Giovedì 22 Agosto 2019 | 09:28

NEWS DALLA SEZIONE

L'analisi
Quell’inedita sfida a tre aspettando il Quirinale

Quell’inedita sfida a tre aspettando il Quirinale

 
L'analisi
Quaresime e resurrezioni nel mare d’agosto

Quaresime e resurrezioni nel mare d’agosto

 
La riflessione
Da bruco a farfalla così è cambiato Conte

Da bruco a farfalla così è cambiato Conte

 
L'analisi
La lezione di Machiavelli segna anche la politica pop

La lezione di Machiavelli segna anche la politica pop

 
L'analisi
Le parolacce al posto delle idee

Le parolacce al posto delle idee

 
L'editoriale
L'opposizione come incubo: il potere logora chi non ce l'ha

L'opposizione come incubo: il potere logora chi non ce l'ha

 
Estate
Se la città di San Nicola fa Ferragosto con i turisti

Se la città di San Nicola fa Ferragosto con i turisti

 
La mostra
C'erano le grandi firme sui tasti di una volta

C'erano le grandi firme sui tasti di una volta

 
L'editoriale
Quel faro del Quirinale nella crisi più anomala

Quel faro del Quirinale nella crisi più anomala

 
Il punto
Morti e feriti sulle strade come una guerra

Morti e feriti sulle strade come una guerra

 
L'analisi
Quella fretta di dare subito la parola agli elettori

Quella fretta di dare subito la parola agli elettori

 

Il Biancorosso

L'ANALISI
Bari, Antenucci il punto fermochi lo affiancherà domenica?

Bari, Antenucci il punto fermo, chi lo affiancherà domenica?

 

NEWS DALLE PROVINCE

PotenzaI controlli
Laghi di Monticchio, chiuso ristorante: aveva lavoratore in nero

Laghi di Monticchio, chiuso ristorante: aveva lavoratore in nero

 
TarantoDomenico Bello
Mottola, trovato morto dopo 9 giorni 32enne scomparso

Mottola, trovato morto dopo 9 giorni 32enne scomparso

 
MateraLe fiamme
Montescaglioso, incendio nei boschi domato con 20 lanci dei Canadair

Montescaglioso, incendio nei boschi domato con 20 lanci dei Canadair

 
BariTrasportato in codice rosso
Bari, bimbo di 3 anni scivola da scoglio e rischia di annegare: è grave

Bari, bimbo di 3 anni scivola da scoglio e rischia di annegare: è grave

 
LecceMusica
Notte Taranta, domani a Martano l'ultima tappa del festival itinerante

Notte Taranta, con Aqp il Concertone sarà più green e plastic free

 
BrindisiPoi donato in beneficienza
Brindisi, pesce troppo piccolo: sequestrati 120 kg dalla Guardia Costiera

Brindisi, pesce troppo piccolo: sequestrati 120 kg dalla Guardia Costiera

 
BatL'operazione dei cc
Trani, trovato con una pistola e 1,5 grammi di cocaina: arrestato

Trani, trovato con una pistola e 1,5 grammi di cocaina: arrestato

 
FoggiaL'idea di due gelatai
Zapponeta, per preparare gelati usano la bava di lumaca invece dell’acqua

Zapponeta, per preparare gelati bava di lumaca al posto dell’acqua

 

i più letti

La riflessione

Le vacanze rovinate dei parlamentari a Roma

Scenari surreali di un’estate surreale in cui la sveglia è suonata per tutti.

Le vacanze rovinate dei parlamentari a Roma

C’era una volta l’estate senza politica: polemica fiacca, deputati sonnolenti sotto l’ombrellone e giornalisti disperati, trasformati in rabdomanti in cerca di rivoli d’acqua (leggi mezza notizia pubblicabile). Era l’altro ieri, ma sembra una vita fa. Perfino il gergo ora è cambiato: un tempo i cosiddetti «governi balneari», quelli a corto respiro deputati a traghettare il Paese oltre le secche estive, avevano una vocazione depressiva. Erano parentesi di decantazione, traghettamenti per calmare le acque e non triturare, oltre il lecito, i neuroni della Nazione.

Oggi, per capirci, l’esecutivo balneare è quello che potrebbe vedere alleati renziani e pentastellati contro i salviniani e il redivivo centrodestra in uno scenario in cui i partiti detestano gli alleati quasi quanto non sopportano gli avversari. Altro che decantazione e acque calme, sarebbe un «tutti contro tutti» destinato a non dar tregua al cittadino inerme e impossibilitato a difendersi. La politica - comunque vada - lo inseguirà ovunque: spunterà sui social, in radio, in tv. Dappertutto. Un’orgia di polemiche incontrollate, senza zone d’ombra per rifiatare.
E tuttavia, nemmeno per i parlamentari 2.0 la vita è così semplice. La crisi ha imposto loro il ritorno in Aula a marce forzate. Prima le telefonate, poi gli sms, poi i whatsapp, poi le dichiarazioni comiziali. A cominciare da quelle di Salvini che ha invitato tutti ad alzare le terga (la citazione originale sarebbe più colorita) e convergere nella Capitale, seguito poi nell’ordine perentorio da M5S e Pd. Se questo non bastasse c’è poi un tocco vintage a colorare il tutto. Nell’epoca della comunicazione digitale, sopravvive ancora, ebbene sì, la convocazione a mezzo telegramma. Quella, per intenderci, che non puoi fingere di non aver ricevuto.

L’adunata in Senato per discutere la sfiducia al premier Conte ha attivato la diabolica macchina del Viminale con tutti i crismi dell’ufficialità e, dunque, via libera al meccanismo della «consegna a domicilio tramite Prefettura». In altre parole è la Polizia a portare il telegramma al parlamentare vacanziero, ovunque il malcapitato sia. Ci diverte immaginarli impegnati in ingegnose operazioni di mimetizzazione, nascosti sotto la sabbia o in fuga in pedalò a venti miglia dalla costa, nella speranza di non essere beccati da nessuno. Scenari surreali di un’estate surreale in cui la sveglia è suonata per tutti. Anche per i parlamentari.
È, in fondo, la (misera) vendetta dell’uomo qualunque: è vero, la politica non ci darà tregua, ma per una volta non l’ha data nemmeno a loro, strappandoli al relax estivo e forzandoli a rimettere la cravatta. Magra, magrissima consolazione che striscia sottopelle, a fronte dell’auspicio più grande: fate quello che dovete, purché sia fatto presto (e bene).

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie