Lunedì 20 Gennaio 2020 | 18:07

Il Biancorosso

Serie C
Goleada del Bari contro il fanalino di coda Rieti: il videocommento

Goleada del Bari contro il fanalino di coda Rieti: il videocommento

 

NEWS DALLE PROVINCE

GdM.TVLotta per la sopravvivenza
Gallipoli, polpo intrappola gabbiano: ma alla fine vince il pescatore

Gallipoli, polpo intrappola gabbiano: ma alla fine vince il pescatore

 
BariI dati
La Puglia e la lotta ai tumori: soddisfazione per il Sistema Sanitario pugliese

La Puglia e la lotta ai tumori: soddisfazione per il Sistema Sanitario pugliese

 
TarantoIl processo
Ex Ilva, in serata il deposito delle repliche dei commissari ex Ilva

Mittal, Tar boccia ricorso in As su bonifica. Stop Acciaieria 1, Usb: 250 esuberi mascherati

 
MateraLa consegna
Matera, l'altorilievo raffigurante l’Eterno Padre torna in cattedrale

Matera, l'altorilievo raffigurante l’Eterno Padre torna in cattedrale

 
HomeLa decisione
Lite tra tifoserie, muore un 33enne: 25 persone in carcere

Lite tra tifoserie lucane, muore 33enne: 26 persone in carcere. Autista arrestato: «Ero circondato, avevo paura»

 
HomeMaxi operazione
Foggia al «setaccio»: fermi e perquisizioni in città

Foggia al «setaccio»: chiedevano 100mila euro a imprenditore, tre fermi

 
BrindisiNel Brindisino
Fasano, ubriaco alla guida di un camion a zig-zag sulla statale: denunciato

Fasano, ubriaco alla guida di un camion a zig-zag sulla statale: denunciato

 
Batl'ultimo saluto
Barletta saluta il dottor Dimiccoli: fu anche ex sindaco

Barletta saluta il dottor Dimiccoli: fu anche ex sindaco

 

i più letti

Lettere alla Gazzetta

La non violenza non fa mai notizia

Sulla stampa nostrana non ha trovato alcun rilievo la notizia che i migranti possono anche scegliere come morire: tra le onde del mare, per le ondate di gelo o suicidandosi. È successo, per esempio, negli hotspot di accoglienza - l’ossimoro è dovuto - delle isole greche, dove le condizioni di vita sono un po’ peggiori che nei nostri Cie. Sempre dalla vicina cugina europea arriverebbe pure la notizia che alcuni dei migranti sopravvissuti, al posto di incendiare i luoghi che li ospitano o di cucirsi macabramente la bocca soltanto per fare notizia, inscenano invece dei silenziosi scioperi della fame. Ma da noi nemmeno questo è dato sapere, tanto che dei digiuni di migranti in Grecia (come di morti di freddo e suicidi) ha parlato solo Carlotta Ludovica Passerini sul sito thesubmarine.it. In effetti il digiuno o la nonviolenza che notizie sarebbero? Perché mai i media, tanto per tornare a casa nostra, avrebbero dovuto parlare dello sciopero della fame di oltre 20.000 detenuti che ha accompagnato la marcia radicale per l’amnistia del 6 novembre scorso? La nonviolenza non fa notizia. Se gli ultimi o i penultimi della società vogliono dire la loro, hanno soltanto una strada: morire. E possono persino scegliere come.

Paolo Izzo, Roma

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie