Lunedì 10 Agosto 2020 | 00:28

NEWS DALLA SEZIONE

l'appuntamento
Ceglie Messapica, domani sera il premier Conte ospite de «La Piazza»

Ceglie Messapica, il premier Conte ospite de «La Piazza»

 
l'episodio
Brindisi, anziana consegna 650 euro a un falso carabiniere

Brindisi, anziana truffata consegna 650 euro a un falso carabiniere

 
nel Brindisino
Ceglie Messapica: banditi rapinano banca in pieno giorno, via con il bottino

Ceglie Messapica: banditi rapinano banca in pieno giorno, via con il bottino

 
VIOLENZA
Brindisi, sfregia il marito con l'acido, lei non risponde al Gip

Brindisi, sfregia il marito con l'acido: la donna non risponde al Gip

 
LA TRUFFA
Ceglie Messapica, gli sottraggono la password. Anziano perde 117mila euro

Ceglie Messapica, gli sottraggono la password: anziano perde 117mila euro

 
I DANNI
Maltempo, Brindisino ko: danni e disagi ovunque

Maltempo, Brindisino ko: danni e disagi ovunque

 
IL DRAMMA
Odissea di un papà: da cinque anni non vede il piccolo

Brindisi, l'odissea di un papà: da cinque anni non vede il suo piccolo

 
LA TRAGEDIA
Brindisi, in fin di vita al Perrino l'uomo ustionato dalla moglie

Brindisi, in fin di vita al Perrino l'uomo ustionato dalla moglie

 
AMBIENTE
Brindisi, in un solo mese i Cc scoprono 18 discariche abusive

Brindisi, in un solo mese i Cc scoprono 18 discariche abusive

 
nel Brindisino
Mesagne, minacce ai genitori: «Soldi per la droga o brucio casa», arrestato 31enne

Mesagne, minacce ai genitori: «Soldi per la droga o brucio casa», arrestato 31enne

 

Il Biancorosso

serie c
Troppi over, il Bari col bisturi  taglio chirurgico a ogni arrivo

Troppi over: il Bari col bisturi, taglio chirurgico a ogni arrivo

 

NEWS DALLE PROVINCE

FoggiaDopo 3 anni
Strage san Marco in Lamis, ricordati fratelli Luciani vittime innocenti della criminalità

Strage San Marco in Lamis, ricordati fratelli Luciani vittime innocenti
Emiliano: «La Puglia non dimentica»

 
TarantoOccupazione
Taranto, approvato piano straordinario di 315 assunzioni per Arsenale: l'impegno del Governo

Taranto, approvato piano straordinario di 315 assunzioni per Arsenale: l'impegno del Governo

 
Leccenel basso salento
Cade da scogliera a Santa Maria di Leuca: ferito 61enne

Cade da scogliera a Santa Maria di Leuca: ferito 61enne

 
MateraIl caso
Matera, questione Ztl: «Beffati ancora una volta i B&B»

Matera, questione Ztl: «Beffati ancora una volta i B&B»

 
PotenzaIl caso
Potenza, il Consorzio verso il crac. Stop a stipendi e servizi?

Potenza, il Consorzio verso il crac. Stop a stipendi e servizi?

 
Batverso il voto
Barletta, manifesti abusivi. È già polemica

Barletta, manifesti abusivi in spazi non ancora assegnati: è già polemica

 
Brindisil'appuntamento
Ceglie Messapica, domani sera il premier Conte ospite de «La Piazza»

Ceglie Messapica, il premier Conte ospite de «La Piazza»

 

i più letti

L'allarme

Brindisi, Legambiente scrive al sindaco: «Comune dichiari emergenza climatica»

L'associazione invita le istituzioni a prendere una posizione

Brindisi, Legambiente scrive al sindaco: «Comune dichiari emergenza climatica»

L’emergenza climatica tra le priorità contenute nell’”agenda” di Legambiente Brindisi che nei giorni scorsi ha inviato una lettera al sindaco e al presidente del Consiglio comunale per conoscere gli intendimenti al riguardo dell’Amministrazione.
«Nonostante la mobilitazione in atto in tutto il mondo - riporta la missiva -, i Governi non stanno facendo abbastanza per contrastare i cambiamenti in corso. Ognuno di noi, dal canto suo, deve accettare di modificare alcune abitudini per non doverle poi modificare tutte, perché i cambiamenti climatici, se non debitamente affrontati, porranno fine alla vita umana sulla terra così come la conosciamo. E, in tal senso, anche il presidente della Repubblica ha più volte sottolineato l’emergenza, sottoscrivendo persino un documento, congiunto con altri quattordici Capi di Stato, in cui si riconosce che il cambiamento climatico è la sfida chiave del nostro tempo».

