Venerdì 26 Aprile 2019 | 17:52

NEWS DALLA SEZIONE

A francavilla fontana
In casa merce rubata e 2 pincher denutriti: denunciata coppia

In casa merce rubata e 2 pincher denutriti: denunciata coppia

 
Dai Carabinieri
Ricatti a luci rosse e truffe on line su cuccioli: denunciato nel Brindisino

Ricatti a luci rosse e truffe on line su cuccioli: denunciato nel Brindisino

 
Stalking
Francavilla, non accetta la relazione dell'ex e aggredisce lui e la compagna: arrestata

Francavilla, non accetta la relazione dell'ex e aggredisce lui e la compagna: arrestata

 
Sventata truffa
Ceglie Messapica, anziana mette in fuga finto maresciallo e finto avvocato

Ceglie M., anziana mette in fuga finto maresciallo e finto avvocato

 
La denuncia
Brindisi, si faceva inviare video hard da sua allieva di 12 anni

Brindisi, si faceva inviare video hard da sua allieva di 12 anni

 
Vento forte
Brindisi, maltempo blocca nel porto traghetto per Valona

Brindisi, traghetto bloccato dal vento nel porto: era diretto a Valona

 
L'ordinanza
Brindisi, Sì alle spiagge «plastic-free» ma materiale sostitutivo è carente

Brindisi, Sì alle spiagge «plastic-free» ma materiale sostitutivo è carente

 
Molestie in famiglia
Turturano, minaccia di morte l'ex moglie: arrestato 46enne

Tuturano, minaccia di morte l'ex moglie: arrestato 46enne

 
I controlli su strada
S. Pancrazio Salentino, beccato con mazza da baseball in auto: denunciato

S. Pancrazio Salentino, beccato con mazza da baseball in auto: denunciato

 
Stalking
Brindisi, molestava l'ex compagna e la figlioletta: arrestato 48enne

Brindisi, molestava l'ex compagna e la figlioletta: arrestato 48enne

 
Curiosità
Ponte festività, i vip nel Brindisino: ecco gli arrivi e i «ritrovi»

Ponte festività, i vip nel Brindisino: ecco gli arrivi e i «ritrovi»

 

Il Biancorosso

CALCIO MERCATO
Confermati gli over con vincoli pluriennaliDa sciogliere al più presto il nodo Brienza

Confermati gli over con vincoli pluriennali
Da sciogliere al più presto il nodo Brienza

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariUfficializzati i nomi
Bari, ecco i candidati ai 5 municipi che sostengono Decaro

Bari, ecco i candidati ai 5 municipi che sostengono Decaro

 
MateraIl provvedimento
Matera, nella Capitale della Cultura vietato lanciare coriandoli agli sposi: «Deturpano»

Matera, nella Capitale della Cultura vietato lanciare coriandoli agli sposi: «Deturpano»

 
PotenzaIl furto
Potenza ruba portafoglio in ospedale San Carlo a 87enne: arrestato

Potenza ruba portafoglio in ospedale San Carlo a 87enne: arrestato

 
TarantoNel Tarantino
Manduria, l'ombra della baby gang dietro la morte di un anziano

Manduria, l'ombra della baby gang dietro la morte di un anziano: pestato a sangue

 
BrindisiA francavilla fontana
In casa merce rubata e 2 pincher denutriti: denunciata coppia

In casa merce rubata e 2 pincher denutriti: denunciata coppia

 
BatNessun ferito
Bisceglie, spara contro carabinieri durante un controllo: fermato

Bisceglie, spara contro carabinieri durante un controllo: preso ucraino

 

L'iniziativa spontanea

Torre Guaceto, cittadini si organizzano e vanno a pulire la spiaggia

Raccolti quindici sacchi di rifiuti. L'idea nata da Alessandro Barba

Torre Guaceto, cittadini si organizzano e vanno a pulire la spiaggia

Un bel gesto di civiltà. Torre Guaceto ha ospitato la prima giornata di pulizia ad iniziativa comunitaria.
Non associazioni o rappresentanti di enti, ma privati cittadini che hanno voluto dimostrare il proprio attaccamento all’area protetta andando oltre la mera fruizione, ma rimboccandosi le maniche in prima persona per dare il proprio contributo alla tutela della Riserva Naturale dello Stato e Area Marina Protetta.
La bella iniziativa è nata da un’idea di un brindisino, Alessandro Barba che da sempre frequenta Torre Guaceto sia in estate, sia in tutte le altre stagioni. Un utente modello che si muove all’interno della Riserva sempre e solo in bici o a piedi e che ha più volte coadiuvato il Consorzio nell’attività di monitoraggio dell’area protetta con le proprie segnalazioni.
Contattato, il Consorzio ha accolto con grande piacere la richiesta di offrire il proprio supporto all’iniziativa ed Alessandro ha fatto il resto.
«Se mi si chiede da dove è partita la mia idea – ha raccontato l’organizzatore della giornata - io posso solo rispondere che per me tutto questo è normale. Mia madre è la classica donna “fissata” per l’ordine e la pulizia. Non so, forse avrò preso da lei, quel che è certo è che io applico ciò che mi ha insegnato anche negli spazi naturali, all’aperto. Mi arrabbio quando vedo gente buttare cicche a terra, cartacce dai finestrini, rifiuti in pseudo-discariche create da ignoranti, insomma, mi piace poter fare del mio per ciò che ci è stato regalato dalla natura. Poi, Torre Guaceto ce l’ho nel cuore, ci vado sempre, in bici, da solo e raccolgo tutto ciò che è rifiuto. La Riserva a me da tanto, e questo è il mio modo di dimostrale il mio amore».
Alessandro ha raccolto l’adesione di altre 9 persone e, muovendo da Brindisi, il gruppo degli amici di Torre Guaceto è stato condotto nella laguna della torre aragonese, zona A, area a protezione integrale a mare con divieto di balneazione, e soggetta a particolare tutela a terra, come da decreto interministeriale del 1991. Zona particolarmente tutelata, ma che, nonostante gli sforzi giornalieri profusi per la sua pulizia dal personale del Consorzio, risente del fenomeno del marine litter, così come tutte le aree costiere.
I volontari Alessandro, Antonio, Claudio, Monica, Luigi, Helena, Laura, Daniele, Mirko e Cesare hanno lavorato per alcune ore e sono riusciti ad asportare 15 sacchi di rifiuti provenienti dal mare.
«Ringrazio i ragazzi e quanti hanno partecipato – ha commentato il presidente del Consorzio di Gestione di Torre Guaceto Mario Tafaro -, modello di senso civico e rispetto per l’ambiente. Invito i fruitori della Riserva ad amarsi, perché chi ama la natura e gli habitat, ama se stesso».
Un’iniziativa speciale, che si spera sia da stimolo per gli altri utenti della Riserva.
«Se ognuno di noi riuscisse a capire che su questa terra siamo solo di passaggio – ha chiuso Alessandro – e che siamo fortunati a poter godere di così tanta bellezza, sicuramente, la natura sarebbe più tutelata».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400