Sabato 08 Agosto 2020 | 20:21

NEWS DALLA SEZIONE

IL PROGETTO
Trani, nuovi uffici giudiziari con vista sulla storia

Trani, nuovi uffici giudiziari con vista sulla storia

 
i fatti nei mesi scorsi
Fece esplodere una bomba e appiccò un incendio davanti a farmacia: un arresto a Bisceglie

Fece esplodere una bomba e appiccò un incendio davanti a farmacia: un arresto a Bisceglie

 
l'evento
Trani, l'11 agosto appuntamento con Neri Marcorè tra cinema, canzoni e imitazioni

Trani, l'11 agosto appuntamento con Neri Marcorè tra cinema, canzoni e imitazioni

 
EMERGENZA ABITATIVA
Trani, casa occupata assegnata dal Comune

Trani, casa occupata di via Olanda assegnata dal Comune

 
I fondi
Barletta, in arrivo 20 mln dal governo per il porto

Barletta, in arrivo 20 mln dal governo per il porto

 
LA CRISI
Barletta, venti di crisi per la maggioranza di Cannito

Barletta, venti di crisi per la maggioranza di Cannito

 
In prefettura
BAT, sicurezza urbana a Barletta, Trani, Bisceglie: il vice ministro Crimi sigla «patto» coi Comuni

Sicurezza urbana a Barletta, Trani, Bisceglie: il vice ministro Crimi sigla «patto» coi Comuni

 
Il caso
Covid 19, anziana torna positiva in Rsa di Andria: tutti negativi i dipendenti

Covid 19, anziana torna positiva in Rsa di Andria: tutti negativi i dipendenti

 
l'appuntamento
«Prima che dimentico tutto»: speciale serata ad Andria con Vincenzo Mollica

«Prima che dimentico tutto»: speciale serata ad Andria con Vincenzo Mollica

 
l'episodio a giugno
Minore pestato dal branco a Bisceglie: arrestati altri 6 minori

Minore pestato dal branco a Bisceglie: arrestati altri 6 minori

 
IL PROGETTO
Andria, discobook niente più attese

Andria, ecco «Discobook»: niente più attese per entrare nei locali, l'idea di uno studente

 

Il Biancorosso

SERIE C
Bari, scattato il conto alla rovescia presto un summit fra i De Laurentiis

Bari, scattato il conto alla rovescia: presto un summit fra i De Laurentiis

 

NEWS DALLE PROVINCE

FoggiaTragedia sfiorata
Foggia, travolto ciclista sulla pista ciclabile: finisce in ospedale

Foggia, travolto ciclista sulla pista ciclabile: finisce in ospedale

 
Brindisil'appuntamento
Ceglie Messapica, domani sera il premier Conte ospite de «La Piazza»

Ceglie Messapica, domani sera il premier Conte ospite de «La Piazza»

 
TarantoVerso il voto
Regionali 2020, Laricchia (M5s) a Taranto: «Se vinco chiude area a caldo ex Ilva»

Regionali 2020, Laricchia (M5s) a Taranto: «Se vinco chiude area a caldo ex Ilva»

 
Barifase 3
Bari, 20mila rinnovi carte identità elettroniche: approvato progetto per smaltire arretrati Covid

Bari, 20mila rinnovi carte identità elettroniche: approvato progetto per smaltire arretrati Covid

 
Hometrasporti
Lecce-Roma, ad agosto Trenitalia aumenta i «Frecciargento»

Lecce-Roma, ad agosto Trenitalia aumenta i «Frecciargento»

 
PotenzaSERIE C
Potenza, sarà rivoluzione. Squadra da rifondare per aprire un nuovo ciclo

Potenza, sarà rivoluzione. Squadra da rifondare per aprire un nuovo ciclo

 
MateraL'INTERVISTA
Matera, la rinuncia di Vespe alla candidatura

Matera, la rinuncia di Vespe alla candidatura

 
BatIL PROGETTO
Trani, nuovi uffici giudiziari con vista sulla storia

Trani, nuovi uffici giudiziari con vista sulla storia

 

i più letti

Il caso

Rifiuti a Trani, su operazione Amiu-Sia a rischio ricandidatura di Bottaro

In consiglio comunale il primo cittadini finisce nel mirino di fuoco amico

Rifiuti a Trani, su operazione Amiu-Sia a rischio ricandidatura di Bottaro

TRANI - «Questa operazione mina fortemente questa maggioranza ed il futuro centrosinistra, che dovrebbe fare una seria riflessione su chi dovrà rappresentarlo alle prossime elezioni». Così Francesca Zitoli, consigliere comunale di maggioranza, l’altra sera in consiglio comunale, sulla possibile operazione Sia-Amiu, per la raccolta e smaltimento di rifiuti, da parte della società di Trani al posto della fallita omologa di Cerignola, in alcuni comuni del foggiano.

E così la ricandidatura di Bottaro, che pareva più che blindata addirittura rinunciando alle primarie, ora appare in discussione poiché almeno una parte della maggioranza non ha gradito che la questione sia stata trattata nelle «segrete stanze», senza consultare la parte politica.

«Fra 2015 e 2016 - ricorda Zitoli - fu intrapresa la strada della ricapitalizzazione di Amiu, ed oggi mi sfugge come si concilino quegli obiettivi con la scelta, che mi sembra unicamente del sindaco, di inglobare l’azienda di Cerignola con ricadute quanto meno rischiose sul bilancio dell’azienda e del Comune».

Da lì un vero e proprio fuoco di fila. «Quello che sta accadendo è molto grave - giudica Raimondo Lima, di Fdi -: può Amiu espletare un servizio fuori Trani? Qual è il vero obiettivo di questa operazione? Per caso fa gola l’impiantistica di Cerignola?».
Vito Branà (M5s) non si spiega «come una società ancora in forte difficoltà come Amiu possa imbarcarsi in questa avventura. E fa specie che persino la maggioranza non ne sappia nulla, mentre però i tempi sono brevi e si dovrebbe partire già dal 1mo gennaio».

Per Maria Grazia Cinquepalmi (Trani a capo) «è una decisione presa dal sindaco e dall’Au di Amiu in barba allo statuto di Amiu, e senza confronto alcuno con le parti. Forse questa operazione può dare benifici nell’immediato, ma a lunga scadenza rischia di incidere pesantemente». Anna Barresi (Italia in comune) parla di «uomo solo al comando, artefice di un salto nel buio che peserà sul futuro della città e dei nostri figl», mentre l’indipendente Emanuele Tomasicchio tuona: «La maggioranza si è sempre fatta infinocchiare dal sindaco e oggi non può venire qui a stracciarsi le vesti».
Per Pasquale De Toma (Forza Italia), «Il solo fatto di essersi affacciati su Cerignola è molto grave, perché nel frattempo siamo il fanalino di coda della differenziata nella Bat. Facciamo un consiglio monotematico urgente sia su questa materia, sia sulle altre partecipate, chiamando i management di ciascuna azienda».

Per l’ex candidato sindaco, Antonio Florio, «Se la circostanza fosse vera, sarebbe un fatto grave perché il consiglio comunale non ne è stato informato. Se, invece, non fosse vera, sarebbe stato il caso di smentirla subito, ma non è stato fatto».
Sul fronte della maggioranza Carlo Laurora osserva che «l’articolo 1 dello statuto di Amiu dispone che la società può operare al di fuori dei confini cittadini, mentre l’articolo 19 prevede il diritto d’impugnazione da parte del consiglio comunale. Comprendo le preoccupazioni, ma dobbiamo evitare gli allarmismi: non mi risulta che la delibera si sia approvata e, qualora ciò fosse avvenuto, ci sono gli strumenti per intervenire».

E, per Beppe Corrado, «stiamo parlando di qualcosa che non esiste, perché non può bastare una comunicazione dell’Ager per attivare un servizio di raccolta e smaltimento rifiuti nel foggiano. I problemi di Cerignola rimangono problemi di Cerignola: fa piacere che Ager abbia chiamato Trani, ma finisce lì».

Francesco Laurora, dei Verdi, fa sapere che, fino a quando non avrò letto gli atti, non esprimerò alcuna valutazione sul punto», mentre Michele Lops (Più Trani) ironizza: «Oggi emerge l’interesse dell’opposizione su Amiu ma, se fosse stato per parte dell’opposizione, oggi Amiu sarebbe già fallita».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie