Giovedì 22 Aprile 2021 | 19:52

NEWS DALLA SEZIONE

Cultura
Trani, viaggio virtuale nel Polo museale diocesano

Trani, viaggio virtuale nel Polo museale diocesano

 
Dopo le condanne
Giustizia truccata a Trani, si riparte: «Soldi alla sorella dell'ex pm»

Giustizia truccata a Trani, si riparte: «Soldi alla sorella dell'ex pm»

 
Bat
Muore a 23 anni, trapianto multiorgano ad Andria: «L'operazione più complessa di sempre»

Muore a 23 anni, trapianto multiorgano ad Andria: «L'operazione più complessa di sempre»

 
L'allarme
Presidio militare nella Bat dopo l'omicidio

Presidio militare nella Bat dopo l'omicidio

 
L'inchiesta
Andria, 16enne salentina suicida in comunità terapeutica: 4 indagati

Andria, 16enne salentina suicida in comunità terapeutica: 4 indagati

 
sicurezza
BAT, l'annuncio del sottosegretario Sibilia: «A giugno inauguriamo nuova Questura»

BAT, l'annuncio del sottosegretario Sibilia: «A giugno inauguriamo nuova Questura»

 
L'agguato
Margherita di Savoia, 26enne ucciso con un colpo di pistola al torace

Omicidio a Margherita di Savoia, 26enne ucciso con un colpo di pistola al torace

 
Il caso
«La Bat in mano alle mafie», fa rumore l’allarme di Nitti

«La Bat in mano alle mafie», fa rumore l’allarme di Nitti

 
il progetto
Barletta, supermercato accanto al Castello: interrogazione inviata al ministro Franceschini

Barletta, supermercato accanto al Castello: interrogazione inviata al ministro Franceschini

 
Il caso
L'allarme del procuratore Nitti: «La Bat è preda delle mafie»

L'allarme del procuratore Nitti: «La Bat è preda delle mafie»

 
la polemica
Barletta, supermercato al Castello: maratona in Consiglio

Barletta, supermercato al Castello: maratona in Consiglio

 

Il Biancorosso

Serie C
Verso Turris-Bari: arbitro e giudice sportivo

Verso Turris-Bari: arbitro e giudice sportivo

 

NEWS DALLE PROVINCE

Leccetrasporti
Surbo, riattivazione scalo: «Obiettivo importante per la Puglia e il Salento»

Surbo, riattivazione scalo: «Obiettivo importante per la Puglia e il Salento»

 
BariViabilità
Bari, due tamponamenti sulla «100» e sulla «16»

Bari, due tamponamenti sulla «100» e sulla «16»

 
MateraLavori pubblici
Matera, cambia volto il teatro Quaroni

Matera, cambia volto il teatro Quaroni

 
TarantoL'inchiesta
Taranto, il commissario del porto ascoltato in Commissione Ecomafie

Taranto, il commissario del porto ascoltato in Commissione Ecomafie

 
GdM MultimediaCultura
Trani, viaggio virtuale nel Polo museale diocesano

Trani, viaggio virtuale nel Polo museale diocesano

 
FoggiaTragedia sfiorata
Rignano Garganico, nigeriano con coltello e spranga di ferro aggredisce equipe medica

Rignano Garganico, nigeriano con coltello e spranga di ferro aggredisce equipe medica

 
BrindisiCovid
Brindisi, contagi in calo: «Merito della zona rossa»

Brindisi, contagi in calo: «Merito della zona rossa»

 

i più letti

Nella bat

Canosa, a 20 anni raggirava preti e suore per spillare denaro: denunciato

Il truffatore seriale si fingeva a sua volta prete o ragazzo in difficoltà, che aveva bisogno di soldi

Vacanze prenotate online, 8 consigli della polizia postale per evitare le truffe

Un truffatore seriale di 20 anni, andriese, è stato denunciato a Canosa (Bt) dalla polizia dopo che negli ultimi due anni era riuscito a raggirare diverse persone, in particolare uomini e donne del clero. Era già gravato da un misura cautelare emessa dal Tribunale di Genova a seguito di un raggiro consumato in danno di alcune suore di un convento, ed è stato denunciato per truffa aggravata e sostituzione di persona.

La tecnica utilizzata era particolarmente collaudata: dopo aver fatto alcune ricerche su internet, raccogliendo informazioni su conventi, chiese e parrocchie da colpire, acquisiva dettagliate informazioni sui prelati e li contattava telefonicamente, spacciandosi per un prete. Dopo aver conquistato la loro fiducia, partivano le richieste di denaro, giustificate da finti scopi nobili e caritatevoli. In altre circostanze si presentava come ragazzo in difficoltà, in cerca di lavoro, a cui serviva aiuto economico.

I soldi ottenuti tramite il raggiro venivano quasi sempre consegnati mediante un accredito sulla carta di credito del ragazzo che, immediatamente, prelevava le somme. Sequestrati i suoi telefoni cellulari, la Postepay utilizzata per ricevere gli accrediti di denaro ed una parte del bottino.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie