Mercoledì 22 Settembre 2021 | 09:03

Il Biancorosso

Serie C
Bari, il portiere Frattali rinnova fino al 2023

Bari, il portiere Frattali rinnova fino al 2023

 

i più letti

ha violato l’obbligo di soggiorno

Torna in carcere il presunto boss di Vieste

A Marco Raduano era legato Antonio Fabbiano, il pregiudicato 25enne ucciso nella cittadina garganica la sera del 25 aprile scorso

Torna in carcere il presunto boss di Vieste

Marco Raduano

VIESTE (FOGGIA) - Torna in carcere il presunto boss di Vieste, Marco Raduano, a cui era legato - secondo gli inquirenti - Antonio Fabbiano, il pregiudicato 25enne ucciso nella cittadina garganica la sera del 25 aprile scorso. Ad arrestarlo sono stati i carabinieri del Comando provinciale di Foggia: Raduano, sorvegliato speciale, è stato arrestato perché ha violato l’obbligo di soggiorno nel comune di residenza. Nei giorni scorsi è stato notato a Peschici, nel Gargano.

Il presunto boss, la sera del 21 marzo scorso, fu vittima di un agguato compiuto nelle vicinanze della sua abitazione, nel corso del quale rimase ferito ad una gamba e ad un braccio.

Secondo quanto accertato dagli inquirenti, Marco Raduano è in lotta con il clan Notarangelo-Perna per il controllo dei traffici di droga provenienti dall’Albania.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzetta Necrologie