Venerdì 26 Aprile 2019 | 08:00

NEWS DALLA SEZIONE

L'appuntamento
Barletta, il 4 maggio «TedX Terra»: relatori d'eccezione

Barletta, il 4 maggio «TedX Terra»: relatori d'eccezione

 
Lavoro
Barletta, sindacati soddisfatti: stop licenziamenti alla Timac

Barletta, sindacati soddisfatti: stop licenziamenti alla Timac

 
Botta e risposta
Andria, accuse e veleni: fra Marmo e Giorgino volano gli stracci

Andria, accuse e veleni: fra Marmo e Giorgino volano gli stracci

 
Il furto
Trinitapoli, rubano 5mila carciofi dai campi: 4 arresti

Trinitapoli, rubano 5mila carciofi dai campi: 4 arresti

 
Il furto
Andria, svaligiano la biglietteria di Castel del Monte: caccia ai ladri

Andria, svaligiano la biglietteria di Castel del Monte: caccia ai ladri

 
Discariche a cielo aperto
Campi come discariche allarme rifiuti nel Nord Barese

Campi come discariche allarme rifiuti nel Nord Barese

 
La sentenza
Trani, barca affondata nella darsena: Comune pagherà i danni

Trani, barca affondata nella darsena: Comune pagherà i danni

 
Il messaggio
Lino Banfi a Canosa, gli auguri con la Gazzetta: «Buona Pesqua»

Lino Banfi torna a Canosa, gli auguri con la Gazzetta: «Buona Pesqua»

 
Lotta allo spaccio
Barletta, sorpresi mentre confezionavano dosi di cocaina: 2 arresti

Barletta, sorpresi mentre confezionavano dosi di cocaina: 2 arresti

 
Crisi al comune
Andria attende il commissario: ed è subito polemica

Andria attende il commissario: ed è subito polemica

 
È incensurato
Andria, in casa un market della droga: arrestato 25enne

Andria, in casa un market della droga: arrestato 25enne

 

Il Biancorosso

L'ALLENATORE
"La vittoria più bella? Quella ad Acireale"Cornacchini: "Le difficoltà ci saranno sempre"

"La vittoria più bella? Quella ad Acireale"
Cornacchini: "Le difficoltà ci saranno sempre"

 

NEWS DALLE PROVINCE

LecceSalento
Melpignano, Francesco Guccini inaugura Palazzo Marchesale

Melpignano, Francesco Guccini nel giardino del palazzo Marchesale tra musica e parole

 
BariIl protocollo
Uffici giudiziari nelle ex Casermette di Bari: verso l'intesa

Uffici giudiziari nelle ex Casermette di Bari: verso l'intesa
Bagarre tra Sisto e Decaro

 
BrindisiIl concerto
Negrita ad agosto a Francavilla F.na, unica tappa in Puglia

Negrita ad agosto a Francavilla F.na, unica tappa in Puglia

 
FoggiaOperazione dei Cc
Cagnano Varano, pistola e cartucce in masserie e droga: tre arresti

Cagnano Varano, pistola e cartucce in masserie e droga: tre arresti

 
PotenzaLa situazione
Lo sblocca cantieri è inutile per le incompiute lucane

Lo sblocca cantieri è inutile per le incompiute lucane

 
BatL'appuntamento
Barletta, il 4 maggio «TedX Terra»: relatori d'eccezione

Barletta, il 4 maggio «TedX Terra»: relatori d'eccezione

 
TarantoAmbiente ferito
Ex Ilva, mamma ragazzo morto di cancro: «Non stringo la mano a Di Maio»

Ex Ilva, mamma ragazzo morto di cancro: «Non stringo la mano a Di Maio»

 
MateraIn fiamme
Matera, divampa un incendio ferito un carabiniere

Matera, divampa un incendio ferito un carabiniere

 

Soccorsi in ritardo

Travolto da auto a Canosa, resta a terra per 29 minuti 

Un agricoltore a bordo di un trattore investito da un'auto: lo schianto alle 9.37 (segnalato dal satellitare dell'auto), il 118 è arrivato dopo circa mezz'ora

Travolto da auto a Canosaresta a terra per 29 minuti

Il luogo dell'incidente e l'ora dei soccorsi

CANOSA - Sfiorata la tragedia, ieri mattina, sulla strada statale 93, la strada dei campi che porta a Loconia. Un’auto, una Alfa 156 guidata da un uomo di Lavello e diretta verso Canosa, all’altezza del chilometro 31, secondo una prima ricostruzione effettuata dagli uomini della polizia municipale di Canosa, ha tamponato un trattore guidato da un 56enne di Canosa. L’uomo è stato sbalzato sull’asfalto mentre l’automobilista è riuscito ad evitare di investirlo a sua volta con la sua vettura.

Il 56enne è restato sull’asfalto, prima privo di sensi, poi col passare dei minuti ha ripreso a dare segni di vita. Nel frattempo, erano esattamente le 9 e 37, dalla Alfa 157 è già partito l’allarme satellitare che segnalava l’incidente. L’automobilista ha subito dato l’allarme e lo stesso ha fatto il fratello del ferito arrivato dopo pochi minuti. Mentre il ferito, a terra, cominciava a dare promettenti segni di vita, non si registrava invece l’arrivo dell’ambulanza. Sul posto sono invece giunti i carabinieri, gli agenti di polizia ed i vigili urbani, che hanno regolato il traffico già intenso sulla statale.

I soccorsi del 118 sono invece arrivati con grande lentezza: 29 lunghissimi e interminabili minuti prima di vedere spuntare, tra l’incredulità e anche la rabbia di quanti erano sul posto, l’ambulanza, proveniente da Corato. Eppure l’incidente è avvenuto a soli dieci chilometri da Canosa.

L’uomo, dopo altri 30 minuti, esattamente alle 10.37, è ripartito per l’ospedale di Andria, dove è stato ricoverato in prognosi riservata. La sua vita è stata affidata ai medici del Bonomo che cercheranno, di certo, di mettere riparo forse anche a quei lunghissimi 29 minuti trascorsi prima che un’ambulanza arrivasse. E con la chiusura del pronto soccorso, cosa accadrà?

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400