A rafforzare i timori manifestati da più parti, concorrono dati e studi di certo non incoraggianti: «Il riscaldamento globale, salvo azione immediata, provocherà un aumento di temperatura globale superiore ai 3 gradi centigradi entro il 2100, con effetti devastanti sugli ecosistemi terrestri e sulla specie umana - incalza nella lettera Legambiente -. Inoltre, c’è l’ultimo rapporto Ipcc-Onu (2018), secondo cui l’umanità ha tempo entro il 2030 per limitare l’incremento della temperatura a 1.5° centigradi (per evitare danni irreversibili al clima, ottenibile con scelte individuali, comunitarie e con un mutamento di rotta nel comparto industriale a cominciare dall’uscita dalla combustione di tutti i fossili), nonchè l’ultimo rapporto Ipbes-Onu, pubblicato il 6 maggio 2019, che segnala un declino ecologico “senza precedenti”, in cui un milione di specie animali e vegetali sono a rischio estinzione nel breve periodo per colpa dei cambiamenti climatici e di un sovrasfruttamento di terra e mare, piante e animali». «A ciò - prosegue l’associazione ambientalista - si affiancano i preoccupanti effetti del riscaldamento globale e dell’inquinamento (che ogni anno diminuiscono le aspettative di vita di circa 6,5 milioni di persone in tutto il mondo), il rapporto sul Global Environment Outlook (che rappresenta la valutazione più completa e rigorosa sullo stato dell’ambiente mondiale, firmato da più di 250 scienziati) e lo studio della Ellen MacArthur Foundation, in collaborazione con il World Economic Forum, dal titolo “The New Plastics Economy: Rethinking the future of plastics”, il quale stima che ad oggi finiscono nel mare 8 milioni di tonnellate di plastica ogni anno e che nel 2050 gli oceani potrebbero contenere più plastica che pesci, in termini di peso».

Da qui, l’appello e il monito al sindaco di Brindisi, con annesse specifiche richieste in merito alla posizione da assumere sulla vicenda: «Chiediamo, in primo luogo - è riportato ancora nella missiva di Legambiente - la dichiarazione dello stato di emergenza climatica ed ambientale, intesa come assunzione di responsabilità politica con straordinaria determinazione e focalizzazione di impegno, riconoscendo le responsabilità storiche del cambiamento climatico. Chiediamo, inoltre, ogni possibile contributo all’interno delle competenze del Comune di Brindisi per contenere l’aumento della temperatura globale entro 1,5° C e fissare un obiettivo di azzeramento delle emissioni nette di gas climalteranti entro il 2030, ritenendo l’obiettivo di zero emissioni nel 2050 insufficiente e incoerente con lo stato di emergenza climatica, nonchè la massima priorità al contrasto al cambiamento climatico nell’agenda dell’Amministrazione comunale, tenendo conto in ogni azione amministrativa o iniziativa degli effetti che questa comporta sul clima».

Ma la lista delle richieste non si esaurisce qui: «Chiediamo altresì che le misure di contrasto, mitigazione e adattamento vengano implementate secondo il principio di giustizia climatica (i costi della transizione non devono gravare sulle fasce più deboli della popolazione, ma devono essere sostenuti soprattutto da chi ha causato maggiormente i danni ambientali) e, infine, di invitare tutte le istituzioni territoriali, a partire dalla Regione Puglia e dal Governo della Repubblica, a varare analoghi provvedimenti». «Alleghiamo alla missiva la copia della delibera del Consiglio comunale di Torchiarolo (significativa in quanto assunta da uno dei Comuni inseriti nell’area ad elevato Rischio di crisi ambientale di Brindisi)». Delibera con la quale l’Amministrazione ha dichiarato lo stato di emergenza climatica per il proprio territorio, facendo propri i sei punti di istanze proposte online dai cittadini e riconscendo lesiva del diritto umano al clima qualsiasi inziativa capace di ostacolare l’abbandono definitivo della produzione e del consumo energetico fossile.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie