Venerdì 15 Novembre 2019 | 23:38

NEWS DALLA SEZIONE

La sentenza
Giro di droga ad Andria: 23 condanne, confiscati campi da calcio e case

Giro di droga ad Andria: 23 condanne, confiscati campi da calcio e case

 
codice rosso
Maltrattamenti e stalking nei confronti di 3 donne: 3 arresti nel Foggiano e Nordbarese

Maltrattamenti e stalking nei confronti di 3 donne: 3 arresti nel Foggiano e Nordbarese

 
L'indagine del 2015
Minacce a testimoni, condannati due ex pm di Trani Ruggiero e Pesce

Minacce a testimoni, condannati due ex pm di Trani Ruggiero e Pesce

 
La storia
Andria, Ilaria guru dell'architettura e del design: «Resto nella mia terra fonte di ispirazione»

Andria, Ilaria guru dell'architettura e del design: «Resto nella mia terra fonte di ispirazione»

 
Fatture inesistenti
Barletta, società cartiere di fatture false: 53 indagati

Barletta, società cartiere di fatture false: 53 indagati

 
Il caso
Giustizia truccata a Trani, lo Stato non dovrà risarcire i danni

Giustizia truccata a Trani, lo Stato non dovrà risarcire i danni

 
Palazzo Della Marra
Maltempo a Barletta, si stacca pezzo di cornicione a Pinacoteca

Maltempo a Barletta, si stacca pezzo di cornicione a Pinacoteca

 
la tragedia nel 2016
Scontro treni Puglia, chiesta condanna ex dirigente Ministero Infrastrutture

Scontro treni Puglia, chiesta condanna ex dirigente Ministero Infrastrutture

 
il processo a Lecce
Giustizia svenduta a Trani, cento testimoni per Nardi, anche Conte e Lotti

Giustizia svenduta a Trani, cento testimoni per Nardi, anche Conte e Lotti

 
la denuncia
Barletta, tenta approcci sessuali con ragazzini, inchiesta delle Iene in tv

Barletta, tenta approcci sessuali con ragazzini, inchiesta delle Iene in tv

 
La denuncia
Andria, è allarme furti in ospedale

Andria, è allarme furti in ospedale

 

Il Biancorosso

L'intervista
Bari, l'ex direttore sportivo Angelozzi: «Credo nella promozione»

Bari, l'ex direttore sportivo Angelozzi: «Credo nella promozione»

 

NEWS DALLE PROVINCE

Leccei DISAGI
Maltempo in Puglia, danni per 6 mln di euro a Porto Cesareo

Maltempo in Puglia, danni per 6 mln di euro a Porto Cesareo

 
BrindisiIl caso
Riconversione Enel Brindisi, 50 aziende al governo chiedono tavolo per crisi

Riconversione Enel Brindisi, 50 aziende al governo chiedono tavolo per crisi

 
TarantoCinema
Six Underground: ecco la locandina del film Netflix girato a Taranto

Six Underground: ecco la locandina del film Netflix girato a Taranto

 
BatLa sentenza
Giro di droga ad Andria: 23 condanne, confiscati campi da calcio e case

Giro di droga ad Andria: 23 condanne, confiscati campi da calcio e case

 
Potenzal'indagine
Potenza, parrucchiere 58enne violenta giovane dipendente: ai domiciliari

Potenza, parrucchiere 58enne violenta giovane dipendente: ai domiciliari

 
Foggiacodice rosso
Maltrattamenti e stalking nei confronti di 3 donne: 3 arresti nel Foggiano e Nordbarese

Maltrattamenti e stalking nei confronti di 3 donne: 3 arresti nel Foggiano e Nordbarese

 
Materasolidarietà
Maltempo a Matera: Piccolo Teatro di Milano devolve incassi Falstaff alle popolazioni colpite

Maltempo a Matera: Piccolo Teatro di Milano devolve incassi Falstaff alle popolazioni colpite

 

i più letti

Il campione

Mennea, a 40 anni dal record i numeri e le curiosità sul barlettano che ha cambiato la storia della corsa

Il 12 settembre vinse la medaglia d'oro alle Universiadi

Mennea, a 40 anni dal record i numeri e le curiosità sul barlettano che ha cambiato la storia della corsa

12 Settembre 1979. 12 Settembre 2019. Giornata che da 40 anni è sinonimo di emozione. A scrivere questa pagina il barlettano Pietro Mennea.

Infatti «Pietro lo Zar» vinse la medaglia d’oro a Città del Messico entrando nella storia della velocità con il suo indimenticabile 19 secondi e 72 centesimi sui 200 metri piani.

Un record del mondo che la nostra «Freccia del Sud» ha mantenuto per 17 anni fino al 1996 allorquando fu soppiantato da Michael Johnson autore di un incredibile 19"66. Attualmente il record appartiene al giamaicano Usain Bolt che ha percorso la distanza in 19 secondi e 19 centesimi ai Mondiali di Berlino il 20 agosto 2009 migliorando di 11 centesimi il suo precedente primato. Chi scrive è stato testimone a Parigi dell’inchino di Carl Lewis, il «Figlio del vento», a «Pietro lo Zar».

Tuttavia è bene ricordare che sebbene siano passati quaranta anni tondi tondi quel 19.72, corso alle Universiadi, continua ad essere il primato d'Italia e d'Europa del mezzo giro di pista.

In quella circostanza non passò in osservata la circostanza che il pettorale di Mennea metteva in bella mostra il numero «314».

Un segno dei numeri, Quel «Pi greco» delle meraviglie che governa l'universo con Pietro che dimostrò di governare il cronometro a suo piacimento.

Intanto oggi si celebra il «Mennea Day». Giornata curata dalla Fidal - Federazione Italiana di Atletica - con la specifica vocazione di evidenziare i valori della «Freccia del Sud». Pietro, infatti, seppe dare un volto all’onestà, alla fatica, al rispetto per gli avversari e alla lotta al doping anche dall’Aula Blu del Parlamento europeo di Bruxelles (vi approdò nel 1999, ovvero venti anni fa) con le sue battaglie e la «Relazione di Helsinki sullo sport». Uno scrigno di valori sportivi portati avanti dalla Fondazione Pietro Mennea Onlus, organizzazione attiva sul versante della solidarietà sociale.

Il «Mennea Day 2019» troverà un posto a Matera, Capitale europea della cultura, alla presenza del presidente Fidal Alfio Giomi e della moglie di Mennea, Manuela Olivieri. Nel centro della città, in piazza Vittorio Veneto, sarà posizionata una pista d’atletica sulla quale correranno i giovani atleti della Puglia e della Basilicata. Oggi Napoli sulla rinnovata pista d’atletica dello Stadio San Paolo, rende omaggio al grande Pietro Mennea con una serie di manifestazioni sportive e la corsa dei duecento metri. Da Barletta, città di nascita del Campione, silenzio assoluto. Pietro è nato il 28 giugno 1952 ed è morto a Roma il 21 marzo 2013.

Si è qualificato per quattro finali olimpiche consecutive (dal 1972 al 1984) e si è laureato quattro volte.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie