Mercoledì 16 Gennaio 2019 | 11:50

LETTERE ALLA GAZZETTA

Ricordiamo il sacrificio di Emanuela Loy

La nostra Emanuela Loy domenica scorsa 9 ottobre avrebbe compiuto 49 anni essendo nata nel 1967. «Ma chi è Emanuela?», diranno i lettori della «Gazzetta». È, anzi è stata, la prima donna ad entrare nel servizio scorte. La prima a cadere. Saltò in aria con il «suo» giudice Paolo Borsellino e gli altri colleghi della scorta in quella maledetta domenica del 19 luglio 1992 in via D'Amelio a Palermo. Il suo sangue, assieme a quello di tutte le vittime della mafia, non potrà essere cancellato. Sorgerà sempre contro tutti gli infami che magari continuano a sostenere che la mafia non esiste. Ricordiamola, assieme a tutti gli altri, questa ragazza che, prossima al matrimonio, fu strappata al suo futuro marito ed a tutti noi a 24 anni, nove mesi e 10 giorni. Per sempre.

Gabriele Piré, Bari

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400