Mercoledì 12 Dicembre 2018 | 21:38

NEWS DALLA SEZIONE

Lecce
Liverani: testa già al Brescia, il pari non fa calare l'euforia

Liverani: testa già al Brescia, il pari non fa calare l'euforia

 
Serie B
Al Via del Mare: Lecce Perugia termina 0-0

Al Via del Mare: Lecce Perugia termina 0-0

 
Serie B
Calcio Lecce, Liverani: «mi fido dei miei ragazzi»

Calcio Lecce, Liverani: «mi fido dei miei ragazzi»

 
Sabato contro il Perugia
Lecce, l'ex Olive: «La squadra non rinuncerà al mercato. Gruppo coeso»

Lecce, l'ex Olive: «La squadra non rinuncerà al mercato. Gruppo coeso»

 
L'intervista
Ex difensore Brio promuove il Lecce: «Personalità e grande tifo»

Ex difensore Brio promuove il Lecce: «Personalità e grande tifo»

 
Carpi-Lecce 0-1
Lecce, gol di La Mantia decide match a Carpi

Lecce, gol di La Mantia decide match a Carpi

 
La decisione
Curva Nord Lecce intitolata a calciatori Lorusso e Pezzella

Curva Nord Lecce intitolata a calciatori Lorusso e Pezzella

 
Serie B
Lecce attento: «A Carpi come se fosse il match più importante della stagione»

Lecce attento: «A Carpi come se fosse il match più importante della stagione»

 
Serie B
Brini spiana la strada al Lecce: «È forte e può crescere ancora»

Brini spiana la strada al Lecce: «È forte e può crescere ancora»

 
Serie B
Lecce calcio, sulla strada giusta a caccia dell’equilibrio

Lecce calcio, sulla strada giusta a caccia dell’equilibrio

 
Serie B
Lecce, Mancosu esalta La Mantia, Palombi e Falco

Lecce, Mancosu esalta La Mantia, Palombi e Falco

 

Serie B

Tabanelli, la pedina fissa sullo scacchiere Lecce

Liverani gli dà fiducia e fin qui non ha deluso

Tabanelli, la pedina fissa sullo scacchiere Lecce

LECCE - Da «oggetto misterioso», com’è stato considerato dagli addetti ai lavori nella scorsa stagione, da quando è arrivato nel mercato di gennaio sino alla conclusione del torneo di C, a grande protagonista, come sta accadendo da alcune gare, da quando Fabio Liverani gli sta dando spazio con continuità. Questa è la metamorfosi subita dal centrocampista Andrea Tabanelli, che è una delle più belle realtà del Lecce in questa fase della stagione.

Ad inizio carriera, il classe ‘90 di Ravenna veniva considerato da molti una grande promessa del calcio italiano. «Andrea ha sempre avuto numeri di prim’ordine – dice Nicola Campedelli, che lo ha allenato nel 2010/2011, quando aveva 20 anni, e nel 2012/2013, stagione nella quale ha disputato 30 gare nella serie cadetta, con il Cesena, club nel cui settore giovanile è cresciuto – L’ho diretto la prima volta quando ero sulla panchina del Bellaria, in C2. Poi l’ho avuto nuovamente in rosa quando ho guidato l’undici cesenate, in B. Ha qualità tecniche notevoli e possiede una straordinaria capacità di coordinarsi. Quando avanza con la palla, in velocità, dà spesso l’impressione di doverla perdere da un momento all’altro ed invece riesce a tenerla incollata al piede».

Nel Cesena, Campedelli ha quasi sempre preferito il giovane Tabanelli a calciatori più affermati. «Qualcuno all’epoca storceva il naso per questo, ma ci ho visto giusto se poi, a metà del 2013/2014, lo ha voluto il Cagliari, in A – sottolinea il trainer di Gatteo – In seguito, per Andrea è stato un susseguirsi di infortuni che gli hanno tarpato le ali».
Nel Lecce, da gennaio a maggio 2018 non ha convinto. Ora si sta rivelando prezioso nello scacchiere di Liverani. «Quando è approdato nel Salento, era reduce da un lungo periodo nel quale aveva giocato poco – nota Campedelli – Non era semplice, per lui, inserirsi in un complesso che, per di più, stava facendo benissimo. A torneo terminato, però, evidentemente il tecnico romano ed i dirigenti della società giallorossa sono stati bravi a toccare le corde giuste per stimolarlo. Ma determinante è stato senz’altro il fatto che finalmente è al top dal punto di vista fisico. Sono contento che stia mettendo in mostra il proprio valore in una piazza blasonata. Lo merita perché, oltre ad essere bravo tecnicamente, è un ragazzo solare, che sa stare in gruppo. A 28 anni magari si regalerà quelle soddisfazioni che la sorte gli ha negato in precedenza».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400