Mercoledì 18 Settembre 2019 | 01:28

NEWS DALLA SEZIONE

Il personaggio
Luigi, il super ingegnere di Barletta che fa «volare» la McLaren

Luigi, il super ingegnere di Barletta che fa «volare» la McLaren

 
L'iniziativa
Caro cancelleria, a Barletta il «quaderno sospeso»: la scuola è più umana

Caro cancelleria, a Barletta il «quaderno sospeso»: la scuola è più umana

 
Arrestato
Barletta, marocchino accoltella tunisino e gli aizza contro un Pitbull

Barletta, marocchino accoltella tunisino e gli aizza contro un Pitbull

 
L'evento
Andria, la festa patronale si chiude con Avitabile e l'Orchestra Popolare Notte della Taranta

Andria, la festa patronale si chiude con Avitabile e l'Orchestra Popolare Notte della Taranta

 
La lite
Barletta, rissa tra ubriachi: uomo ferito con un fendente. Non è grave

Barletta, rissa tra ubriachi: uomo ferito con un fendente. Non è grave

 
La difesa
Andria, ucciso per mancata precedenza, il presunto killer: «Si è scagliato e ha urtato il coltellino»

Andria, ucciso per mancata precedenza, il presunto killer: «Si è scagliato e ha urtato il coltellino»

 
Nel nordbarese
Barletta, 17enne con marijuana e cocaina in casa: arrestato

Barletta, 17enne con marijuana e cocaina in casa: arrestato

 
Nel Nordbarese
Andria, nega precedenza e viene accoltellato davanti a moglie e figlia: muore 28enne

Andria, nega precedenza, muore accoltellato davanti a moglie e figlio Fermato 50enne

 
Il campione
Mennea, a 40 anni dal record i numeri e le curiosità sul barlettano che ha cambiato la storia della corsa

Mennea, a 40 anni dal record i numeri e le curiosità sul barlettano

 

Il Biancorosso

Dopo Bari Reggina
Bari non vince al San Nicola, Cornacchini: nessun tabù

Bari non vince al San Nicola, Cornacchini: nessun tabù

 

NEWS DALLE PROVINCE

BrindisiDai Cc
Mesagne, una coltellata vicino all'occhio: preso l'aggressore

Mesagne, una coltellata vicino all'occhio: preso l'aggressore

 
BatIl personaggio
Luigi, il super ingegnere di Barletta che fa «volare» la McLaren

Luigi, il super ingegnere di Barletta che fa «volare» la McLaren

 
Foggia
Mafia, interdette due società a Foggia: parentela con il boss

Mafia, interdette due società a Foggia: parentela con il boss

 
MateraSasso Caveoso
Matera, la conferma di due rabbini: qui la sinagoga più antica d'Europa

Matera, la conferma di due rabbini: qui la sinagoga più antica d'Europa

 
BariPolis-Deloitte
toghe, avvocati

Bari, Finanza e diritto penale: alleanza tra studi legali barese e milanese

 
PotenzaA Sant'Arcangelo
Piante di marijuana sul terrazzo, arrestato 46enne

Piante di marijuana sul terrazzo, arrestato 46enne

 
TarantoIn centro
Taranto, si barrica in casa e minaccia d far saltare in aria lo stabile

Taranto, si barrica in casa e minaccia d far saltare in aria lo stabile

 
LecceIl duello
Lecce, Gibò contro Billionaire: così il Salento sfida Briatore

Lecce, Gibò contro Billionaire: così il Salento sfida Briatore

 

i più letti

Sono pregiudicati

Barletta, rifiutano controlli
della Polizia: due in manette

Entrambi sono finiti ai domiciliari. Un terzo arresto perchè deve scontare tre anni di pena residua

Barletta, rifiutano controllidella Polizia: due in manette

Tre arresti della Polizia a Barletta, in tre distinte operazioni. A finire per primo in manette, il pregiudicato 30enne Ruggiero Diga, sottoposto alla misura cautelare degli arresti domiciliari con l’applicazione del braccialetto elettronico, nella flagranza del reato di resistenza a Pubblico Ufficiale. Gli agenti del Commissariato, che sono andati a casa sua per eseguire una perquisizione finalizzata alla ricerca di sostanze stupefacenti, si sono scontrati con l'uomo che con forza ha opposto resistenza al loro ingresso nell’abitazione, tanto che i poliziotti riuscivano ad accedere solo grazie alla superiorita’ numerica.

La perquisizione, nonostante non venisse rinvenuto stupefacente, ha permesso di sequestrare un telefono cellulare, un bilancino di precisione e dei ritagli di cellophane che, analizzati dalla Polizia Scientifica, sono risultati intrisi di cocaina.
Dopo la convalida dell’arresto il 30enne è stato dapprima ricollocato agli arresti domiciliari.

L'altra operazione ha visto gli agenti del Commissariato eseguire una perquisizione domiciliare presso l’abitazione di Emanuele Ardillo, 26enne ,pregiudicato e sorvegliato speciale. Il giovane, al fine di sottrarsi a tale operazione opponeva violenza e resistenza, non esitando a provocare lesioni ai poliziotti. Nella circostanza Ardillo Emanuele è stato tratto in arresto e su disposizione del magistrato di turno sottoposto agli arresti domiciliari.

Infine il 28enne Mattia Nicola Calamaio, è finito in cella in quanto colpito da un rintraccio per una pena residua da scontare di 3 anni e 6 mesi di reclusione.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie