Domenica 19 Settembre 2021 | 01:16

Il Biancorosso

Serie C
Bari, il portiere Frattali rinnova fino al 2023

Bari, il portiere Frattali rinnova fino al 2023

 

i più letti

Le immagini

Foggia, fila di ambulanze con pazienti Covid davanti al Pronto Soccorso del Riuniti: «Tanta pressione sull'ospedale»

Le foto e i video fanno il giro del web

Decine di autoambulanze con a bordo presunti pazienti Covid in fila per entrare nel pronto soccorso del Policlinico Riuniti di Foggia: immagini che si riferiscono alla serata di ieri hanno fatto il giro del web. Ritraggono ambulanze in fila già dalla mattina. Nel web circolano anche video con analoghe code davanti al pronto soccorso di Casa Sollievo della Sofferenza a San Giovanni Rotondo, ma l’ospedale voluto da San Pio nel Foggiano non conferma la circostanza, ipotizzando che siano dovute invece alla necessaria sanificazione, avviando le dovute verifiche. "La pressione sul nostro ospedale è tanta - spiegano al Policlinico Riuniti di Foggia - qui si riversa da molte località l'iperafflusso di ambulanze con pazienti Covid. Al tempo stesso registriamo anche la reazione del Policlinico e delle aziende sanitarie foggiane nel far defluire gli arrivi nel minor tempo possibile». La coda è stata smaltita nel corso della notte e la situazione è poi tornata lentamente alla normalità.

DAL RIUNITI: OSPEDALE HA REAGITO BENE - «Il pronto soccorso e tutta la struttura ha reagito bene e nel giro di poche ore ha fatto defluire le ambulanze: un iperafflusso, ricordiamo, in parte legato alla stagionalità e in parte al Covid». Così il direttore generale del Policlinico Riuniti di Foggia, Vitangelo Dattoli, commenta l’attesa delle ambulanze con a bordo pazienti Covid, la scorsa notte, in fila davanti all’ingresso del pronto soccorso. Il direttore ricorda il lavoro svolto in team con l’Asl di Foggia per l’intervento sulle aree Covid negli ospedali di San Severo, Cerignola e di San Giovanni Rotondo. «Il Policlinico - fanno sapere dal nosocomio foggiano - ha già avviato da tempo il reclutamento di personale e continuerà ad attingere alla graduatoria per integrare gli organici e quindi posizionare il sistema sanitario per raggiungere entro il 30 novembre-1 dicembre un assetto impostato sul peggior scenario possibile che, qualora dovesse realizzarsi, sarà fronteggiato adeguatamente».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzetta Necrologie