Martedì 25 Giugno 2019 | 11:25

NEWS DALLA SEZIONE

Ferrotramviaria
Strage treni: Corte d'Appello Bari accoglie ricusazione dei giudici

Strage treni: Corte d'Appello Bari accoglie ricusazione dei giudici

 
Criminalità
Andria, agguato tra la gente: ucciso fratello del boss, un ferito

Andria, agguato tra la gente: ucciso fratello del boss, un ferito

 
La manifestazione
Trani, cane trascinato dall’auto: gli animalisti all’attacco

Trani, cane trascinato dall’auto: gli animalisti all’attacco

 
Agricoltura
Borzillo: «Irrigazione nella Bat, emergenza rientrata»

Borzillo: «Irrigazione nella Bat, emergenza rientrata»

 
Fino a 500 euro a notte
Jovanotti a Barletta, polemica sui prezzi alle stelle dei B&B

Jovanotti a Barletta, polemica sui prezzi alle stelle dei B&B

 
Nessun ferito
Trani, giù calcinacci nel tribunale civile a Palazzo Candido

Trani, giù calcinacci nel tribunale civile a Palazzo Candido

 
L'incidente nel 2016
Strage treni, rinviata udienza al 4 luglio aspettando la Corte d'Appello

Strage treni, rinviata udienza al 4 luglio aspettando la Corte d'Appello

 
Solidarietà
Turbanti colorati per le donne oncologiche, la donazione a Bari

Turbanti colorati per le donne oncologiche, la donazione a Bari

 
Shock in città
Tragedia ad Andria, sedicenne leccese si impicca in comunità

Tragedia ad Andria, sedicenne leccese si impicca in comunità

 
Maltrattamento di animali
Trani, cane trascinato da un'auto, Bottaro: «Bestia non la passerai liscia»

Trani, cane trascinato da un'auto, Bottaro: «Bestia non la passerai liscia»

 

Il Biancorosso

CALCIO MERCATO
Il tour della Puglia di Antenuccitra cene, amici e calciatori

Il tour della Puglia di Antenucci tra cene, amici e calciatori

 

NEWS DALLE PROVINCE

BatFerrotramviaria
Strage treni: Corte d'Appello Bari accoglie ricusazione dei giudici

Strage treni: Corte d'Appello Bari accoglie ricusazione dei giudici

 
PotenzaL'episodio 2 anni fa
Potenza, tentò di violentare una 20enne al parco, nigeriano a processo

Potenza, tentò di violentare una 20enne al parco, nigeriano a processo

 
BrindisiMusica
Piano Lab, a Torre Guaceto concerto all'alba con William Greco

Piano Lab, a Torre Guaceto concerto all'alba con William Greco

 
BariNel Barese
Molfetta, GdF scopre negozio abusivo di abiti griffati, da Moncler a Gucci

Molfetta, GdF scopre negozio abusivo di abiti griffati, da Moncler a Gucci

 
LecceL'emergenza
Xylella, produzione olive in Salento giù del 16%

Xylella, produzione olive in Salento giù del 16%

 
FoggiaL'annuncio
Foggia, ok da Palazzo Chigi a 43 progetti per 280 mln. Conte: lavoro di squadra

Foggia, ok da Palazzo Chigi a 43 progetti per 280 mln. Conte: lavoro di squadra

 
TarantoIl caso
Bonifiche, commissario Taranto: «Accordo da 12 mln per 4 Comuni»

Bonifiche, commissario Taranto: «Accordo da 12 mln per 4 Comuni»

 
MateraA Montescaglioso
Matera, cadde mongolfiera e morirono 2 studenti: chieste 4 condanne

Matera, cadde mongolfiera e morirono 2 studenti: chieste 4 condanne

 

i più letti

Nordbarese

Non ci sono soldi sul conto: sindaco Trani rinuncia al Riesame

Il sequestro preventivo di 46mila euro non è stato mai eseguito: il primo cittadino ha rinunciato al ricorso

Non ci sono soldi sul conto: sindaco Trani rinuncia al Riesame

Il sequestro preventivo di 46mila euro disposto dalla magistratura tranese nei confronti del sindaco di Trani, Amedeo Bottaro, non è mai stato materialmente eseguito e, per questa ragione, nell’udienza di ieri dinanzi al Tribunale del Riesame di Trani, il primo cittadino, assistito dall’avvocato Mario Malcangi, ha rinunciato al ricorso che aveva presentato e i giudici hanno dichiarato il non luogo a provvedere.

Bottaro è indagato nell’inchiesta sui finanziamenti alla società sportiva Vigor Trani Calcio da parte dell’imprenditore Cosmo Antonio Giancaspro, tramite suoi prestanome, in cambio della gestione dello stadio comunale e della promessa di altri appalti.
L’indagine il 17 maggio scorso portò all’arresto di 5 persone, tra le quali Giancaspro, e al sequestro di beni per circa 350 mila euro, 46mila dei quali nei confronti di Bottaro e di un altro degli indagati. «In esecuzione del sequestro - spiega la Procura di Trani in una nota - non essendo state rinvenute sui conti correnti intestati a Bottaro disponibilità sufficienti a raggiungere la somma oggetto del provvedimento di sequestro, lo stesso veniva eseguito per intero sui conti correnti del coindagato. Il fatto che, materialmente, non siano stati sottoposti a sequestro i beni di Bottaro, - conclude la Procura - è circostanza che determina l’inammissibilità dell’istanza di Riesame, non avendo l’istante interesse ad ottenere la restituzione di beni di cui, di fatto, non ha subito la perdita. A quel punto Bottaro ha personalmente rinunciato al riesame».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie