Sabato 24 Luglio 2021 | 18:11

NEWS DALLA SEZIONE

Ora è in cella
Barletta, detenuto ai domiciliari coltivava droga

Barletta, detenuto ai domiciliari coltivava droga

 
Ora è in cella
Barletta, detenuto ai domiciliari coltivava droga in casa

Barletta, detenuto ai domiciliari coltivava droga in casa

 
La sentenza
Minacce ai testimoni, condanne dimezzate per due ex pm di Trani

Minacce ai testimoni, condanne dimezzate per due ex pm di Trani

 
Il caso
Barletta, «Esclusi dal confronto sul biomonitoraggio»

Barletta, «Esclusi dal confronto sul biomonitoraggio»

 
Droga
Canosa, lancia la cocaina dal balcone: arrestato

Canosa, lancia la cocaina dal balcone: arrestato

 
Sicurezza
Duplice tentato omicidio a Canosa: un arresto

Duplice tentato omicidio a Canosa: un arresto

 
Il caso
Spinazzola, crollato un pezzo dell’ex ospedale

Spinazzola, crollato un pezzo dell’ex ospedale

 
Il caso
Trani, lite al porto per posteggio abusivo

Trani, lite al porto per posteggio abusivo

 
Processo Nemesi
Guerra tra clan della Bat: otto condanne in Appello

Guerra tra clan della Bat: otto condanne in Appello

 
Sanità
Nuovo Policlinico di Andria: la presentazione a Castel Del Monte, ecco il progetto

Nuovo Policlinico di Andria: la presentazione a Castel Del Monte, ecco il progetto

 

Il Biancorosso

Sport
Focolaio tra i giocatori del Bari: predisposto il trasferimento dei 9 positivi

Focolaio tra i giocatori del Bari: predisposto il trasferimento dei 9 positivi

 

NEWS DALLE PROVINCE

PotenzaIl caso
Venosa, tenta di cambiare soldi falsi: arrestato dai Carabinieri

Venosa, tenta di cambiare soldi falsi: arrestato dai Carabinieri

 
BariI controlli
Bari, senza mascherine e distanziamento: raffiche di sanzioni a clienti ed esercenti

Bari, senza mascherine e distanziamento: raffiche di sanzioni a clienti ed esercenti

 
MateraL'accordo
Comuni: firmata intesa Maratea-Matera, programmi comuni

Comuni: firmata intesa Maratea-Matera, programmi comuni

 
LecceStart-up Gelesis
Dispositivo contro l'obesità made in Calimera sbarca in borsa: sarà quotata a New York

Dispositivo contro l'obesità made in Calimera sbarca in borsa: sarà quotata a New York

 
Brindisiambiente
Brindisi, serbatoio Edison Gnl: No del Comune è danno per l’ambiente e la Puglia

Brindisi, serbatoio Edison Gnl: No del Comune è danno per l’ambiente e la Puglia

 
TarantoAmbiente
Taranto, video-trappole in azione contro gli incivili

Taranto, video-trappole in azione contro gli incivili

 
BatOra è in cella
Barletta, detenuto ai domiciliari coltivava droga

Barletta, detenuto ai domiciliari coltivava droga

 

i più letti

Il caso

Spinazzola, crollato un pezzo dell’ex ospedale

L'edificio fatiscente risale al lontano 1513

Spinazzola, crollato un pezzo dell’ex ospedale

Spinazzola - L'incuria denunciata da anni e il maltempo delle scorse sere: un mix quanto mai efficace per il vecchio edificio che ospitava l’ospedale, edificato nel lontano 1513. L’edificio storico «Santa Maria La Civita» è di proprietà della Asl Bat.
Un ex ospedale che era convento dei Cappuccini “Santa Maria La Civita” e per salvare il quale si era spesa per anni l’associazione “Spinazzola Ospitale” guidata da Rocco Guidone .

Lo storico vecchio ospedale, erroneamente indicato come quello dei Templari (che in realtà si trova nel borgo antico della città), in seguito a maldestri interventi effettuati sulla struttura più di trent’anni fa, versava già in precarie condizioni statiche.
La struttura aveva in passato registrato il crollo parziale delle volte corrispondenti alla chiesetta dei cappuccini e presentava lesioni su tutta la facciata esterna.

«Un edificio per bellezza simbolo della città, tant’e che grazie all’impegno nella raccolta firme promossa da “Spinazzola in movimento giovani” era anche entrato nella classifica italiana de “I Luoghi del Cuore” da salvaguardare promossa dal Fai» ricorda qualcuno.

Ma l’impegno con il Fai prevedeva anche l’elaborazione di un progetto di massima per la salvaguardia del bene, fra l’altro già tutelato dalla Soprintendenza. Progetto mai elaborato con la Asl Bat che risulta proprietaria dell’immobile.

L’associazione “Ospitale” in passato grazie ad alcuni fonti raccolti per evitare il definitivo crollo dell’ex ospedale, aveva persino fatto applicare delle strutture in acciaio per contenere la facciata esterna. Ma le lesioni sui muri sono diventate squarci, le stanze crollate lasciate alle intemperie, la struttura in preda di vandali. Il maltempo, poi, ci ha messo ben poco l’altra sera a far cadere giù un angolo dell’edificio, riportando alla mente di tutti la sua fatiscenza e la necessità di intervenire. Per non cancellare definitivamente un pezzo di storia.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzetta Necrologie