Venerdì 30 Ottobre 2020 | 16:38

NEWS DALLA SEZIONE

sanità
Andria, emergenza Covid: Asl BAT assume 9 medici

Andria, emergenza Covid: Asl BAT assume 9 medici

 
La scoperta
Barletta, lavoratori in nero in laboratorio mascherine: denunce

Barletta, lavoratori in nero in laboratorio mascherine: denunce

 
nella Bat
Bisceglie, positivo comandante polizia locale: sanificato comando

Bisceglie, positivo comandante polizia locale: sanificato comando

 
L'avvertimento
Canosa, esplode bomba in pieno centro: le telecamere riprendono il presunto attentatore

Canosa, esplode bomba in pieno centro: le telecamere riprendono il presunto attentatore

 
l'intervista
Pedopornografia on line, don Fortunato: «Non si abbassi la soglia di attenzione»

Pedopornografia on line, don Fortunato: «Non si abbassi la soglia di attenzione»

 
asl bt
Canosa, i 40 letti di riabilitazione destinati alla gestione dei pazienti post Covid

Canosa, 40 letti di riabilitazione destinati alla gestione dei pazienti post Covid

 
Controlli Polfer
Trani furti di rame a Ferrovie, sequestrati oltre 700 chili di «oro rosso»: denunciato 21enne

Trani furti di rame a Ferrovie, sequestrati oltre 700 chili di «oro rosso»: denunciato 21enne

 
la scorsa notte
Trani, scontro tra auto, una vola dal parapetto: solo danni

Trani, scontro tra auto, una vola dal parapetto: solo danni

 
l'appello
Emergenza Covid, Fipe Bari-BAT: «In piazza mercoledì per chiedere aiuti a fondo perduto»

Emergenza Covid, Fipe Bari-BAT: «In piazza mercoledì per chiedere aiuti a fondo perduto»

 
la commemorazione
Mennea, un francobollo per la «Freccia»: si ispirerà a questa foto

Mennea, un francobollo per la «Freccia»: si ispirerà a questa foto

 
L'evento
DigithOn, Boccia: «Digitale e Stato insieme contro il virus»

DigithOn, Boccia: «Digitale e Stato insieme contro il virus»

 

Il Biancorosso

Serie C
Bari calcio, Montalto e Bianco in forse per il derby contro il Foggia

Bari calcio, Montalto e Bianco in forse per il derby contro il Foggia

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariGiustizia
Bari, sentenze tributarie pilotate: Corte d'Appello assolve commercialista

Bari, sentenze tributarie pilotate: Corte d'Appello assolve commercialista

 
TarantoCoronavirus
Sindaco Taranto: via a test sierologico volontario per dipendenti comunali

Sindaco Taranto: via a test sierologico volontario per dipendenti comunali

 
FoggiaCoronavirus
Covid Foggia, focolaio in Rsa: 30 contagiati, 22 pazienti e 8 operatori

Covid Foggia, focolaio in Rsa: 30 contagiati, 22 pazienti e 8 operatori

 
PotenzaIndustria
Fca, a Melfi i contagi Covid rallentano la produzione

Fca, a Melfi i contagi Covid rallentano la produzione

 
Materala manifestazione
Matera, protesta contro Dpcm con megafoni e «croci»

Matera, protesta contro Dpcm con megafoni e «croci»

 
Brindisila ricerca
Chirurgo ospedale Brindisi dona plasma iperimmune: «Bel gesto nella lotta contro il Covid»

Chirurgo ospedale Brindisi dona plasma iperimmune: «Bel gesto nella lotta contro il Covid»

 
Covid news h 24sanità
Andria, emergenza Covid: Asl BAT assume 9 medici

Andria, emergenza Covid: Asl BAT assume 9 medici

 
Leccenel Salento
Gallipoli, circolo ricreativo resta aperto nonostante il dpcm: multa al titolare

