Martedì 19 Gennaio 2021 | 23:50

NEWS DALLA SEZIONE

La disgrazia
Andria, addio a Gianna: muore sola in casa a 49 anni il travestito vittima di insulti

Andria, addio a Gianna: muore sola in casa a 49 anni il travestito vittima di insulti

 
Maltempo
Primi fiocchi di neve in Puglia: Castel Del Monte e Murgia imbiancate

Primi fiocchi di neve in Puglia: Castel Del Monte e Murgia imbiancate. Scatta l'allerta gialla

 
emergenza Covid
Barletta, attivati 23 posti di terapia intensiva. Lopalco: «Pronti a possibile terza ondata»

Barletta, attivati 23 posti di terapia intensiva. Lopalco: «Pronti a possibile terza ondata»

 
nel Barese
Bisceglie, mamma positiva al Covid dà alla luce neonato

Bisceglie, mamma positiva al Covid dà alla luce neonato

 
Nella Bat
Canosa, focolaio in rsa Oasi Minerva: 10 ospiti positivi

Canosa, focolaio in rsa Oasi Minerva: 10 ospiti positivi

 
La novità
Andria, Castel del Monte diventa un «HoloMuseum» visitabile in 3D

Andria, Castel del Monte diventa un «HoloMuseum» visitabile in 3D

 
la tragedia
Canosa, travolto in bici da un furgone sulla SS 93: muore medico 52enne

Canosa, travolto in bici da un furgone sulla SS 93: muore medico 52enne

 
Paura in città
Canosa, boato nella notte: bomba carta esplode davanti portone in zona centrale

Canosa, boato nella notte: bomba carta esplode davanti portone in zona centrale

 
Storie
Covid: Carlo, l'imprenditore dal cuore d'oro, primo guarito della Bat tra aiuti e beneficenza

Covid: Carlo, l'imprenditore dal cuore d'oro, primo guarito della Bat tra aiuti e beneficenza

 
Teatro
Barletta: «Io cronista nel Curci senza pubblico»

Barletta: «Io cronista nel Curci senza pubblico»

 
Agroalimentare
Olio di qualità ma produzione dimezzata nella BAT

Olio di qualità ma produzione dimezzata nella BAT

 

Il Biancorosso

Biancorossi
Bari, i numeri in grigio: Ternana avanti in tutto

Bari, i numeri in grigio: Ternana avanti in tutto

 

NEWS DALLE PROVINCE

LecceIl caso
Mafia, annullata interdittiva a società steward dello stadio di Lecce

Mafia, annullata interdittiva a società steward dello stadio di Lecce

 
Covid news h 24Il virus
Coronavirus a Mottola, focolaio in una Rsa: 22 positivi

Coronavirus a Mottola, focolaio in una Rsa: 22 positivi

 
BatLa disgrazia
Andria, addio a Gianna: muore sola in casa a 49 anni il travestito vittima di insulti

Andria, addio a Gianna: muore sola in casa a 49 anni il travestito vittima di insulti

 
PotenzaIl virus
Covid 19, focolaio in una Rsa a Brienza, nel Potentino: morti 4 anziani

Covid 19, focolaio in una Rsa a Brienza, nel Potentino: morti 4 anziani

 
BariIl caso
Sanità, l'accusa di Zullo (FdI): «Da Asl Bari 30mila avvisi di accertamento»

Sanità, l'accusa di Zullo (FdI): «Da Asl Bari 30mila avvisi di accertamento»

 
Foggiaparto record
Dal Canada a Foggia per far nascere tre gemellini: mamma dimessa

Dal Canada a Foggia per far nascere tre gemellini: mamma dimessa

 
MateraIl caso
Matera, minaccia convivente disabile con una katana, arrestato 70enne

Matera, minaccia convivente disabile con una katana, arrestato 70enne

 
Brindisila denuncia
Covid, nel Brindisino 100 vaccinati senza averne diritto: presentata interrogazione a Lopalco

Covid, nel Brindisino 100 vaccinati senza averne diritto: presentata interrogazione a Lopalco

 

i più letti

Vicino a una scuola

Bisceglie, catturati dai Cc
due baby incendiari

I due minorenne avrebbero fatto esplodere un grosso petardo: le fiamme hanno distrutto il quadro dell'impianto del gas

Bisceglie, catturati dai Ccdue baby incendiari

BISCEGLIE - Una forte esplosione, poi le fiamme ed ovunque una insopportabile puzza di gas. All’imbrunire di ieri, nel borgo antico di Bisceglie, si sono vissuti momenti di panico e disagi tra i residenti. Poco dopo si sono susseguiti i suoni delle sirene dei vigili del fuoco, dei carabinieri e della polizia municipale.

Si è verificato, infatti, un incendio doloso che ha completamente distrutto il «quadro» dell’impianto di gas metano, la nicchia di pietra ed annerito parzialmente la facciata dell’immobile comunale adibito a scuola dell’infanzia e primaria «Dino Abbascià», restaurato un paio di anni fa. All’origine dell’incendio, che per fortuna è stato domato prima che le fiamme si propagassero alle nuove suppellettili, è stata l’accensione di un petardo di notevole potenza esplosiva.

Una bravata che avrebbe potuto generare danni più gravi e che, dopo indagini lampo, ha visto il fermo di due ragazzi minorenni operato dai carabinieri e condotti presso la Tenenza per essere interrogati. Sul posto è giunto anche il sindaco Fata con l’assessore alle manutenzioni Ruggieri per verificare quali lavori di ripristino degli impianti occorrono per consentire la normale ripresa delle lezioni, come previsto da lunedì 8 gennaio. «Agli autori di questa azione illegale gli è andata bene, potevano rimetterci la pelle – commenta il sindaco Fata – l’amministrazione comunale ha diffuso appelli a non sparare i “botti” ed è stata emessa un’ordinanza apposita di divieti, mentre le forze dell’ordine, che ringrazio, hanno sequestrato in questi giorni circa 50 chili di “bombe” pericolose».

Invece ci sono volute parecchie ore di lavoro per i tecnici dell’Italgas per sigillare le falle nelle tubazioni di gas metano e per i tecnici dell’Enel per sostituire i cavi elettrici liquefatti dalle fiamme. [Luca De Ceglia]

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie