Giovedì 18 Aprile 2019 | 18:16

NEWS DALLA SEZIONE

Al secondo mandato
Andria, il bilancio non passa: cade amministrazione Giorgino

Andria, il bilancio non passa: cade amministrazione Giorgino

 
La sentenza
Uccise gioielliera a Canosa: condannato a 18 anni

Uccise gioielliera a Canosa: condannato a 18 anni

 
Maltrattamenti
Imponeva alla moglie codice di comportamento medievale: arrestato albanese a Barletta

Imponeva alla moglie codice di comportamento medievale: arrestato albanese a Barletta

 
Nel nordbarese
Droga e armi da guerra in casa: arrestati padre e figlio a Trani

Droga e armi da guerra in casa: arrestati padre e figlio a Trani

 
Tra Corato e Bisceglie
Lama di Macina, straripa canale acque reflue del depuratore

Lama di Macina, straripa canale acque reflue del depuratore

 
Il punto
Corato e Barletta: il decoro della bandiera è un optional

Corato e Barletta: il decoro della bandiera è un optional

 
Il caso
Barletta: al cimitero niente scale, impossibile portare fiori

Barletta: al cimitero niente scale, impossibile portare fiori

 
Nel nordbarese
Barletta: a fuoco capannone zona industriale, vv.ff. trovano cadavere

Barletta: evade dai domiciliari, vv.ff. lo trovano morto in azienda in fiamme

 
I controlli
Barletta, sequestrati 140 kg di pesce e bianchetto: dati in beneficenza alla Caritas

Barletta, sequestrati 140 kg di pesce e bianchetto: dati in beneficenza alla Caritas

 
La tragedia nel 2016
Scontro treni Ferrotramviaria, oggi via al processo a Trani: 18 imputati

Scontro treni Andria, via al processo a Trani: 19 imputati
«Regione sia responsabile civile»

 
Il punto
«Ambiente, educare alla legalità»: la conferenza a Barletta

«Ambiente, educare alla legalità»: la conferenza a Barletta

 

Il Biancorosso

LE ULTIME NOTIZIE
Il Bari giocherà col 4-4-2avanti Simeri e Iadaresta

Il Bari giocherà col 4-4-2
avanti Simeri e Iadaresta

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariVerso le europee
«Tajani garante di questa Ue noi per l’interesse nazionale»

Lollobrigida:«Tajani garante di questa Ue noi per l’interesse nazionale»

 
PotenzaLa curiosità
Calcio, anche il piccolo Picerno arriva in C: squadra di un paese di 5mila anime

Calcio, anche il piccolo Picerno arriva in C: squadra di un paese di 5mila anime

 
TarantoLe dichiarazioni
Ex Ilva, sindaco Taranto: «Esterrefatto da clima di semplificazione, come se problemi fossero risolti»

Ex Ilva, sindaco Taranto: «Esterrefatto da clima di semplificazione, come se problemi fossero risolti»

 
LecceNel Leccese
Manifesto funebre e proiettili: minacce al candidato sindaco a Parabita

Manifesto funebre e proiettili: minacce al candidato sindaco a Parabita

 
BrindisiOperazione dei cc
Brindisi, 1kg di droga in casa e nel box auto, arrestato

Brindisi, 1kg di droga in casa e nel box auto, arrestato

 
FoggiaCriminalità
Tentata estorsione a imprenditori agricoli nel Foggiano: arrestati padre e figlio

Tentata estorsione a imprenditori agricoli: arrestati padre e figlio

 
BatAl secondo mandato
Andria, il bilancio non passa: cade amministrazione Giorgino

Andria, il bilancio non passa: cade amministrazione Giorgino

 
MateraLa statistica
Turismo in Basilicata, cresce solo nel Materano : al Potentino vanno le briciole

Turismo in Basilicata, cresce nel Materano: al Potentino le briciole

 

Ambiente e tutela

Discarica Amiu a Trani: il progetto di bonifica

L'intervento costerà quasi 6 milioni di euro. La Giunta ha candidato il progetto al finanziamento integrale della Regione Puglia, nell’ambito del Por 2014-2020

I teloni sui cumuli

TRANI - Sarà di 5 milioni e 800mila euro il costo dell’intervento previsto per la bonifica per la messa in sicurezza e bonifica della discarica di Trani, in attuazione del progetto esecutivo redatto dall’Associazione temporanea di imprese Romanazzi-Boscia e associati, depositato da Amiu lo scorso 25 giugno presso il Comune di Trani. La giunta, a sua volta, ha candidato il progetto al finanziamento integrale della Regione Puglia, nell’ambito del Por 2014-2020 su «Tutela dell’ambiente e promozione delle risorse naturali e culturali» e, segnatamente, con riferimento all’azione 6.2 che riguarda «Interventi per la bonifica di aree inquinate».

La Regione aveva emanato un avviso per la presentazione di domande di finanziamento di interventi per siti compromessi e, di conseguenza, l’esecutivo ha approvato il progetto esecutivo di messa in sicurezza di emergenza dei lotti 1, 2 e 3 della discarica per rifiuti solidi urbani sita in contrada Puro vecchio.
Tale possibilità, peraltro, si è concretizzata soprattutto grazie alla riapertura dei termini concessa dalla giunta Emiliano, poiché l’esecutivo del sindaco Amedeo Bottaro aveva già approvato il 3 ottobre 2017 un atto di indirizzo in tal senso, affinché fossero predisposti gli atti necessari per partecipare all’iniziativa regionale.

Amiu, dopo avere proceduto ad effettuare una gara ad evidenza pubblica, ha stipulato con la già citata Ati Romanazzi-Boscia un contratto per progettazione esecutiva, direzione lavori, coordinamento per la sicurezza in fase di progettazione ed esecuzione della messa in sicurezza dei tre lotti della discarica, nonché completamento impiantistico comprese vasche e impianti di trattamento delle acque meteoriche, serbatoio di stoccaggio del percolato e altro.
Soltanto lo scorso 26 giugno l’azienda inoltrava al comune il progetto così come predisposto dal soggetto assegnatario, formato da elaborati descrittivi, piano di sicurezza e coordinamento ed elaborati grafici. Nel frattempo, la Regione aveva riaperto i termini per consentire ai comuni di ripresentare, in relazione alla tipologia di quell’intervento, l’istanza di partecipazione entro sessanta giorni dalla pubblicazione, avvenuta lo scorso 4 giugno.

Dunque, tempo pochi giorni e i termini scadrebbero in maniera perentoria, ma, a questo punto, il progetto è pronto per la candidatura al finanziamento regionale anche perché il consiglio comunale già con delibera del 28 dicembre 2015, aveva dato atto della impossibilità di Amiu di fare fronte ai costi necessari per la bonifica del sito inquinato.
Va precisato che alcuni degli interventi, previsti nel progetto esecutivo candidato al finanziamento, sono già in fase di realizzazione. Pertanto la somma che la Regione Puglia accorderà servirà anche a ristorare il fondo post esercizio di Amiu da cui, proprio a causa dell’emergenza-urgenza, una parte di quella somma era stata prelevata per eseguire, fra le altre attività, l’emungimento del percolato e la copertura provvisoria dei primi due lotti.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400