Giovedì 18 Luglio 2019 | 15:36

NEWS DALLA SEZIONE

Emergenza abitativa
Foggia, da 14 anni vivono in container invasi da topi e blatte: la protesta delle mamme

Foggia, da 14 anni in container invasi da topi e blatte: la protesta delle mamme

 
Femminicidio
San Severo, uccisa dal fidanzato, il legale: è morta annegata, non strangolata

San Severo, uccisa dal fidanzato, il legale: è morta annegata, non strangolata. Domani i funerali

 
Nel Foggiano
Orta Nova, commando sequestra camionista e scappa con tir pieno di sigarette

Orta Nova, banda sequestra camionista e scappa con tir pieno di sigarette

 
Bullismo
Candela, 15enne disabile picchiato e insultato nella villa comunale da coetanei

Candela, 15enne disabile picchiato e insultato in villa comunale da coetanei

 
Operazione Rodolfo
Mafia e estorsione a imprenditori agricoli: in carcere 3 esponenti clan foggiani

Foggia, mafia e estorsione a imprenditori agricoli: in carcere 3 esponenti clan

 
Il video
San Severo, la festa del Soccorso con la corsa dei «fujenti» tra i petardi

San Severo, la festa del Carmelo con la corsa dei «fujenti» tra i petardi

 
Maltempo
San Severo finisce sott'acqua: strade e chiese allagate

Pioggia torrenziale, San Severo finisce sott'acqua: strade e chiese allagate

 
Assenteismo
Foggia, la giudice «furbetta del cartellino» condannata dalla Corte dei conti

Foggia, la giudice «furbetta del cartellino» condannata dalla Corte dei conti

 
Indagano i cc
Foggia, migranti presi a sassate mentre vanno a lavorare nei campi: 2 feriti

Foggia, migranti presi a sassate mentre vanno a lavorare nei campi: 2 feriti

 
Nel campo nomadi di Foggia
Facevano prostituire minorenni: Procura Bari chiede rinvio a giudizio per 4 rumeni

Facevano prostituire minorenni: Procura Bari chiede rinvio a giudizio per 4 rumeni

 
Il video
Meraviglia a Peschici, un delfino e i suoi cuccioli nuotano tra i bagnanti

Meraviglia a Peschici, un delfino e i suoi cuccioli nuotano tra i bagnanti

 

Il Biancorosso

L'AMICHEVOLE
Tanti sperimenti, poche emozioniIl Bari pareggia con la Fiorentina

Tanti esperimenti, poche emozioni
Il Bari pareggia con la Fiorentina

 

NEWS DALLE PROVINCE

TarantoDalla polizia
Taranto, 2kg di cocaina nel fanale posteriore dell'auto: arrestato

Taranto, 2kg di cocaina nel fanale posteriore dell'auto: arrestato

 
PotenzaNel potentino
Cancellara: durante la festa patronale colpisce uomo in testa con un bastone, arrestato

Cancellara: durante la festa patronale colpisce uomo in testa con un bastone, arrestato

 
LecceL'appuntamento
Aradeo, musica e ospiti in ricordo di Pino Zimba, simbolo della pizzica

Aradeo, musica e ospiti in ricordo di Pino Zimba, simbolo della pizzica

 
MateraNel Materano
Ricercato in Kazakistan, polizia lo arresta in vacanza a Policoro

Ricercato in Kazakistan, polizia lo arresta in vacanza a Policoro

 
BrindisiNel Brindisino
Ruba 6 quintali di meloni in un'azienda, pizzicato al posto di blocco: arrestato 35enne

Ruba 6 quintali di meloni in un'azienda, pizzicato al posto di blocco: arrestato 35enne

 
BatIl rogo
Bisceglie, fiamme in un locale della movida: indagini in corso

Bisceglie, fiamme in un locale della movida: indagini in corso

 
FoggiaEmergenza abitativa
Foggia, da 14 anni vivono in container invasi da topi e blatte: la protesta delle mamme

Foggia, da 14 anni in container invasi da topi e blatte: la protesta delle mamme

 

i più letti

La decisione

Società foggiana, restano in cella
i due mafiosi condannati in appello

Niente scarcerazione per Alessandro Lanza e massimo Cassitti arrestati nel 2013 e condannati a oltre 8 anni di carcere (confermati a luglio scorso)

Società foggiana, restano in cellai due mafiosi condannati in appello

Rigettate le richieste difensive, restano in carcere due presunti mafiosi foggiani - Alessandro Lanza di 40 anni e Massimiliano Cassitti di 42 anni - condannati ad oltre 8 anni nel processo d’appello «Corona», inchiesta sulla «Società foggiana» per la quale furono arrestati dai carabinieri del «Ros» il 16 luglio del 2013 - giorno del blitz contrassegnato dall’emissione di 23 ordinanze cautelari - e per la quale sono tuttora detenuti. I difensori chiedevano alla corte d’appello di Bari la scarcerazione di Lanza e Cassitti dopo la riduzione di pena di un mese fa: considerati gli oltre 5 anni di carcerazione preventiva già sofferti e la liberazione anticipata di oltre un anno e mezzo cui avrebbero diritto per buona condotta, i due imputati - argomentava la difesa - hanno di fatto già scontato gran parte della condanna. Per i giudici la liberazione anticipata si calcola a condanna definitiva e quindi hanno rigettato le richieste di rimessione in libertà.

Lanza, Cassitti e un terzo foggiano imputato a piede libero - Michele Carella di 76 anni - sono stati condannati in appello a Bari lo scorso 13 luglio a complessivi 27 anni e 8 mesi di reclusione, dopo essere stati riconosciuti colpevoli a vario titolo di associazione mafiosa quali affiliati alla «Società foggiana», estorsione e tentata estorsione, ricettazione ed armi per fatti che risalgono al 2006-2008. I giudici della prima sezione penale della corte d’appello di Bari avevano ridotto di poco più di due anni le condanne comminate in primo grado a Lanza, cui sono stati inflitti 8 anni e 8 mesi di reclusione; e Cassitti, la cui condanna è scesa a 8 anni e 3 mesi nel processo bis. Pena invece integralmente confermata - 10 anni e 9 mesi - per Carella.

In primo grado - sentenza del Tribunale di Foggia pronunciata il 27 aprile 2017 - a Lanza furono inflitti 10 anni e 9 mesi; a Cassitti 10 anni e 4 mesi; ed a Carella 10 anni e 9 mesi. Nel processo d’appello la difesa di Lanza e Cassitti ha rinunciato al principale motivo d’appello, l’assoluzione, ed ha sollecitato una sensibile riduzione di pena; anche il sostituto procuratore generale si era detto d’accordo a limare le condanne di primo grado, chiedendo che lo sconto si limitasse ad un anno a testa: 9 anni e 9 mesi quindi per Lanza ; e 9 anni e 4 mesi per Cassitti.

Discorso diverso per Michele Carella, per il quale il pg aveva sollecitato la conferma integrale del verdetto di primo grado e la difesa l’assoluzione.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie