Lunedì 22 Ottobre 2018 | 01:01

NEWS DALLA SEZIONE

Davanti alla chiese
Bisceglie, spacciano 50 euro falseper le piantine dei malati di tumore

Bisceglie, spacciano 50 euro false per le piante dei ma...

 
Il prodigio
Mons. Dimiccoli, il miracolo fu valido: curò paraplegico

Mons. Dimiccoli, il miracolo fu valido: curò paraplegic...

 
Presi dalla Polizia
Andria, in cella due rapinatori: pestarono cliente in sala giochi

Andria, in cella due rapinatori: pestarono cliente in s...

 
la tragedia di Andria
Scontro treni, il gup chiama in causail Ministero e la Ferrotramviaria

Scontro treni, gup chiama in causa il Ministero e la Fe...

 
Il caso
Barletta, cantieri «a sorpresa» e il traffico va subito in tilt

Barletta, cantieri «a sorpresa» e il traffico va subito...

 
Il convegno
Bat? Territorio fragile, ma lo Stato c'è: focus sicurezza a Canosa

Bat? Territorio fragile, ma lo Stato c'è: focus sicurez...

 
Il bilancio
Vendemmia: un'ottima annata, +20% rispetto al 2017

Vendemmia: un'ottima annata, +20% rispetto al 2017

 
La strage
Cani morti in strada a Trani, mistero irrisolto

Cani morti in strada a Trani, mistero irrisolto

 
Ad Andria
Sequestrate costruzioni abusive nel Parco Nazionale Murgia

Sequestrate costruzioni abusive nel Parco Nazionale Mur...

 
Il caso
Domenica con beffa, chiuso il castello di Trani: «Famiglie state a casa»

Chiuso castello di Trani di domenica: «Famiglie a casa»

 
Sulla Corato-Altamura
Furgone si ribalta a causa di cinghiali: ambulanti salvi per miracolo

Furgone si ribalta a causa di cinghiali: ambulanti salv...

 
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno

i più letti

Arrestato stalker

Barletta, accoltella la sua ex
per convincerla a tornare

Violenza di genere, un milionedi finanziamento dalla Regione

BARLETTA - La loro storia d’amore era finita, ma lui non voleva accettarlo. Non si era rassegnato, non voleva perderla. Ma lei, una giovane barlettana, di quell’uomo troppo violento, invece, non voleva più saperne. Era stanca delle sue angherie e vessazioni. E così, in nome di un presunto amore non corrisposto, dopo averla cercata insistentemente, dopo averle danneggiato anche l’auto, l’altra mattina, forse in preda all’ennesimo raptus di gelosia, un 46enne di Barletta con piccoli precedenti di polizia ha deciso di ricorrere alle maniere forti. E poco è mancato che l’ennesima aggressione si concludesse in tragedia.

L’uomo, infatti, ha atteso che la sua ex uscisse di casa per recarsi al lavoro e, dopo averla spinta all’interno dell’appartamento, l’ha improvvisamente colpita con una coltellata alla mano destra (procurandole una ferita tra l’anulare e il medio) e l’ha minacciata puntandole il coltello al viso.

Le urla della sventurata hanno allertato il suo nuovo compagno, presente all’interno dell’appartamento, che è immediatamente intervenuto ed ha messo in fuga l’aggressore.

Ricevuta la denuncia, i poliziotti del commissariato, giunti sul posto, hanno scortato la vittima presso il pronto soccorso dove è stata sottoposta alle cure del caso. All’interno del nosocomio, però, la donna è stata raggiunta nuovamente dall’aggressore che, non avvedendosi della presenza degli agenti, l’ha minacciata per l’ennesima volta, probabilmente perseguendo il fine di farla desistere dal denunciarlo.

Prontamente bloccato dai poliziotti, l’uomo è stato tratto in arresto e sottoposto alla misura degli arresti domiciliari, come disposto dal pubblico ministero di turno Raffaella De Luca del Tribunale di Trani. Dovrà rispondere di lesioni aggravate dall’uso di armi, stalking, possesso di arnesi atti ad offendere e violazione di domicilio aggravata.

Lo stalker, come detto, non aveva accettato la decisione della sua ragazza di troncare la loro relazione, a causa del suo carattere violento. Le prime avvisaglie di situazioni di vessazione e stalking nei confronti della vittima si erano verificate nell’anno 2014. La donna ha denunciato che sin da quel periodo sarebbe iniziata una vera e propria escalation di violenze psicologiche e fisiche, poste in essere nei suoi confronti, che l’hanno portata a prendere la decisione di denunciare l’accaduto e terminare definitivamente la convivenza con il suo compagno.
Gianpaolo Balsamo

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400