Domenica 17 Gennaio 2021 | 17:59

Il Biancorosso

Serie C
Bari calcio, il centrocampista Maita torna negativo

Bari calcio, il centrocampista Maita torna negativo

 

NEWS DALLE PROVINCE

PotenzaIl personaggio
Il vaccino italiano di «ReiThera»: tra i ricercatori c’è una lucana

Il vaccino italiano di «ReiThera»: tra i ricercatori c’è una lucana

 
Foggianel foggiano
San Severo, aggredito blogger e incendiata la sua auto: indaga la polizia

San Severo, aggredito blogger e incendiata la sua auto: indaga la polizia

 
ItaliaL'evento
Il Covid non ferma la Fiera del Fischietto di Rutigliano: onorata con un flash mob sui balconi

Il Covid non ferma la Fiera del Fischietto di Rutigliano: onorata con un flash mob sui balconi

 
TarantoI numeri
Covid, a Taranto 5mila casi in un mese: l'escalation è impressionante

Covid, a Taranto 5mila casi in un mese: l'escalation è impressionante

 
LecceL'evento
La Fòcara di Novoli torna in piazza: l’accensione in streaming

La Fòcara di Novoli torna in piazza: l’accensione in streaming

 
Brindisia S. Michele Salentino
Nonna Maria festeggia 106 anni: è la più longeva della provincia di Brindisi

Nonna Maria festeggia 106 anni: è la più longeva della provincia di Brindisi

 
MateraL'annuncio
Asm di Matera: dal 18 gennaio riapre il Cup di via Matteotti

Asm di Matera: dal 18 gennaio riapre il Cup di via Matteotti

 
BatMaltempo
Primi fiocchi di neve in Puglia: Castel Del Monte e Murgia imbiancate

Primi fiocchi di neve in Puglia: Castel Del Monte e Murgia imbiancate. Scatta l'allerta gialla

 

i più letti

Lettere alla Gazzetta

Salviamo i palazzi storici della regione

Il bellissimo articolo di Bianca Tragni sull'architettura perduta del «murattiano» («Gazzetta» di martedì 16 maggio) non provoca, a mio giudizio, soltanto nostalgia. Ma soprattutto rabbia e un fortissimo risentimento verso la demolizione o lo scempio di stupefacenti fabbricati ottocenteschi, operato nei nuclei urbani dalla sedicente moderna attività edificatoria, in corso da più di mezzo secolo e tutt'ora a pieno ritmo, da parte di costruttori edili, tecnici progettisti e redattori di piani urbanistici, su impulso politico-amministrativo di moltissimi Comuni del nostro bistrattato Mezzogiorno.
Quei palazzi erano monumenti di tufo e di pietra locali ed alcuni ancora sopravvivano, grazie ai grandi sacrifici che i proprietari sono costretti a fare per la loro costosissima manutenzione. Non facciamo che spariscano anche quelli, come sta succedendo a quegli «altri» monumenti vegetali del Salento, che continuano a sparire appunto per mancanza di manutenzione.

Franco Muolo, Monopoli (Bari)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie