Domenica 17 Gennaio 2021 | 17:59

Il Biancorosso

Serie C
Bari calcio, il centrocampista Maita torna negativo

Bari calcio, il centrocampista Maita torna negativo

 

NEWS DALLE PROVINCE

PotenzaIl personaggio
Il vaccino italiano di «ReiThera»: tra i ricercatori c’è una lucana

Il vaccino italiano di «ReiThera»: tra i ricercatori c’è una lucana

 
Foggianel foggiano
San Severo, aggredito blogger e incendiata la sua auto: indaga la polizia

San Severo, aggredito blogger e incendiata la sua auto: indaga la polizia

 
ItaliaL'evento
Il Covid non ferma la Fiera del Fischietto di Rutigliano: onorata con un flash mob sui balconi

Il Covid non ferma la Fiera del Fischietto di Rutigliano: onorata con un flash mob sui balconi

 
TarantoI numeri
Covid, a Taranto 5mila casi in un mese: l'escalation è impressionante

Covid, a Taranto 5mila casi in un mese: l'escalation è impressionante

 
LecceL'evento
La Fòcara di Novoli torna in piazza: l’accensione in streaming

La Fòcara di Novoli torna in piazza: l’accensione in streaming

 
Brindisia S. Michele Salentino
Nonna Maria festeggia 106 anni: è la più longeva della provincia di Brindisi

Nonna Maria festeggia 106 anni: è la più longeva della provincia di Brindisi

 
MateraL'annuncio
Asm di Matera: dal 18 gennaio riapre il Cup di via Matteotti

Asm di Matera: dal 18 gennaio riapre il Cup di via Matteotti

 
BatMaltempo
Primi fiocchi di neve in Puglia: Castel Del Monte e Murgia imbiancate

Primi fiocchi di neve in Puglia: Castel Del Monte e Murgia imbiancate. Scatta l'allerta gialla

 

i più letti

LETTERE ALLA GAZZETTA

Bisogna riformare la pubblica amministrazione

Il nostro Paese nel rapporto con l'Unione Europea sa solo candidarsi a ricevere puntualmente «Sanzioni». La nostra Italia si va specializzando a pagare con discreta puntualità le onerose «Maximulte», per il mancato adempimento o adeguamento alle diverse direttive comunitarie.
L'elenco delle inadempienze si arricchisce di anno in anno e così scattano le nuove condanne. Non vi è settore che non sia stato interessato da tali condanne. Al mal funzionamento dei depuratori è seguita la vicenda dello smaltimento dei rifiuti. Al problema delle discariche abusive si è aggiunto quello della gestione dei rifiuti pericolosi, per poi giungere al dramma delle acque reflue. Come se non bastasse brilliamo anche nel campo della giustizia, per la lungaggine dei tempi dei vari processi. Di fronte a tale mortificante situazione non si registra alcun orgoglio di paese per porre fine a queste umilianti pagelle.
Ora siamo imbarcati nelle polemiche per la riforma costituzionale e di quella elettorale («Italicum») e i veri problemi si aggravano sempre di più. La riforma più necessaria è quella di far funzionare la pubblica amministrazione, così elefantiaca, inefficiente e caotica.

Gianvito Caldararo, Mottola (Taranto)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie