Giovedì 23 Maggio 2019 | 08:52

NEWS DALLA SEZIONE

Dopo la scossa
Terremoto in Puglia, domani riaprono le scuole a Bisceglie

Terremoto in Puglia, domani riaprono le scuole a Bisceglie

 
Sanità
Andria, donazione multiorgano: il gesto di un 70enne

Andria, donazione multiorgano: il gesto di un 70enne

 
Sanità
Barletta, al via la riqualificazione del Pronto Soccorso dell'ospedale

Barletta, al via la riqualificazione del Pronto Soccorso dell'ospedale

 
L'indagine
Arresto Giancaspro, legale sindaco Trani: «Accuse infondate»

Bancarotta, l'ex patron del Bari Giancaspro interrogato per 6 ore
Legale sindaco Trani: «Accuse infondate»

 
I danni
Bat, maltempo distrugge ciliegie: controlli tecnici regionali

Bat, maltempo distrugge ciliegie: controlli tecnici regionali

 
Riflettori puntati
Trani, inchiesta Giancaspro: nuovo stadio in periferia, palazzi al posto del vecchio

Trani, inchiesta Giancaspro: nuovo stadio in periferia, palazzi al posto del vecchio

 
Il diretto
Ferrovie: l'Alta Velocità arriva a Barletta, due Frecciargento da e per Roma

Treni, a Barletta fermerà Bari-Roma. Mit: nuovi servizi su Alta velocità. Che non esiste

 
L'episodio
Bisceglie: atti osé in piazza fra adolescenti, scoppia rissa

Bisceglie: atti osé in piazza fra adolescenti, scoppia rissa

 
Magnitudo 2
Piccola scossa di terremoto tra Barletta e Foggia: nessun danno

Piccola scossa di terremoto tra Barletta e Foggia: nessun danno

 
REBUS VIABILITÀ
Trani, caos passaggio a livello: 60 giorni per scegliere

Trani, caos passaggio a livello: 60 giorni per scegliere

 

Il Biancorosso

L'ANALISI
Bari, 10 milioni di euro per il mercatoDe Laurentiis vuole crescere in fretta

Bari, 10 milioni di euro per il mercato: De Laurentiis vuole crescere in fretta

 

NEWS DALLE PROVINCE

TarantoTaranto
Ex Ilva, Usb minaccia azioni legali su graduatorie esuberi

Ex Ilva, Usb minaccia azioni legali su graduatorie esuberi

 
BariL'enfant prodige
Mola, baby genio a 8 anni vince i nazionali dei Giochi Matematici

Mola, baby genio a 9 anni vince i nazionali dei Giochi Matematici

 
BatDopo la scossa
Terremoto in Puglia, domani riaprono le scuole a Bisceglie

Terremoto in Puglia, domani riaprono le scuole a Bisceglie

 
MateraL'idea
Matera 2019: mille studenti in marcia per la «Cultura»

Matera 2019: mille studenti in marcia per la «Cultura»

 
LecceÈ in prognosi riservata
Nardò, esplode distributore di bevande: grave operaio 23enne

Nardò, esplode distributore di bevande: grave operaio 23enne

 
Foggianel foggiano
mattinata

Mafia, amministrazione giudiziaria per ditta allevamento a Mattinata

 
BrindisiDopo la denuncia
Erchie, picchia e minaccia la moglie per anni: arrestato

Erchie, picchia e minaccia la moglie per anni: arrestato

 
PotenzaL'operazione
GdF, a Lauria scoperti 5 lavoratori in nero

GdF, a Lauria scoperti 5 lavoratori in nero

 

i più letti

Vicino a una scuola

Bisceglie, catturati dai Cc
due baby incendiari

I due minorenne avrebbero fatto esplodere un grosso petardo: le fiamme hanno distrutto il quadro dell'impianto del gas

Bisceglie, catturati dai Ccdue baby incendiari

BISCEGLIE - Una forte esplosione, poi le fiamme ed ovunque una insopportabile puzza di gas. All’imbrunire di ieri, nel borgo antico di Bisceglie, si sono vissuti momenti di panico e disagi tra i residenti. Poco dopo si sono susseguiti i suoni delle sirene dei vigili del fuoco, dei carabinieri e della polizia municipale.

Si è verificato, infatti, un incendio doloso che ha completamente distrutto il «quadro» dell’impianto di gas metano, la nicchia di pietra ed annerito parzialmente la facciata dell’immobile comunale adibito a scuola dell’infanzia e primaria «Dino Abbascià», restaurato un paio di anni fa. All’origine dell’incendio, che per fortuna è stato domato prima che le fiamme si propagassero alle nuove suppellettili, è stata l’accensione di un petardo di notevole potenza esplosiva.

Una bravata che avrebbe potuto generare danni più gravi e che, dopo indagini lampo, ha visto il fermo di due ragazzi minorenni operato dai carabinieri e condotti presso la Tenenza per essere interrogati. Sul posto è giunto anche il sindaco Fata con l’assessore alle manutenzioni Ruggieri per verificare quali lavori di ripristino degli impianti occorrono per consentire la normale ripresa delle lezioni, come previsto da lunedì 8 gennaio. «Agli autori di questa azione illegale gli è andata bene, potevano rimetterci la pelle – commenta il sindaco Fata – l’amministrazione comunale ha diffuso appelli a non sparare i “botti” ed è stata emessa un’ordinanza apposita di divieti, mentre le forze dell’ordine, che ringrazio, hanno sequestrato in questi giorni circa 50 chili di “bombe” pericolose».

Invece ci sono volute parecchie ore di lavoro per i tecnici dell’Italgas per sigillare le falle nelle tubazioni di gas metano e per i tecnici dell’Enel per sostituire i cavi elettrici liquefatti dalle fiamme. [Luca De Ceglia]

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400