Giovedì 25 Febbraio 2021 | 12:32

NEWS DALLA SEZIONE

Nella Bat
Trani, spaccio di droga in famiglia, coinvolto anche 14enne: un arresto e 3 denunce

Trani, spaccio di droga in famiglia, coinvolto anche 14enne: un arresto e 3 denunce

 
Il caso
Barletta, marito cancella l'identità della moglie per 20 anni: condannato

Barletta, marito cancella l'identità della moglie per 20 anni: condannato

 
la polemica
Bisceglie, lavori in corso sulla costa: «Sembra la muraglia biscegliese»

Bisceglie, lavori in corso sulla costa: «Sembra la muraglia biscegliese»

 
Nella Bat
Canosa, rapina a portavalori vicino alla posta: ferita guardia giurata

Canosa, rapina a portavalori vicino alla posta: ferite una guardia giurata

 
La sentenza d'appello
Barletta, Di Leo ucciso dopo lite per leadership sui frutti di mare: confermato ergastolo per sicario

Barletta, Di Leo ucciso dopo lite per leadership sui frutti di mare: confermato ergastolo per sicario

 
La fiction
Lolita Lobosco, parla Bianca Nappi: «Accanto alla Ranieri ho ritrovato Trani»

Lolita Lobosco, parla Bianca Nappi: «Accanto alla Ranieri ho ritrovato Trani»

 
sicurezza urbana
Barletta, ripristinata viabilità in via Buonarroti: nessun intralcio più per i Vigili del fuoco

Barletta, ripristinata viabilità in via Buonarroti: nessun intralcio più per i Vigili del fuoco

 
L'emergenza
Vaccini anti Covid nella BAT: «Serve accelerare, altrimenti ci vorranno anni»

Vaccini anti Covid nella BAT: «Serve accelerare, altrimenti ci vorranno anni»

 
controlli della Ps
Barletta, nascondeva marijuana e cocaina in un armadio in casa: arrestato 45enne

Barletta, nascondeva marijuana e cocaina in un armadio in casa: arrestato 45enne

 
le indagini
Barletta, sparò a 21enne per vendicare accoltellamento: arrestato 26enne

Barletta, sparò a 21enne per vendicare accoltellamento: arrestato 26enne

 

Il Biancorosso

Biancorossi
Al San Nicola Bari in grigio, ma adesso è vietato fermarsi

Al San Nicola Bari in grigio, ma adesso è vietato fermarsi

 

NEWS DALLE PROVINCE

MateraGdF
Matera, ha fatto fallire 5 società: arrestato imprenditore

Matera, ha fatto fallire 5 società: arrestato imprenditore

 
Tarantoguardia di finanza
Truffa gasolio a Taranto; sequestrati 2 mln di beni a 5 imprese

Truffa gasolio a Taranto; sequestrati 2 mln di beni a 5 imprese

 
BatNella Bat
Trani, spaccio di droga in famiglia, coinvolto anche 14enne: un arresto e 3 denunce

Trani, spaccio di droga in famiglia, coinvolto anche 14enne: un arresto e 3 denunce

 
Barinel Barese
Gravina, fidanzamento osteggiato dalle famiglie sfocia in una rissa in strada: 4 arresti

Gravina, fidanzamento osteggiato dalle famiglie sfocia in una rissa in strada: 4 arresti

 
FoggiaI fatti a settembre
Foggia, tabaccaio ucciso durante rapina: 5 persone arrestate dopo 5 mesi

Foggia, tabaccaio ucciso in rapina: 5 persone arrestate dopo 5 mesi, anche un minore VD

 
LecceL'incidente
Auto travolge bici: muore ciclista 45enne in Salento

Auto travolge bici: muore ciclista 45enne in Salento

 
BrindisiIl caso
Brindisi, giudice arrestato: riesame rigetta ricorso, Galiano resta in carcere

Brindisi, giudice arrestato: riesame rigetta ricorso, Galiano resta in carcere

 

i più letti

Il provvedimento

Trani, da domani in Tribunale si entra solo con «pass», mascherine e guanti

Contingentate anche le udienze dall’11 maggio al 31 luglio

Trani, contingentate anche le udienze  dall’11 maggio al 31 luglio.

Da domani negli uffici del tribunale di Trani si potrà accedere solo con pass. È quanto disposto dal presidente Antonio de Luce in virtù dell’accordo intervenuto col consiglio dell’ordine degli avvocati. Ovviamente non basterà il solo pass, perché ancor prima occorrerà, ovviamente, esser muniti di guanti e mascherine.
L’acceso a mezzo pass è un’ulteriore misura emergenziale anti Covid-19 adottata “per limitare le presenze all’interno dei locali del tribunale. I pass saranno contingentati ed il rilascio sarà subordinato alla dichiarazione in ordine al motivo che necessita l’accesso” – si legge nel decreto n.48 a firma di de Luce.

Contingentate anche le udienze che erano state calendarizzate dall’11 maggio, data di cessazione del lockdown della Giustizia, al 31 luglio. In molti casi saranno rinviate, in altri casi (per il civile) verranno sopperite dal deposito di note; altre ancora si celebreranno da “remoto”. Con la classe forense che si auspica che il “remoto” non diventi il “futuro” quando sarà superata l’emergenza sanitaria, perché così si svilirebbe la natura di qualsiasi tipo di processo. La ripresa è dunque lenta e diversa. La “Fase 2” è scadenzata al 31 luglio, ovvero al 31 agosto, considerando che dal primo agosto, come ogni anno, scatta, dunque senza soluzione di continuità, la ordinaria sospensione di gran parte dei termini processuali e delle udienze.

E, perlomeno fino a settembre, quelle che si celebreranno con la presenza fisica saranno tutte a porte chiuse e con misure di distanziamento sociale.

Per il settore penale il decreto n.46 di de Luce, adottato dopo il confronto con Procura della Repubblica ed ordine forense, prevede che saranno celebrati: i processi per direttissima; i processi con imputati sottoposti a qualsiasi tipo di misura cautelare o a misure di sicurezza; i riesami delle misure reali (ad esempio sequestri) e misure di prevenzione, i procedimenti con imputati anche liberi la cui trattazione non richieda lo svolgimento di istruttoria. <In ogni caso il numero massimo dei processi da celebrare è individuato in 10 per udienza>. Prevista, ma serve il consenso delle parti, la celebrazione di udienze da remoto per le udienze di discussione finale, in pubblica udienza o in camera di consiglio, e per quelle nelle quali devono essere esaminati testimoni, parti, consulenti o periti: in pratica cosa difficile che avvenga perché il processo, qualunque esso sia ,vive della presenza fisica delle parti e del giudice.

Ripresa ancor più diversa e lenta per i procedimenti civili e penali del Giudice di Pace, visto che il processo telematico non è esteso a questo Ufficio.

Si celebreranno, dunque, solo determinate udienze, dettagliatamente indicate nel decreto. Tra esse <le udienze che non richiedono la presenza di soggetti diversi dal pubblico ministero, dalla parti private e dai rispettivi difensori; le udienze fissate per l’ammissione dei mezzi istruttori; le udienze di precisazione delle conclusioni e di discussione orale; le udienze fissate per verificare l’esito della richiesta di bonario componimento della lite, ove non sia necessaria la presenza delle parti private a fini conciliativi>. 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie