Venerdì 18 Ottobre 2019 | 13:18

NEWS DALLA SEZIONE

L'analisi
L'irresistibile tentazione di colpire il merito

L'irresistibile tentazione di colpire il merito

 
l'analisi
Alla ricerca di un centro di gravità permanente

Alla ricerca di un centro di gravità permanente

 
alimentazione
Le buone pratiche dell'Unione Europea contro lo spreco di cibo

Le buone pratiche dell'Unione Europea contro lo spreco di cibo

 
L'editoriale
La minaccia mafiosa sconsiglia benefici di pena

La minaccia mafiosa sconsiglia benefici di pena

 
L'opinione
Politica ed economia riscoprano la sociologia

Politica ed economia riscoprano la sociologia

 
Il punto
La nevrosi continua per la Grande Riforma

La nevrosi continua per la Grande Riforma

 
Il caso
Il Guastafeste: scusi, lei conosce più di 300 parole?

Il Guastafeste: scusi, lei conosce più di 300 parole?

 
L'analisi
Non assegnare il Nobel a Greta: un aiuto all’ambiente

Non assegnare il Nobel a Greta: un aiuto all’ambiente

 
Il punto
L'Europa all’Italia «Non trattate così il Sud»

L'Europa all’Italia «Non trattate così il Sud»

 
L'analisi
I nominati per elezione e i nominati per sovvenzione

I nominati per elezione e i nominati per sovvenzione

 
Il commento
Dal Gargano a Matera in bici il futuro sulle «strade bianche»

Dal Gargano a Matera in bici: il futuro sulle «strade bianche»

 

Il Biancorosso

Domenica
Bari, D'Ursi indisponibile per trasferta ad Avellino

Bari, D'Ursi indisponibile per trasferta ad Avellino

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariLotta al degrado
Bari San Girolamo, ecco un nuovo murale per colorare il mercato

Bari San Girolamo, ecco un nuovo murale per colorare il mercato

 
PotenzaIl caso
Truffe online ai danni di anziani ne Potentino: 3 denunce

Truffe online ai danni di anziani nel Potentino: 3 denunce

 
TarantoIl caso
Taranto, spaccia ovuli di hashish mentre è ai domiciliari: in manette 24enne

Taranto, spaccia ovuli di hashish mentre è ai domiciliari: in manette 24enne

 
MateraLa struttura
Pisticci, «Pista Mattei? Si apra ai voli turistici e di affari»

Pisticci, «Pista Mattei? Si apra ai voli turistici e di affari»

 
Leccela mossa del sindaco
Otranto, sotto esame l’idea dei pontili aperti

Otranto, sotto esame l’idea dei pontili aperti

 
BrindisiLa beffa
Fasano, tornano i ladri di galline: pollaio «svuotato» in due notti

Fasano, tornano i ladri di galline: pollaio «svuotato» in due notti

 
BatIl caso
Barletta, campo di gioco non omologato: chiuso lo stadio «Simeone»

Barletta, campo di gioco non omologato: chiuso lo stadio «Simeone»

 

i più letti

Il punto

Ma la cultura fa crescere il Pil

E vuoi vedere che adesso con la cultura si mangia? La famosa frase del ministro Tremonti viene messa in bilico da una ricerca secondo la quale i musei statali hanno prodotto nel 2018 ben 27 miliardi di euro, pari all’1,6 per cento del Pil

Ma la cultura fa crescere il Pil

E vuoi vedere che adesso con la cultura si mangia? La famosa frase del ministro Tremonti (forse diversa, forse mai pronunciata: ma questo resterà uno dei misteri d’Italia, tipo Ustica...) viene messa in bilico da una ricerca secondo la quale i musei statali hanno prodotto nel 2018 ben 27 miliardi di euro, pari all’1,6 per cento del Pil.
Sì, incredibile. A creare ricchezza sono proprio i musei, quelli che hanno carenze di personale, quelli che a costo di fatiche inenarrabili celebrano le aperture straordinarie e creano eventi, file e passioni.

Proprio loro, i musei statali. Quelli che all’estero hanno librerie e ristoranti in gran quantità, quelli che in Italia hanno le opere chiuse negli scantinati. Quelli che in altre parti del mondo hanno all’ingresso la lista dei «mecenati» che hanno devoluto donazioni; quelli che da noi arrancano nell’onnipresente Verbo di ogni era: «Dobbiamo fare dei tagli». Quelli in cui giovani preparati e «padroni» delle lingue vorrebbero lavorare (evviva i concorsi in arrivo); quelli in cui potrebbero arrivare mostre dei grandi circuiti ma poi non arrivano perché «le strutture non permettono».
Insomma, nonostante tutto questo... i musei statali d’Italia fanno cassa, fanno crescere il Pil e i numeri degli zeri miliardari. La ricerca commissionata dal Mibact è stata effettuata dal Boston Consulting Group e «buca» lo schermo dell’invisibilità per gli straordinari risultati. Certo, non c’era bisogno di una ricerca ad hoc per capire che il 20 per cento dei turisti viene in Italia per i musei, così come non era necessario studiare tante cifre per capire che il trend è più che positivo e non da oggi. Guardatevi attorno e stupitevi pure se volete, ma sappiamo tutti che il nostro patrimonio è davvero la Cultura, nonostante gli impegni profusi nei decenni per annientarla.

Avete mai letto lo Sciocchezzaio di quel genio che era Flaubert? Nel suo Dizionario dei luoghi comuni, già diceva ai suoi tempi che erano «sciocchi» quanti consideravano le arti una perdita di tempo. Solo chi si benda gli occhi e si chiude in cantina può non accorgersi che la gente si mette in fila per una mostra, per uno spettacolo teatrale, per ascoltare l’emozione di un violinista perfetto. Al Sud? Certo, anche e soprattutto qui, dove le «Lezioni di Storia» al Petruzzelli fanno il tutto esaurito, così come gli abbonamenti nei teatri e le belle iniziative delle associazioni di qualità. Pensate che in Puglia 16 (solo 16) musei producono introiti per 1.841.963 euro; che il Marta ha avuto 765mila visitatori; la Bat oltre 353mila nei suoi 4 musei e Bari ne vanta 154.284 in sei musei.

«Fenomeni» che accadono quaggiù, dove Matera Capitale resta il simbolo di quanto si possa costruire: provate ad annusare l’aria che tira tra i Sassi, dove se vogliamo ci soffermiamo solo sul caos, ma se non vogliamo guardiamo invece con commozione a quanto amore i «turisti» (nei Paesi civili si chiamano così, non sono invasori!) portino a casa per la storia dei Sassi e per il loro innegabile fascino. E ancora: i siti archeologici dopo la spiaggia, il museo dopo un bel pranzo, il teatro e la musica dopo una passeggiata nel centro storico. Noi abbiamo tutto, possiamo dare tutto e incassare tutto.
E allora, con la Cultura si mangia o si sta a dieta? Peccato che serva provare con la moneta sonante una semplice verità: la Cultura ci migliora. E questo in un Paese normale dovrebbe bastare.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie