Venerdì 24 Maggio 2019 | 01:27

NEWS DALLA SEZIONE

La sentenza
Appalto truccato Comune Trani: cinque assolti

Appalto truccato Comune Trani: cinque assolti

 
La bomba
Barletta, paura per ordigno bellico in mare

Barletta, paura per ordigno bellico in mare

 
Dopo la scossa
Terremoto in Puglia, domani riaprono le scuole a Bisceglie

Terremoto in Puglia, domani riaprono le scuole a Bisceglie

 
Sanità
Andria, donazione multiorgano: il gesto di un 70enne

Andria, donazione multiorgano: il gesto di un 70enne

 
Sanità
Barletta, al via la riqualificazione del Pronto Soccorso dell'ospedale

Barletta, al via la riqualificazione del Pronto Soccorso dell'ospedale

 
L'indagine
Arresto Giancaspro, legale sindaco Trani: «Accuse infondate»

Bancarotta, l'ex patron del Bari Giancaspro interrogato per 6 ore
Legale sindaco Trani: «Accuse infondate»

 
I danni
Bat, maltempo distrugge ciliegie: controlli tecnici regionali

Bat, maltempo distrugge ciliegie: controlli tecnici regionali

 
Riflettori puntati
Trani, inchiesta Giancaspro: nuovo stadio in periferia, palazzi al posto del vecchio

Trani, inchiesta Giancaspro: nuovo stadio in periferia, palazzi al posto del vecchio

 
Il diretto
Ferrovie: l'Alta Velocità arriva a Barletta, due Frecciargento da e per Roma

Treni, a Barletta fermerà Bari-Roma. Mit: nuovi servizi su Alta velocità. Che non esiste

 
L'episodio
Bisceglie: atti osé in piazza fra adolescenti, scoppia rissa

Bisceglie: atti osé in piazza fra adolescenti, scoppia rissa

 

Il Biancorosso

L'INTERVISTA
Bellinazzo.: "Il Bari in serie A un affareVarrebbe tra i 70 e gli 80 milioni di euro"

Bellinazzo: «Bari in serie A un affare tra i 70 e gli 80 mln di euro»

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariIl candidato
Comunali, Di Rella: centrodestra alternativa al declino

Comunali Bari, Di Rella: centrodestra alternativa al declino

 
MateraSanità
Ospedale Tinchi, il nuovo assessore si vergogna: non è dignitoso

Ospedale Tinchi, il nuovo assessore si vergogna: non è dignitoso

 
PotenzaStatale 653
Sinnica, riaperto dopo 3 mesi il tratto di Senise chiuso per frana

Sinnica, riaperto dopo 3 mesi il tratto di Senise chiuso per frana

 
BatLa sentenza
Appalto truccato Comune Trani: cinque assolti

Appalto truccato Comune Trani: cinque assolti

 
BrindisiNel brindisino
Latiano, solaio crollato: disposta chiusura scuola primaria

Latiano, solaio crollato: disposta chiusura scuola primaria

 
Tarantonel tarantino
Massafra, spacciano davanti a scuola: arrestati due 19enni

Massafra, spacciano davanti a scuola: arrestati due 19enni

 
LecceSenza lavoro
Povertà: a Lecce aumentano disoccupati in fila a emporio solidale

Povertà: aumentano disoccupati in fila a emporio solidale

 
FoggiaLo studio
Servizi pubblici: Foggia ultima in Italia

Servizi pubblici: Foggia ultima in Italia

 

i più letti

a Trani

Novantenne ricoverato in ospedale abusivi gli occupano la casa

L’amara scoperta fatta dal figlio. Gli occupanti (denunciati) non se ne vanno

case via Olanda a Trani

Le case via Olanda a Trani

TRANI - Si ricovera in ospedale a seguito di una caduta e, dopo pochi giorni, i figli trovano la sua casa occupata da abusivi: accade in via Olanda, nella periferia a nord di Trani. La sgradita sorpresa s’è verificata l’altra mattina, nell’appartamento di un novantenne che, da trent’anni, è assegnatario di un alloggio popolare in quel quartiere: a casa sua, adesso, vi è una famiglia di cui neanche si conosce l’esatta composizione.

Le uniche certezze sono che, tra quelle mura, oggi vivono, fra gli altri, un’anziana disabile ed una ragazza incinta, secondo quanto gli occupanti stessi hanno dichiarato alle forze del’ordine, intervenute sul posto. E così, nonostante le sollecitazioni di Carabinieri, Polizia di Stato e Polizia locale ad andare via, la famiglia non si è mossa da lì, motivando la propria irremovibilità con quelli ed altri problemi. E, al figlio incredulo che chiedeva spiegazioni, hanno risposto senza fare una piega: «Tuo padre è solo, noi siamo tanti e abbiamo più bisogno».

Gli abusivi hanno occupato l’alloggio scardinandone la serratura e prendendo possesso dell’abitazione in pieno giorno. A scoprire l’effrazione, come dicevamo, uno dei figli dell’inquilino, ricoverato da dodici giorni ad Andria: si era recato lì per recuperare alcuni oggetti che sarebbero serviti al padre, trovandovi dentro più persone. Immediata la chiamata alle forze dell’ordine e la successiva denuncia, nei confronti dei responsabili, per violazione di domicilio, invasione di edificio e danneggiamento. Non sarebbe stato rubato praticamente nulla: agli occupanti serviva il contenitore, non il contenuto.

La situazione resta di imbarazzante stallo: infatti, oltre il danno materiale e morale, adesso si profilerebbe la beffa di non sapere se quell’uomo, una volta dimesso dall’ospedale, potrà davvero fare ritorno a casa sua. Il rischio è che debbano ospitarlo i figli o, addirittura, debba essere collocato in una struttura per anziani pur essendo totalmente autosufficiente.

Il sindaco Amedeo Bottaro, chiederà un tavolo urgente in Prefettura «per invocare un’attività di contrasto molto più energica da parte delle forze dell’ordine - fa sapere il primo cittadino -. È un problema di portata sempre più ampia, e non semplice soluzione, rispetto al quale non possiamo essere lasciati soli. È un fenomeno che va assolutamente contrastato, perché ho l’impressione che stia passando un messaggio completamente sbagliato».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400