Mercoledì 22 Maggio 2019 | 22:36

NEWS DALLA SEZIONE

Dopo la denuncia
Erchie, picchia e minaccia la moglie per anni: arrestato

Erchie, picchia e minaccia la moglie per anni: arrestato

 
Il comizio
Ostuni, botta e risposta tra Salvini e i contestatori: «Torna a casa» «Voi fischiate noi lavoriamo»

Ostuni, botta e risposta tra Salvini e contestatori: «Torna a casa» «Voi fischiate noi lavoriamo»

 
nel brindisino
Mesagne: ex boss Scu si laurea in giurisprudenza

Mesagne: ex boss Scu si laurea in giurisprudenza

 
L'appello di Adelina
Da 20 anni a Brindisi: «Sono malata datemi la cittadinanza»

Da 20 anni a Brindisi: «Sono malata datemi la cittadinanza»

 
Il ciak
Brindisi, nuovo set per Claudio Bisio: girerà un film a San Vito dei Normanni

Brindisi, Claudio Bisio girerà un film a San Vito dei Normanni

 
nel brindisino
Latiano, crolla solaio di scuola in ristrutturazione: grave operaio

Latiano, crolla solaio di scuola in ristrutturazione: grave operaio

 
Nel Brindisino
Rubano 5mila euro di energia elettrica: 2 arresti a Francavilla

Rubano 5mila euro di energia elettrica: 2 arresti a Francavilla

 
La protesta social
Ceglie Messapica, la strada si allaga e i cittadini fanno acquagym

Ceglie Messapica, la strada si allaga e i cittadini fanno acquagym

 
L'operazione della Gdf
Ceglie Messapica, bancarotta fraudolenta: arrestati 2 imprenditori edili

Ceglie Messapica, bancarotta fraudolenta: arrestati 2 imprenditori edili

 
A S.Pietro Vernotico
Bomba d'acqua nel Brindisino, coppia anziani intrappolata in sottovia: salvati da cc

Bomba d'acqua nel Brindisino, coppia anziani intrappolata in sottovia: salvati da cc

 
Nel Brindisino
Latiano: perseguita e minaccia la ex, 45enne ai domiciliari

Latiano: perseguita e minaccia la ex, 45enne ai domiciliari

 

Il Biancorosso

L'ANALISI
Bari, 10 milioni di euro per il mercatoDe Laurentiis vuole crescere in fretta

Bari, 10 milioni di euro per il mercato: De Laurentiis vuole crescere in fretta

 

NEWS DALLE PROVINCE

TarantoTaranto
Ex Ilva, Usb minaccia azioni legali su graduatorie esuberi

Ex Ilva, Usb minaccia azioni legali su graduatorie esuberi

 
BariL'enfant prodige
Mola, baby genio a 8 anni vince i nazionali dei Giochi Matematici

Mola, baby genio a 9 anni vince i nazionali dei Giochi Matematici

 
BatDopo la scossa
Terremoto in Puglia, domani riaprono le scuole a Bisceglie

Terremoto in Puglia, domani riaprono le scuole a Bisceglie

 
MateraL'idea
Matera 2019: mille studenti in marcia per la «Cultura»

Matera 2019: mille studenti in marcia per la «Cultura»

 
LecceÈ in prognosi riservata
Nardò, esplode distributore di bevande: grave operaio 23enne

Nardò, esplode distributore di bevande: grave operaio 23enne

 
Foggianel foggiano
mattinata

Mafia, amministrazione giudiziaria per ditta allevamento a Mattinata

 
BrindisiDopo la denuncia
Erchie, picchia e minaccia la moglie per anni: arrestato

Erchie, picchia e minaccia la moglie per anni: arrestato

 
PotenzaL'operazione
GdF, a Lauria scoperti 5 lavoratori in nero

GdF, a Lauria scoperti 5 lavoratori in nero

 

i più letti

La protesta

Brindisi, serrata dei commercianti sulla chiusura di corso Garibaldi

Da un lato i commercianti che chiedono di lasciare aperta la strada, dall'altra parte di cittadini e ambientalisti che chiedono la chiusura

Brindisi, serrata dei commercianti sulla chiusura di corso Garibaldi

Poche (anzi, pochissime) altre questioni di “vita” cittadina sono in grado di spaccare in due i brindisini come è capace di fare la viabilità su corso Garibaldi. Da un lato, i commercianti con le associazioni di categoria che chiedono, anzi implorano, l’apertura continua, dall’altro l’Amministrazione, gli ambientalisti e quella parte di cittadini (che, in alcuni casi, invocano addirittura la pedonalizzazione di corso Garibaldi) più inclini a criteri di mobilità sostenibile, che al contrario plaudono alla scelta di chiudere il transito dalle 18 alle 20,30.

Se è vero, però, che sul “dilemma” si discute da almeno un paio di decenni, è anche vero che ieri dall’ennesimo “braccio di ferro” sulla vicenda ne è scaturita la più plateale delle proteste: la serrata dei negozianti (tranne due). Mai prima d’ora, gli operatori del settore avevano abbassato appositamente le saracinesche in segno di dissenso. I cori di protesta sono stati molteplici negli anni, ma questa volta evidentemente deve essere scattata una “molla”, per così dire, superiore che li ha indotti ad incrociare le braccia. E l’immagine che ne è venuta fuori di corso Garibaldi, svuotato di auto e con negozi chiusi e marciapiedi quasi deserti, era in fondo ciò a cui si puntava, quasi a voler mandare un forte segnale sulle conseguenze negative scaturenti da una ristretta viabilità. I commercianti, in ogni caso, sono rimasti nelle vicinanze, effettuando un presidio nei pressi del Banco di Napoli.

Il sindaco, da par suo, non ha intenzione di demordere e, in risposta alle lamentele, ha aperto - ricevendo per questo ulteriori pesanti critiche - un sondaggio sulla sua pagina Facebook che verrà chiuso domani, con conseguente comunicazione dell’esito tra favorevoli e contrari. Sino a ieri pomeriggio, a votare erano stati oltre 2.500, un altro chiaro segnale che la questione interessa, eccome, la popolazione brindisina, pur restando complessa da risolvere, laddove non è mai facile trovare il giusto equilibrio tra due posizioni del tutto agli antipodi. [p. potì]

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400