Mercoledì 24 Aprile 2019 | 12:20

NEWS DALLA SEZIONE

Botta e risposta
Andria, accuse e veleni: fra Marmo e Giorgino volano gli stracci

Andria, accuse e veleni: fra Marmo e Giorgino volano gli stracci

 
Il furto
Trinitapoli, rubano 5mila carciofi dai campi: 4 arresti

Trinitapoli, rubano 5mila carciofi dai campi: 4 arresti

 
Il furto
Andria, svaligiano la biglietteria di Castel del Monte: caccia ai ladri

Andria, svaligiano la biglietteria di Castel del Monte: caccia ai ladri

 
Discariche a cielo aperto
Campi come discariche allarme rifiuti nel Nord Barese

Campi come discariche allarme rifiuti nel Nord Barese

 
La sentenza
Trani, barca affondata nella darsena: Comune pagherà i danni

Trani, barca affondata nella darsena: Comune pagherà i danni

 
Il messaggio
Lino Banfi a Canosa, gli auguri con la Gazzetta: «Buona Pesqua»

Lino Banfi torna a Canosa, gli auguri con la Gazzetta: «Buona Pesqua»

 
Lotta allo spaccio
Barletta, sorpresi mentre confezionavano dosi di cocaina: 2 arresti

Barletta, sorpresi mentre confezionavano dosi di cocaina: 2 arresti

 
Crisi al comune
Andria attende il commissario: ed è subito polemica

Andria attende il commissario: ed è subito polemica

 
È incensurato
Andria, in casa un market della droga: arrestato 25enne

Andria, in casa un market della droga: arrestato 25enne

 
Al secondo mandato
Andria, il bilancio non passa: cade amministrazione Giorgino

Andria, il bilancio non passa: cade amministrazione Giorgino

 
La sentenza
Uccise gioielliera a Canosa: condannato a 18 anni

Uccise gioielliera a Canosa: condannato a 18 anni

 

Il Biancorosso

L'ANALISI
Bari, e adesso cosa si fa?Si accarezza il sogno scudetto

Bari, e adesso cosa si fa?
Si accarezza il sogno scudetto

 

NEWS DALLE PROVINCE

HomeLa visita
Ex Ilva, Di Maio a Taranto: scatta il sit in oltre la zona rossa

Ex Ilva, Di Maio a Taranto: «Questa è una vittoria dei tarantini»
Scatta il sit in oltre la zona rossa

 
MateraIn fiamme
Matera, divampa un incendio ferito un carabiniere

Matera, divampa un incendio ferito un carabiniere

 
PotenzaIl nuovo volto della regione
Basilicata, Bardi prende tempo: giunta dopo i 10 giorni

Basilicata, Bardi prende tempo: giunta dopo i 10 giorni

 
LecceTap e Poseidon
Gasdotti in Salento: un risiko tra energia e geopolitica

Gasdotti in Salento: un risiko tra energia e geopolitica

 
BariApprovato dal Ministero
Teatro Petruzzelli a Bari, ok al Piano di risanamento

Teatro Petruzzelli a Bari, ok al Piano di risanamento

 
BrindisiSventata truffa
Ceglie Messapica, anziana mette in fuga finto maresciallo e finto avvocato

Ceglie Messapica, anziana mette in fuga finto maresciallo e finto avvocato

 
BatBotta e risposta
Andria, accuse e veleni: fra Marmo e Giorgino volano gli stracci

Andria, accuse e veleni: fra Marmo e Giorgino volano gli stracci

 

Sangue sulle strade

Bari, muoiono madre e figlia
Trani, 2 morti dopo il mare

Due donne di 45 e 16 anni, tra Casamassima e Noicattaro, e un'altra coppia di Andria sulla via per Barletta

Bari e Trani, altri 4 mortiin due incidenti stradali

L'incidente a Trani (foto Calvaresi)

Dopo gli incidenti di Brindisi e Martina Franca, altre quattro persone sono morte morte in due incidenti avvenuti nel Barese e a Trani.

Nel primo caso hanno perso la vita madre e figlia, entrambe di Rutigliano. La donna, Antonella Giovannone, 45 anni, è morta insieme alla figlia di 16 anni sulla Noicattaro-Casamassima nello scontro avvenuto intorno alle 17.30 tra un’automobile (diretta a Rutigliano) e un camion avvenuto per cause non ancora chiarite. La donna era alla guida di un’automobile finita contro un mezzo pesante che proveniva in direzione opposta. La ragazza, Emilynrose Miuli, che era con lei è stata soccorsa dal 118 e trasferita al Policlinico di Bari in gravi condizioni dove è morta poco dopo. Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco. Indagano gli agenti della Polizia locale.

L’altro incidente è avvenuto alle 18.30 a Trani sulla via per Barletta poco prima del semaforo di via Curatolo dove un’auto, una Fiat Panda, si è ribaltata: hanno perso una 43enne, Anna Calvano, e un 40enne, Leonardo Pasculli, entrambi di Andria. Il conducente del veicolo è ricoverato in rianimazione all’ospedale di Andria. Probabilmente tornavano dal mare perchè non avevano documenti. L'incidente sarebbe stato causato probabilmente dall'asfalto reso viscido dalla pioggia. Sul posto sono intervenuti vigili del fuoco, personale del 118 e la Polizia locale.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400