Lunedì 26 Settembre 2022 | 10:49

In Puglia e Basilicata

ELEZIONI POLITICHE 2022

Centrodestra

43,91%

Fratelli d'Italia con Giorgia Meloni


Forza Italia


Lega per Salvini Premier


Noi Moderati / Lupi – Toti – Brugnaro – UDC

Centrosinistra

26,46%

Partito Democratico – Italia Democratica e Progressista


Alleanza Verdi e Sinistra


Impegno Civico Luigi Di Maio – Centro Democratico


+Europa

Terzo Polo

7,85%

Azione – Italia Viva – Calenda

M5S

15,07%

Movimento 5 Stelle

Centrodestra

44,12%

Fratelli d'Italia con Giorgia Meloni


Forza Italia


Lega per Salvini Premier


Noi Moderati / Lupi – Toti – Brugnaro – UDC

Centrosinistra

26,24%

Partito Democratico – Italia Democratica e Progressista


Alleanza Verdi e Sinistra


Impegno Civico Luigi Di Maio – Centro Democratico


+Europa

Terzo Polo

7,81%

Azione – Italia Viva – Calenda

M5S

15,29%

Movimento 5 Stelle

 

LETTERE ALLA GAZZETTA

Il pericolo dei falsi sondaggi

30 Giugno 2016

Luigi Papa, Bari

In caso di referendum con scelta tra un SI ed un NO (e con un serbatoio di indecisi e di indifferenti che fa da terzo incomodo) è fondamentale che non ci siano sondaggi e/o exit poll specie nelle immediate vicinanze della consultazione.
Sono possibili diversi scenari tra i quali, importantissimo, quello della motivazione di chi, nelle previsioni, è dato perdente per pochissimo ad effettuare uno sforzo disperato dell’ultimo momento.
Non è da escludere la possibilità di diffusione di falsi sondaggi (magari con scarti minimi) approntati ad arte per orientare e motivare una delle parti.
E’ da notare che in caso di dicotomia (due possibilità) dei risultati la distanza tra gli stessi praticamente si dimezza (SI=45 NO=56 la differenza per ribaltare il risultato non è di 11 ma di 6).

Luigi Papa, Bari

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Carica altre news...

 

PODCAST

 

PRIMO PIANO

 
 
 
 
- News dai Territori -
 
Editrice del Mezzogiorno srl - Partita IVA n. 08600270725