Domenica 12 Luglio 2020 | 11:47

NEWS DALLA SEZIONE

nel Brindisino
Marijuana e hashish in casa: arrestato 46enne a S.Vito dei Normanni

Marijuana e hashish in casa: arrestato 46enne a S.Vito dei Normanni

 
l'Incidente
Brindisi, ragazza punta da ago di siringa sulla spiaggia ingombra di detriti

Brindisi, ragazza punta da ago di siringa sulla spiaggia ingombra di detriti

 
Criminalità
Fasano, presto le ronde contro i furti nelle abitazioni

Fasano, presto le ronde contro i furti nelle abitazioni

 
Politica
Torchiarolo, sciolto il Consiglio. Viceprefetto Coluccia commissario

Torchiarolo, sciolto il Consiglio. Viceprefetto Coluccia commissario

 
Operazione «Long vehicle»
Assalto a portavalori sulla Brindisi-Lecce, sgominata la banda

Assalto a portavalori sulla Brindisi-Lecce, sgominata la banda: 8 in manette

 
maltrattamenti in famiglia
Ostuni, donna insultata, minacciata e colpita con un piatto dal marito per le vie del centro: arrestato 78enne

Ostuni, donna insultata, minacciata e colpita con un piatto dal marito per le vie del centro: arrestato 78enne

 
nel Brindisino
Tuturano, aggredisce e picchia la moglie davanti ai figli: arrestato 30enne

Tuturano, aggredisce e picchia la moglie davanti ai figli: arrestato 30enne

 
E' ricoverato
Da Milano in vacanza a Villanova: turista va in ospedale, positivo al Covid

Da Milano in vacanza a Villanova: turista va in ospedale, positivo al Covid

 
tra carovigno e brindisi
In casa ha una serra di marijuana: un arresto nel Brindisino

In casa ha una serra di marijuana: un arresto nel Brindisino

 
L'incidente
Mesagne, scontro tra due auto. Muore un anziano

Mesagne, scontro tra due auto sulla complanare: muore un anziano

 
Il caso
Fasano, la Tari è da pagare, Conforama deve al Comune 300mila euro

Fasano, la Tari è da pagare: Conforama deve al Comune 300mila euro

 

Il Biancorosso

Serie C
Bari, il giorno più lungo. «Pronti a fare la storia»

Bari, il giorno più lungo. «Pronti a fare la storia»

 

NEWS DALLE PROVINCE

Brindisinel Brindisino
Marijuana e hashish in casa: arrestato 46enne a S.Vito dei Normanni

Marijuana e hashish in casa: arrestato 46enne a S.Vito dei Normanni

 
MateraManutenzione
Matera, la vasca della Villa non più una palude

Matera, la vasca della Villa non più una palude

 
PotenzaCentro storico
Potenza, tavoli e locali all’aperto . La piazza rivive causa Covid

Potenza, tavoli e locali all’aperto. La piazza rivive dopo il Covid

 
TarantoTrasporti
Taranto, tornano i container e il porto si rianima

Taranto, tornano i container e il porto si rianima

 
Lecceil caso in salento
Otranto, «È un lupo oppure un cane inselvatichico?. Di certo è aggressivo e va preso quanto prima»

«È un lupo o un cane inselvatichito? Di certo è aggressivo e va preso quanto prima»: parla l'esperto

 
BatAmbiente
Barletta, «Illegalità diffusa sul fiume Ofanto»

Barletta, «Illegalità diffusa sul fiume Ofanto»

 
FoggiaSolidarietà
S. Severo, un fondo di solidarietà della Diocesi: da 400 a 700 euro per chi è in crisi

San Severo, un fondo di solidarietà della Diocesi: da 400 a 700 euro per chi è in crisi

 

i più letti

Il caso

Brindisi, bomba inesplosa del 1941: il 15 dicembre evacuazione per 53mila persone

Evacuato anche il carcere. Avviato dispositivo di sicurezza per rimozione ordigno

Bomba a Brindisi, piano evacuazione per 50mila persone: c'è anche il carcere

BRINDISI -  Circa 400 volontari della Protezione civile, 100 vigili urbani provenienti anche da Lecce, Bari e Taranto e dai Comuni del Brindisino e rinforzi per tutte le forze dell’ordine: è il dispiegamento di forze annunciato nel corso della conferenza stampa in occasione del maxi sgombero di gran parte della città di Brindisi per la rimozione di un ordigno bellico del 1941 trovato il 2 novembre nel cantiere di ampliamento di un maxicinema. Saranno 53mila le persone (dei circa 87mila abitanti) che dovranno lasciare la propria abitazione, domenica 15 dicembre, all’alba. Il carcere cittadino sarà svuotato gradualmente nei 15 giorni precedenti l’operazione di bonifica, con trasferimenti fuori regione. Stessa sorte toccherà ad una clinica privata che bloccherà progressivamente i ricoveri. Il Comune ha anche attivato un numero di servizio (0831229888) per coloro che necessitano di assistenza durante l'evacuazione. Il numero sarà attivo da domani 27 novembre.
I cittadini che hanno difficoltà a lasciare le loro case in autonomia e che non hanno un posto in cui attendere i tempi previsti per il disinnesco dell’ordigno bellico, potranno usufruire delle 14 aree di accoglienza in cui potranno anche ricevere assistenza ambientale. Sono già disponibili sul sito web del Comune le mappe stilate per l’evacuazione, ritenuta necessaria per un raggio di circa 1.600 metri dal luogo in cui si trova l’ordigno. Sono ricompresi tutti i quartieri di Brindisi, tranne due, il Paradiso e il Casale. E’ fuori dalla zona rossa l’ospedale Perrino. Il comandante della polizia locale, nonché responsabile della Protezione civile, Antonio Orefice, ha spiegato che oltre ai 14 punti di accoglienza, che potranno ospitare anche gli animali, sarà chiesto ai centri commerciali che si trovano al di fuori della zona a rischio, di aprire i battenti un pò prima del solito. Le operazioni di disinnesco dell’ordigno, che necessitano di particolare attenzione poiché la spoletta è danneggiata, potrebbero protrarsi per alcune ore.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie