Lunedì 08 Agosto 2022 | 21:44

In Puglia e Basilicata

In prefettura

Sicurezza urbana a Barletta, Trani, Bisceglie: il vice ministro Crimi sigla «patto» coi Comuni

BAT, sicurezza urbana a Barletta, Trani, Bisceglie: il vice ministro Crimi sigla «patto» coi Comuni

La sicurezza è un bene di tutti, quindi «è fondamentale che avvenga con la compartecipazione dei cittadini, delle imprese e delle istituzioni»

06 Agosto 2020

Redazione online

BARLETTA - «La sicurezza è un bene di tutti e non è un bene solo prerogativa delle forze dell’ordine e la compartecipazione nel concetto di sicurezza è l’elemento chiave». Lo ha detto in Puglia, a Barletta, presso il Palazzo del Governo, il vice ministro all’Interno Vito Crimi, in occasione della sigla dei patti per la sicurezza da parte dei sindaci dei comuni di Barletta, Trani e Bisceglie.

«Si parla tanto di sicurezza e libertà - ha aggiunto Crimi - come di due elementi quasi in contrapposizione, dove aumenta la sicurezza diminuisce la libertà, in realtà sono due principi che vanno insieme e quindi dove aumenta la sicurezza aumenta la libertà, maggiore capacità di muoversi, di esercitare l’attività di impresa».

«Quindi - conclude il vice ministro - è fondamentale che questo avvenga con la compartecipazione dei cittadini, delle imprese e delle istituzioni».

«Cerchiamo in questa fase di potenziare il sistema sicurezza - ha detto il prefetto della provincia di Barletta - Andria - Trani Maurizio Valiante - e di coinvolgere in primis le amministrazioni comunali che rappresentano l’interesse delle collettività per il superamento di tutte quelle situazioni di inciviltà, ambientali, comportamentali, civili e per rafforzare il sistema di prevenzione sia contro la criminalità diffusa predatoria, ma anche per avviare percorsi virtuosi di legalità, di coinvolgimento di tutti i soggetti del tessuto socio - economico e produttivo che devono concorrere per ogni singolo aspetto di competenza a regolare la vita della comunità e quindi a contribuire a questa sicurezza cosiddetta partecipata». 

CRIMI: «SPERO PER LARICCHIA, PRIMA PRESIDENTE DONNA PUGLIA» - «Antonella Laricchia presidente, primo presidente donna in Puglia, questo ci auguriamo e spero che tutti se lo augurino, finalmente di vedere un presidente che sia di vero cambiamento in Puglia». Così il vice ministro all’Interno Vito Crimi, capo politico del Movimento 5 Stelle, ha risposto ai giornalisti che gli hanno chiesto come immagina l'esito delle elezioni regionali in Puglia, a margine della sigla in prefettura, a Barletta, dei patti per la sicurezza.

Sulla possibilità che vi possa essere uno spiraglio ancora per una alleanza con il presidente uscente e candidato Michele Emiliano, Crimi ha risposto con un diniego. "Mi sembra - ha detto Crimi - che sia abbastanza evidente, non c'è!». «Noi andiamo con Antonella Laricchia - ha aggiunto - se cambiamento deve essere in Puglia, il cambiamento deve essere Antonella Laricchia». E su una possibile alleanza post elezioni il vice ministro spiega, «parliamo delle elezioni e noi oggi parliamo di Antonella Laricchia presidente, non facciamo previsioni per il futuro».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Carica altre news...

 

PODCAST

 

PRIMO PIANO

 
 
 
 
- News dai Territori -
 
Editrice del Mezzogiorno srl - Partita IVA n. 08600270725