALLE PROVINCE

HomeLotta alla droga
Venosa, scoperta maxi piantagione di 11mila piante di canapa indiana: 5 arresti

Venosa, scoperta maxi piantagione di 11mila piante di canapa indiana: 5 arresti

 
LecceI soccorsi
Migranti, in arrivo 80 a Leuca: erano su una barca intercettata dalla Guardia costiera

Migranti, in arrivo 50 a Leuca: erano su una barca intercettata dalla Guardia costiera

 
MateraL'iniziativa
Matera 2019, la capitale è anche il «Paese della cuccagna»

Matera 2019, la capitale è anche il «Paese della cuccagna»

 
FoggiaLa decisione
Strage in famiglia a Orta Nova: funerale unico per tutti

Strage in famiglia a Orta Nova: funerale unico per tutti

 
BariLa causa civile
Bari, bimba morì all'Ospedaletto: in sala operatoria mancava il termometro

Bari, bimba morì all'Ospedaletto: in sala operatoria mancava il termometro

 
TarantoLunedì
Taranto, ministro Fioramonti a inaugurazione anno scolastico

Taranto, ministro Fioramonti a inaugurazione anno scolastico

 
BrindisiLe indagini
Brindisi, una fucilata tra i bambini prima del delitto Carvone: altri due arresti

Brindisi, una fucilata tra i bambini prima del delitto Carvone: altri due arresti

 

i più letti

E' il secondo attentato

Cerignola, bomba del racket
distrugge azienda agricola

Ingenti danni: il proprietario riferisce di non aver subito alcuna richiesta estorsiva

Cerignola, bomba del racketdistrugge azienda agricola

Sono ingenti i danni provocati dall’esplosione di un ordigno rudimentale piazzato nella notte da persone non ancora identificate davanti all’ingresso dell’ azienda agricola «Masseria di Puglia, tradizione e natura» che si trova in località «Lagnano» nelle campagne di Cerignola. Il fatto è accaduto poco dopo la mezzanotte. La deflagrazione ha provocato il collasso di una parte della struttura. Ad agire sarebbero stati due uomini, entrambi incappucciati, immortalati dalle telecamere di sicurezza mentre piazzavano la bomba. I due sono arrivati nelle vicinanze dell’azienda agricola. Hanno dapprima tagliato la recinzione esterna; una volta dentro hanno posizionato l’ordigno ai piedi del capannone.

Poi sono fuggiti via. Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco e i carabinieri. Il titolare dell’azienda, un 48enne foggiano che ha aperto la sua attività circa dieci anni fa, ha detto agli inquirenti di non aver mai ricevuto minacce o richieste estorsive e di non aver problemi con alcuno. Quella della scorsa notte è la seconda intimidazione subita dall’imprenditore. La prima, poco meno di una settimana fa quando ci fu un tentativo di incendio ad una struttura adiacente all’azienda.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie