Lunedì 25 Gennaio 2021 | 18:14

NEWS DALLA SEZIONE

viabilità
Andria, lavori infiniti sulla Sp 231 aumentano disagi e pericoli

Andria, lavori infiniti sulla Sp 231 aumentano disagi e pericoli

 
L'inchiesta
«Chiavi della città», il 12 febbraio la decisione del gup di Trani

«Chiavi della città», il 12 febbraio la decisione del gup di Trani

 
Nella Bat
Droga, condanne definitive per sette trafficanti di Andria

Droga, condanne definitive per sette trafficanti di Andria

 
Il caso
Andria, muore transessuale: è polemica sull'«identità»

Andria, muore transessuale: è polemica sull'«identità»

 
sanità
Trani, muore d’infarto a 200 metri dall’ospedale: «Soccorsi in ritardo»

Trani, muore d’infarto a 200 metri dall’ospedale: «Soccorsi in ritardo»

 
La disgrazia
Andria, addio a Gianna: muore sola in casa a 49 anni il travestito vittima di insulti

Andria, addio a Gianna: muore sola in casa a 49 anni una transessuale vittima di insulti

 
Maltempo
Primi fiocchi di neve in Puglia: Castel Del Monte e Murgia imbiancate

Primi fiocchi di neve in Puglia: Castel Del Monte e Murgia imbiancate. Scatta l'allerta gialla

 
emergenza Covid
Barletta, attivati 23 posti di terapia intensiva. Lopalco: «Pronti a possibile terza ondata»

Barletta, attivati 23 posti di terapia intensiva. Lopalco: «Pronti a possibile terza ondata»

 
nel Barese
Bisceglie, mamma positiva al Covid dà alla luce neonato

Bisceglie, mamma positiva al Covid dà alla luce neonato

 
Nella Bat
Canosa, focolaio in rsa Oasi Minerva: 10 ospiti positivi

Canosa, focolaio in rsa Oasi Minerva: 10 ospiti positivi

 

Il Biancorosso

Il post-partita
Auteri incontentabile: «Dobbiamo migliorare»

Auteri incontentabile: «Dobbiamo migliorare»

 

NEWS DALLE PROVINCE

FoggiaLa decisione
Foggia, sparò da balcone a Capodanno: convocato Consiglio comunale per sfiducia del presidente

Foggia, sparò da balcone a Capodanno: convocato Consiglio comunale per sfiducia del presidente

 
Bariindagini della DDa
bari, guerra clan a Japigia: chieste 26 condanne, ergastoli per 2 omicidi

Bari, guerra clan a Japigia: chieste 26 condanne, ergastoli per 2 omicidi

 
Potenzamaltempo
Avigliano, a causa del gran vento «impazzisce» pala eolica: intervengono i vigili del fuoco

Avigliano, a causa del gran vento «impazzisce» pala eolica: intervengono i vigili del fuoco

 
TarantoGenerosità
Taranto, muore giovane mamma: donati gli organi

Taranto, muore giovane mamma: donati gli organi

 
LecceL'iniziativa
«Io Posso»: il progetto solidale salentino compie 6 anni e festeggia con una tombolata social

«Io Posso»: il progetto solidale salentino compie 6 anni e festeggia con una tombolata social

 
Materanel Materano
Marconia, sorpresa a spacciare cocaina e hashish in casa: arrestata 65enne

Marconia, sorpresa a spacciare cocaina e hashish in casa: arrestata 65enne

 
Covid news h 24Emergenza contagi
Ceglie Messapica, focolaio Covid in un scuola media con 18 positivi: 13 studenti e 5 docenti

Ceglie Messapica, focolaio Covid in un scuola media con 18 positivi: 13 studenti e 5 docenti

 
Batviabilità
Andria, lavori infiniti sulla Sp 231 aumentano disagi e pericoli

Andria, lavori infiniti sulla Sp 231 aumentano disagi e pericoli

 

i più letti

I lavori

Trani, ex Supercinema: al via la rimozione del tetto d'amianto

La bonifica inizierà dal tetto. Poi vascone e canna fumaria

Trani, ex Supercinema: al via la rimozione del tetto d'amianto

TRANI - Dopo l’allestimento dei ponteggi, propedeutico all’intervento vero e proprio, inizieranno questa settimana i lavori di bonifica dell’amianto da eseguirsi sul fabbricato denominato «ex Supercinema».
Consisteranno nella rimozione totale del tetto, di un vascone e di una canna fumaria in cemento amianto, con smaltimento presso una discarica autorizzata a Ferrandina, in provincia di Matera. Successivamente sarà posta una copertura provvisoria di lamiera grecata.

Ad eseguire i lavori, autorizzati con prescrizioni dalla Sioprintendenza, la ditta Viso edil ecologia di Monopoli su incarico della multiproprietà dell’immobile, chiuso al pubblico dal 2008.
L’inizio delle attività era stato fissato per giovedì scorso, 4 aprile, e proprio in quella data è iniziato l’allestimento dei ponteggi, da disporsi sui tre lati dell’immobile.
Alle estremità delle coperture, e sull’ultimo impalcato del ponteggio, saranno posizionate pedane alleggerite in legno, con doppi teli in polietilene, su cui dislocare le lastre ondulate ai fini del completamento del trattamento incapsulante sulla superficie non a vista, e per il successivo confezionamento con le modalità prescritte dalla legge.

Prima di eseguire la rimozione, la superficie a vista dei manufatti sarà trattata con un incapsulante colorato, denominato Neofix plus, da applicarsi su tutta la superficie con pompa a zaino a bassa pressione.
Successivamente a tale trattamento sarà rimossa la malta cementizia posta all’imbocco delle lastre, da effettuarsi con l’utilizzo di idonei attrezzi manuali, vale a dire mazzetta e scalpello.
Inoltre, saranno eliminati i sistemi di fissaggio delle lastre, consistenti in viti mordenti autofilettanti, anche in questo caso con l’utilizzo di idonei utensili consistenti in avvitatori a batteria caratterizzati da velocità di rotazione ridotta, nell’ordine di 300 giri al minuto.

I materiali cementizi saranno rimossi senza frantumarli, ma eventuali pezzi che si produrranno verranno trattati con soluzione incapsulante e collocati in doppi sacchi a tenuta.
Il serbatoio in cemento amianto presente sulla terrazza sarà a sua volta adeguatamente confezionato in un cosiddetto Big bag omologato, da trasferirsi al piano terra con gru idraulica.
La canna fumaria sarà rimossa, incapsulata, confezionata in doppi​ teli etichettati e trasferita sull’autocarro per essere condotta alla discarica autorizzata.

Le lastre saranno rimosse singolarmente, agendo dal lato opposto al senso di posa (vale a dire quello superiore) e dislocate sulle pedane per il completamento del trattamento incapsulante sulla superficie non a vista, con successivo confezionamento tramite imbracatura idonea per il trasferimento al piano terra.
Al termine dei lavori sarà verificata l’assenza del rischio di esposizione all’amianto mediante un’accurata pulizia di tutte le aree di lavoro, con aspirazione delle superfici attraverso dispositivo dotato di filtro assoluto.
Durante e alla fine dei lavori di bonifica sarà effettuato anche il campionamento dell’aria per l’osservazione delle misure delle fibre aerodisperse: i campioni prelevati saranno inviate ad un centro di analisi chimiche, con sede a Marconia di Pisticci, in provincia di Matera, per ottenerne il conseguente rapporto.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie