Sabato 20 Ottobre 2018 | 15:35

NEWS DALLA SEZIONE

A Cerignola
Rigenerazione urbana: street art nel rione Torricelli

Rigenerazione urbana: street art nel rione Torricelli

 
Blitz della Polizia
Foggia, catturata banda di rapinatori: colpi in negozi e gioiellerie, 5 arresti

Cerignola, catturata banda di rapinatori con la «mazzuo...

 
Sanità
Foggia, stabilizzati 105 precariall'Asl dopo più di 10 anni

Foggia, stabilizzati 105 precari all'Asl dopo più di 10...

 
A Foggia
Perseguitava l'ex compagna e i suoi genitori: non potrà più avvicinarsi

Perseguitava l'ex compagna e i suoi genitori: non potrà...

 
Trasporti
Foggia, seconda stazione, per il sindaco: «Si farà»

Foggia, seconda stazione, per il sindaco: «Si farà»

 
L'inchiesta
Lucera, sequestrata sede giudice di pace: «È pericolosa per la pubblica incolumità»

Lucera, sequestrata sede giudice di pace: «È pericolosa...

 
Quadruplice omicidio nel 2017
Strage S.M. in Lamis, dopo un anno arrestato pregiudicato. Morirono i fratelli Luciani, innocenti

Strage S.M. in Lamis, un arresto. Morirono i fratelli L...

 
Etichetta obbligatoria
Il primo pomodoro made in Italy parla foggiano

Il primo pomodoro made in Italy parla foggiano

 
Nel Foggiano
Contrabbando gasolio agricolo: 2 arresti, 9 denunce e 6 distributori abusivi sequestrati

Contrabbando gasolio agricolo: 2 arresti, 9 denunce e 6...

 
A Foggia
L'ambulanza è in ritardo nei soccorsi e il medico viene aggredito dalla folla

L'ambulanza è in ritardo e la dottoressa del 118 viene ...

 
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno

i più visti della sezione

i più letti

ha violato l’obbligo di soggiorno

Torna in carcere il presunto boss di Vieste

A Marco Raduano era legato Antonio Fabbiano, il pregiudicato 25enne ucciso nella cittadina garganica la sera del 25 aprile scorso

Torna in carcere il presunto boss di Vieste

Marco Raduano

VIESTE (FOGGIA) - Torna in carcere il presunto boss di Vieste, Marco Raduano, a cui era legato - secondo gli inquirenti - Antonio Fabbiano, il pregiudicato 25enne ucciso nella cittadina garganica la sera del 25 aprile scorso. Ad arrestarlo sono stati i carabinieri del Comando provinciale di Foggia: Raduano, sorvegliato speciale, è stato arrestato perché ha violato l’obbligo di soggiorno nel comune di residenza. Nei giorni scorsi è stato notato a Peschici, nel Gargano.

Il presunto boss, la sera del 21 marzo scorso, fu vittima di un agguato compiuto nelle vicinanze della sua abitazione, nel corso del quale rimase ferito ad una gamba e ad un braccio.

Secondo quanto accertato dagli inquirenti, Marco Raduano è in lotta con il clan Notarangelo-Perna per il controllo dei traffici di droga provenienti dall’Albania.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400