Martedì 23 Aprile 2019 | 06:00

NEWS DALLA SEZIONE

La sentenza
Trani, barca affondata nella darsena: Comune pagherà i danni

Trani, barca affondata nella darsena: Comune pagherà i danni

 
Il messaggio
Lino Banfi a Canosa, gli auguri con la Gazzetta: «Buona Pesqua»

Lino Banfi torna a Canosa, gli auguri con la Gazzetta: «Buona Pesqua»

 
Lotta allo spaccio
Barletta, sorpresi mentre confezionavano dosi di cocaina: 2 arresti

Barletta, sorpresi mentre confezionavano dosi di cocaina: 2 arresti

 
Crisi al comune
Andria attende il commissario: ed è subito polemica

Andria attende il commissario: ed è subito polemica

 
È incensurato
Andria, in casa un market della droga: arrestato 25enne

Andria, in casa un market della droga: arrestato 25enne

 
Al secondo mandato
Andria, il bilancio non passa: cade amministrazione Giorgino

Andria, il bilancio non passa: cade amministrazione Giorgino

 
La sentenza
Uccise gioielliera a Canosa: condannato a 18 anni

Uccise gioielliera a Canosa: condannato a 18 anni

 
Maltrattamenti
Imponeva alla moglie codice di comportamento medievale: arrestato albanese a Barletta

Imponeva alla moglie codice di comportamento medievale: arrestato albanese a Barletta

 
Nel nordbarese
Droga e armi da guerra in casa: arrestati padre e figlio a Trani

Droga e armi da guerra in casa: arrestati padre e figlio a Trani

 
Tra Corato e Bisceglie
Lama di Macina, straripa canale acque reflue del depuratore

Lama di Macina, straripa canale acque reflue del depuratore

 
Il punto
Corato e Barletta: il decoro della bandiera è un optional

Corato e Barletta: il decoro della bandiera è un optional

 

Il Biancorosso

IL COMMENTO
Il primo gradino di una scalache porta molto più in alto

Il primo gradino di una scala
che porta molto più in alto

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariLa raccolta differenziata
Bari, arriva il porta a porta: da domani kit nei rioni San Paolo e Stanic

Bari, arriva il porta a porta: da domani kit nei rioni San Paolo e Stanic

 
TarantoIl caso
Taranto, ricoverato dopo incidente si getta dalla finestra dell'ospedale: morto 29enne

Taranto, ricoverato dopo incidente si getta dalla finestra dell'ospedale: morto 29enne

 
BrindisiMolestie in famiglia
Turturano, minaccia di morte l'ex moglie: arrestato 46enne

Tuturano, minaccia di morte l'ex moglie: arrestato 46enne

 
LecceA Ugento
Lecce, picchia e spara ad un 28enne poi punta l'arma contro i cc: arrestato

Lecce, picchia e spara ad un 28enne poi punta l'arma contro i cc: arrestato

 
BatLa sentenza
Trani, barca affondata nella darsena: Comune pagherà i danni

Trani, barca affondata nella darsena: Comune pagherà i danni

 
FoggiaSpaccio
San Severo, la droga tra i panini: arrestato un fornaio

San Severo, la droga tra i panini: arrestato un fornaio

 
PotenzaLa nuova giunta
Regione Basilicata, Laguardia verso la vicepresidenza

Regione Basilicata, Laguardia verso la vicepresidenza

 
MateraDai Carabinieri
Ferrandina, spacciava in circolo ricreativo: arrestato 27enne

Ferrandina, spacciava in circolo ricreativo: arrestato 27enne

 

Test truccati Medicina chieste 65 condanne e 8 assoluzioni

BARI – Il pm di Bari Ettore Cardinali ha chiesto 65 condanne comprese fra 6 mesi e 3 anni di reclusione e 8 assoluzioni nel processo sui presunti test d’ingresso truccati nel 2007 alle facoltà a numero chiuso di Medicina e Odontoiatria delle Università di Bari e Ancona. Le condanne più elevate, a 3 anni di reclusione e 400 euro di multa, sono state chieste nei confronti del ginecologo Giuseppe Varcaccio e del professor Maurizio Procaccini, direttore della cattedra di odontoiatria di Ancona
Test truccati Medicina chieste 65 condanne e 8 assoluzioni
BARI – Il pm di Bari Ettore Cardinali ha chiesto 65 condanne comprese fra 6 mesi e 3 anni di reclusione e 8 assoluzioni nel processo sui presunti test d’ingresso truccati nel 2007 alle facoltà a numero chiuso di Medicina e Odontoiatria delle Università di Bari e Ancona. Le condanne più elevate, a 3 anni di reclusione e 400 euro di multa, sono state chieste nei confronti del ginecologo Giuseppe Varcaccio e del professor Maurizio Procaccini, direttore della cattedra di odontoiatria di Ancona, accusati, insieme con il tecnico informatico Francesco Avellis e con Emanuele Valenzano, padre di uno dei candidati (per loro chieste condanne rispettivamente a 2 anni e 4 mesi e 2 anni e 6 mesi di reclusione), di aver allestito per i test del 4 e 5 settembre 2007 due centrali operative da cui partivano via sms le risposte ai quesiti ministeriali.

Per 51 imputati, tra studenti candidati e genitori, il pm ha chiesto condanne comprese fra 2 anni, 4 mesi e 400 euro di multa e 2 anni, 6 mesi e 400 euro di multa per truffa e falso. Per altri 12 imputati la Procura ha chiesto condanne a 6 e 7 mesi di reclusione.

Stando alle indagini della magistratura barese i genitori sarebbero stati direttamente coinvolti nella presunta truffa in qualità di intermediari con le centrali operative. Le assoluzioni sono state chieste per quei genitori che avrebbero avuto "piena consapevolezza dei fatti" senza tuttavia "prova di una condotta partecipativa al reato".

Nell’ambito di questa vicenda il 70enne Marcantonio Pollice, biologo ed ex dicente di liceo in pensione, suo figlio odontoiatra, Giulio, e sua moglie Paola Favaretto sono stati nei mesi scorsi assolti con rito abbreviato dal reato di associazione per delinquere dopo aver patteggiato pene fra 20 mesi e 14 mesi di reclusione. Altri 30 imputati, studenti e genitori, hanno patteggiato una pena a 4 mesi di reclusione (convertita nella sanzione pecuniaria di 5mila euro) e concordato con l’Università un risarcimento danni pari a 10mila euro ciascuno.

Nel processo le Università di Bari e delle Marche si sono costituite parte civile. L’Ateneo barese ha quantificato in quasi 1 milione di euro la richiesta di risarcimento danni (790mila euro per il danno all’immagine e 165mila euro per il danno materiale). L’Università delle Marche ha chiesto un risarcimento pari a 100mila euro (per il danno all’immagine) con provvisionale di 50mila euro.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400