Gallipoli, circolo ricreativo resta aperto nonostante il dpcm: multa al titolare

 

i più letti

La vicenda

«Trani, appalti per salvare il calcio», chiesto il processo per Giancaspro

L'ex patron del Bari imputato insieme al rieletto sindaco Bottaro

«Trani, appalti per salvare il calcio», chiesto il processo per Giancaspro

Dopo alcune misure cautelari (eseguite a maggio 2019, nel frattempo venute meno) il clou della partita giudiziaria si inizierà a disputare il 21 gennaio davanti al gup del tribunale di Trani, Ivan Barlafante. Dovrà a valutare le 10 richieste di rinvio a giudizio formulate dal pm Giuseppe Francesco Aiello a conclusione dell’inchiesta «Chiavi della Città», coordinata dall’ex collega Silvia Curione (ora in servizio alla Procura di Bari). L’elenco dei 10 «convocati» per l’udienza preliminare è capeggiato dall’ex patron del Bari Calcio (società fallita e poi passata di mano) Cosmo Antonio Giancaspro. Ma spicca anche il nome del sindaco di Trani Amedeo Bottaro: la contestazione riguarda il suo primo mandato.

Secondo quanto ricostruito dalla Procura nelle indagini condotte dalla Finanza di Bari, l’ex presidente Giancaspro sarebbe stato il finanziatore occulto della squadra di calcio della Vigor Trani per sollevarne le sorti. Ciò sarebbe avvento anche mediante la distrazione di fondi della Football Club Bari 1908, in particolare del ricavato dei parcheggi dello stadio barese «San Nicola». In cambio, grazie ad ad alcuni presunti prestanome, Giancaspro sarebbe stato favorito in alcuni appalti banditi dal Comune di Trani.

Oltre a Giancaspro e Bottaro sono accusati a vario titolo l’ex presidente della Vigor Trani Michele Amato, il tesoriere Michele Bellomo, l’ex vicepresidente della Vigor Alberto Altieri, l’imprenditore Maurizio Mosconi ed altri 4 indagati tra dipendenti, dirigenti ed amministratori comunali: il dirigente dell’area «affari generali e istituzionali e servizi alle persone» Leonardo Cuocci Martorano, l’ex segretario generale del Comune Carlo Casalino, il funzionario Pasquale Ferrante ed il consigliere comunale di maggioranza Diego di Tondo. A seconda delle rispettive presunte responsabilità, la Procura con l’avviso di conclusione delle indagini contestò i reati di associazione per delinquere (ipotesi caduta per Altieri, difeso dall’avvocato Amleto Carobello, ma rimasta ferma per altri 4 imputati), riciclaggio, autoriciclaggio, bancarotta, peculato, falso e abuso d’ufficio. Per gli inquirenti sarebbe stato «distratto denaro del Comune di Trani dalla sua destinazione pubblica naturale». Al centro delle attenzioni investigative la gestione di società riconducibili al cosiddetto Gruppo Giancaspro: Fc Bari 1908 spa, Albicocco srl, Apulia Re srl, Kreare Impresa srl, Stella Power srl. In previsione dell’udienza preliminare il Comune di Trani potrebbe costituirsi parte civile. Ma, in tal caso, la decisione non potrà esser adottata, né formalizzata, dal sindaco Bottaro.

«Quella delibera dell’esecutivo - sottolinea l'avvocato Mario Malcangi, difensore del sindaco di Trani - affidava la custodia e la manutenzione dello stadio alla società Vigor solo fino alla fine del campionato 2018, cioè giugno di quell'anno, riconoscendo a detta compagine il rimborso delle spese sostenute. Pertanto, si dissente totalmente dall'ipotesi accusatoria che considera detta somma quale restituzione degl'importi versati dai soci della Vigor per l'acquisto delle rispettive quote dell'associazione sportiva, ribadendosi, invece, che le stesse trovano piena legittimazione nella parte motiva dell'incriminato provvedimento amministrativo».

(foto Saverio De Giglio)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie