Domenica 19 Gennaio 2020 | 09:20

NEWS DALLA SEZIONE

La tragedia
Ostuni, si ribalta il trattore in un canale di scolo: muore 56enne

Ostuni, si ribalta il trattore in un canale di scolo: muore 56enne

 
Buon compleanno
Nonna Maria spegne 105 candeline: la festa a San Michele Salentino

Nonna Maria spegne 105 candeline: la festa a San Michele Salentino

 
Nel Brindisino
S.Vito dei Normanni, 79enne abbandona in strada 4 cagnolini di pochi giorni, denunciato

S.Vito dei Normanni, 79enne abbandona in strada 4 cagnolini di pochi giorni, denunciato

 
Il caso
Mesagne, villa con piscina e carrozzerie allacciate abusivamente a rete elettrica: 3 indagati

Mesagne, villa con piscina e carrozzerie allacciate abusivamente a rete elettrica: 3 indagati

 
La storia
Torre Guaceto, Cohiba tartaruga con gli occhi chiusi: il sogno di ridarle la vista

Torre Guaceto, Cohiba tartaruga con gli occhi chiusi: il sogno di ridarle la vista

 
Abusivismo
Ceglie Messapica, case popolari occupate: 26 denunce

Ceglie Messapica, case popolari occupate: 26 denunce

 
Un 26enne
Ceglie Messapica, guida l'auto dopo aver bevuto e si scontra con un furgone: denunciato

Ceglie Messapica, guida l'auto dopo aver bevuto e si scontra con un furgone: denunciato

 
I funerali
Fasano, a migliaia per l'addio al «guerriero» Custodero

Fasano, a migliaia per l'addio al «guerriero» Custodero

 
Scarcerato
Ostuni, torna libero l'imprenditore che ha ucciso per sbaglio la moglie

Ostuni, torna libero l'imprenditore che ha ucciso per sbaglio la moglie

 
Il video
Tap, Castoro Sei arriva a Brindisi: a breve la posa della sezione sottomarina del gasdotto

Brindisi, arriva la nave Castoro Sei: a breve la posa della sezione sottomarina per Tap

 

Il Biancorosso

Serie C
Bari sfida la Cenerentola Rieti: inizia trittico di gare in 7 giorni

Bari sfida la Cenerentola Rieti: inizia trittico di gare in 7 giorni

 

NEWS DALLE PROVINCE

TarantoL'intervista
Taranto, torna Conte. Sottosegretario Turco: «Decreto per il rilancio pronto»

Conte torna a Taranto. Sottosegretario Turco: «Decreto per il rilancio pronto»

 
BariPer Sant'Antonio Abate
Cani e gatti domestici sfilano a Putignano per la benedizione

Cani e gatti domestici sfilano a Putignano per la benedizione

 
BatIl caso
Gli ingegneri-netturbini di Barletta si raccontano a France 2

Gli ingegneri-netturbini di Barletta si raccontano a France 2

 
LecceMoria di tartarughe
Lecce, «Caretta caretta» spiaggiate morte trovate a San Cataldo

Lecce, «Caretta caretta» spiaggiate morte trovate a San Cataldo

 
FoggiaLe ricerche
San Severo, a caccia della pantea co i droni

San Severo, caccia alla pantera con i droni

 
MateraL'annuncio
Matera e disabili, presto in città un «Albergo etico»

Matera e disabili, presto in città un «Albergo etico»

 

i più letti

Attimi di terrore

Oria, fucilate nella notte contro una casa: ma è la famiglia sbagliata

Nel mirino era un pregiudicato che abita però in un’altra palazzina

Oria, fucilate nella notte contro una casa: ma è la famiglia sbagliata

ORIA - Fucilate contro la porta di accesso ad un appartamento: i pallini hanno sforacchiato l’infisso e, alcuni, sono andati a finire nel soffitto del vano di ingresso dell’abitazione.
E’ davvero inquietante quello che, l’altra sera, attorno alle 23, è successo a Oria, in via Marco Pacuvio, zona di edilizia economica e popolare. Un ignoto fuciliere, dopo aver salito quattro rampe di scale, ha esploso, con ogni probabilità con un fucile a canne mozze, sei colpi contro la porta di accesso di una delle abitazioni ubicate al quarto piano della palazzina. Messo a segno l’attentato – nessun dubbio che di questo si è trattato –, il fuciliere misterioso ha risceso in tutta fretta le scale e si è allontanato dal civico 36 di via Pacuvio a bordo di una Fiat Panda.

Nella casa c’erano la proprietaria e i suoi due figli. La donna li aveva messo a letto da poco e anche lei era andata a dormire. E’ stata una fortuna: nessuno dei tre componenti del nucleo familiare si è trovato sul tragitto dei pallini che hanno oltrepassato la porta della loro abitazione. E’ vero, in ogni caso, che chi ha sparato ha puntato il fucile dal basso verso l’alto e, di conseguenza, i pallini si sono andati a conficcare nel soffitto dell’appartamento. Ma è altrettanti vero che uno o più pallini avrebbero, comunque, potuto attingere la padrona di casa o i suoi figli.

E’ un autentico mistero. La proprietaria dell’appartamento preso di mira dall’ignoto fuciliere della notte è una persona che non ha mai avuto problemi con la legge e con la giustizia, non ha legami di parentela con persone pericolose e non ha frequentazioni con ambienti della malavita. E allora? I carabinieri, che indagano su quello che è successo, al momento si muovono a 360 gradi. Una delle ipotesi al vaglio dei militari dell’Arma è che chi ha sparato abbia sbagliato bersaglio. C’è un pregiudicato che vive in una palazzina “gemella” di quella in cui è stato compiuto l’attentato: che fosse lui il bersaglio dell’azione intimidatoria? Gli investigatori stanno approfondendo anche questa ipotesi.
Due attentati un’unica regia? A Manduria, attorno alle 21 e 30 della stessa sera, sono state esplose ben 25 fucilate contro un’abitazione ubicata in via Madonna della Pietà. In quella casa vive un oritano, peraltro già noto alle forze dell’ordine, che da tempo si è trasferito nel centro della provincia jonica. Tra i due fatti esiste un collegamento? Allo stato delle indagini gli investigatori non se la sentono di escludere a priori questa ipotesi, ma non hanno ancora trovato un solo elemento di collegamento tra i proprietari delle due abitazioni fatte bersaglio delle scariche di fucilate. 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie