Sabato 24 Agosto 2019 | 13:20

NEWS DALLA SEZIONE

Un 43enne
Ruvo, in manette coltivatore di cannabis legale: valori superiori alla norma

Ruvo, in manette coltivatore di cannabis legale: valori superiori alla norma

 
Preso dai Cc
Bisceglia, spacciava «fumo» in centro: in manette un 23enne

Bisceglie, spacciava «fumo» in centro: in manette un 23enne

 
Il caso
Le saline di Margherita di Savoia diventano di proprietà francese

Le saline di Margherita di Savoia diventano di proprietà francese

 
Sanità
Andria, nuovo espianto d’organi al Bonomo: donati reni e cornee

Andria, nuovo espianto d’organi al Bonomo: donati reni e cornee

 
L'arresto
Furti in appartamento, sgominata banda di ladri: operava tra Bari, Andria e Potenza

Furti in appartamento, sgominata banda di ladri: operava tra Bari, Andria e Potenza

 
La curiosità
Barletta, una Pizza «Art» per Fiorella Mannoia

Barletta, una Pizza «Art» per Fiorella Mannoia

 
L'operazione dei cc
Trani, trovato con una pistola e 1,5 grammi di cocaina: arrestato

Trani, trovato con una pistola e 1,5 grammi di cocaina: arrestato

 
Il caso
Miasmi a Barletta «salta» il Consiglio. A Trani controlli in azienda sospetta

Miasmi a Barletta «salta» il Consiglio. A Trani controlli in azienda sospetta

 
L'opificio
Trani, l’ex segheria diventerà un centro commerciale

Trani, l’ex segheria diventerà un centro commerciale

 
Il caso
Barletta appestata da puzza nauseante: cittadini costretti a chiudersi in casa

Barletta, puzza in città: la fonte è una azienda di scarti animali

 

Il Biancorosso

IL PUNTO
Il Bari gioca la carta Schiavone ci sarà più qualità a centrocampo

Il Bari gioca la carta Schiavone
ci sarà più qualità a centrocampo

 

NEWS DALLE PROVINCE

LecceLe celebrazioni
Lecce, via alla festa di Sant'Oronzo: il programma, i bus e i parcheggi

Lecce, via alla festa di Sant'Oronzo: il programma, i bus e i parcheggi

 
MateraCarabinieri Forestali
Policoro Lido, sbancamento in area protetta: sequestrati 7 ettari di bosco

Policoro Lido, sbancamento in area protetta: sequestrati 7 ettari di bosco

 
BariDalla Polizia
Bari, in casa centrale dello spaccio: arrestato 33enne

Bari, in casa centrale dello spaccio: arrestato 33enne

 
TarantoAl rione Salinella
Taranto, litiga con la convivente e scatena una rissa: arrestato

Taranto, litiga con la convivente e scatena una rissa: arrestato

 
BatUn 43enne
Ruvo, in manette coltivatore di cannabis legale: valori superiori alla norma

Ruvo, in manette coltivatore di cannabis legale: valori superiori alla norma

 
PotenzaLavoro
Fca a Melfi, da settembre stop produzione per altri 30 turni

Fca a Melfi, da settembre stop produzione per altri 30 turni

 
FoggiaLotta alla droga
Trinitapoli, beccati 92 pacchi di cannabis light, ma in realtà era marijuana illegale

Trinitapoli, beccati con 92 pacchi di finta-cannabis light: arrestati in 2

 
HomeSulla strada 379
Scontro tra 2 auto sulla strada per Torre Canne: un morto e un ferito

Scontro tra 2 auto sulla strada per Torre Canne: un morto e un ferito

 

i più letti

Vicino a una scuola

Bisceglie, catturati dai Cc
due baby incendiari

I due minorenne avrebbero fatto esplodere un grosso petardo: le fiamme hanno distrutto il quadro dell'impianto del gas

Bisceglie, catturati dai Ccdue baby incendiari

BISCEGLIE - Una forte esplosione, poi le fiamme ed ovunque una insopportabile puzza di gas. All’imbrunire di ieri, nel borgo antico di Bisceglie, si sono vissuti momenti di panico e disagi tra i residenti. Poco dopo si sono susseguiti i suoni delle sirene dei vigili del fuoco, dei carabinieri e della polizia municipale.

Si è verificato, infatti, un incendio doloso che ha completamente distrutto il «quadro» dell’impianto di gas metano, la nicchia di pietra ed annerito parzialmente la facciata dell’immobile comunale adibito a scuola dell’infanzia e primaria «Dino Abbascià», restaurato un paio di anni fa. All’origine dell’incendio, che per fortuna è stato domato prima che le fiamme si propagassero alle nuove suppellettili, è stata l’accensione di un petardo di notevole potenza esplosiva.

Una bravata che avrebbe potuto generare danni più gravi e che, dopo indagini lampo, ha visto il fermo di due ragazzi minorenni operato dai carabinieri e condotti presso la Tenenza per essere interrogati. Sul posto è giunto anche il sindaco Fata con l’assessore alle manutenzioni Ruggieri per verificare quali lavori di ripristino degli impianti occorrono per consentire la normale ripresa delle lezioni, come previsto da lunedì 8 gennaio. «Agli autori di questa azione illegale gli è andata bene, potevano rimetterci la pelle – commenta il sindaco Fata – l’amministrazione comunale ha diffuso appelli a non sparare i “botti” ed è stata emessa un’ordinanza apposita di divieti, mentre le forze dell’ordine, che ringrazio, hanno sequestrato in questi giorni circa 50 chili di “bombe” pericolose».

Invece ci sono volute parecchie ore di lavoro per i tecnici dell’Italgas per sigillare le falle nelle tubazioni di gas metano e per i tecnici dell’Enel per sostituire i cavi elettrici liquefatti dalle fiamme. [Luca De Ceglia]

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie