Martedì 12 Novembre 2019 | 03:40

NEWS DALLA SEZIONE

Omicidio
Faida garganico, boss Ricucci ucciso a fucilate sotto a casa a Monte S. Angelo

Mafia garganica, boss Ricucci ucciso a fucilate sotto a casa a Monte S. Angelo

 
nel Foggiano
S.Severo, rubano 3 quintali di olive, ma un cittadino li vede e chiama i cc: furto sventato

S.Severo, rubano 3 quintali di olive, ma un cittadino li vede e chiama i cc: furto sventato

 
nel Foggiano
S.Nicandro Garganico: aveva in casa un fucile rubato nel 2011, arrestato

S.Nicandro Garganico: aveva in casa un fucile rubato nel 2011, arrestato

 
il caso
Esami truccati università Pescara: assolti tutti dopo 8 anni, anche ex sindaco Manfredonia

Esami truccati università Pescara: assolti tutti dopo 8 anni, anche ex sindaco Manfredonia

 
La storia
Muro di Berlino, quel tunnel di 126 scavato da un ragazzo di Vieste

Muro di Berlino, quel tunnel della libertà di 126 metri scavato da un ragazzo di Vieste nel 1962

 
nel Foggiano
Cerignola, minaccia di morte i genitori che non gli danno i soldi per la droga: arrestato

Cerignola, minaccia di morte i genitori che non gli danno i soldi per la droga: arrestato

 
A Milano
Ergastolano di Cerignola accoltella anziano durante permesso premio a Milano

Ergastolano di Cerignola accoltella anziano durante permesso premio: ha ucciso 3 Cc

 

Il Biancorosso

dopo il derby
Vivarini guarda la classifica: «Dobbiamo alzare il passo»

Vivarini guarda la classifica: «Dobbiamo alzare il passo»

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariPuglia
Influenza, primi due casi a Bari: colpiti due bambini. Il ceppo è quello dei vaccini in uso

Influenza, primi due casi a Bari: colpiti due bambini. Il ceppo è quello dei vaccini in uso

 
MateraAllerta meteo
Maltempo, sindaco Matera ordina chiusura scuole martedì

Maltempo, sindaco Matera ordina chiusura scuole martedì

 
Tarantonel Tarantino
Grottaglie, in aeroporto trovato ordigno bellico inesploso

Grottaglie, in aeroporto trovato ordigno bellico inesploso

 
Lecceidee in cucina
Solidarietà a Balotelli: a Lecce nasce il «pasticciotto nero»

Solidarietà a Balotelli: a Lecce nasce il «pasticciotto nero»

 
BatLa denuncia
Andria, è allarme furti in ospedale

Andria, è allarme furti in ospedale

 
Brindisiil cantiere
Brindisi, ordigno bellico durante lavori al multisala: piano evacuazione per 50mila persone

Brindisi, ordigno bellico durante lavori al multisala: piano evacuazione per 50mila persone

 
Potenzail rapporto
Fabbisogni standard: Basilicata tra gli ultimi

Fabbisogni standard: Basilicata tra gli ultimi

 

i più letti

le dichiarazioni

Ministro Provenzano visita ghetti del Foggiano: «Sono un non-luogo»

«Non è giusto che nella Repubblica italiana esistano posti come questo»

«Io sono venuto in un non luogo. Non è giusto che nella Repubblica Italiana esistano posti come questo». Così il ministro per il Sud, Giuseppe Provenzano, in vista nel Foggiano per incontrare i migranti occupati nelle campagne, durante una iniziativa organizzata dall’Unione sindacale di base (Usb) nei ghetti di Torre Antonacci e Borgo Mezzanone. «Ho saputo - ha aggiunto - del grande impegno delle istituzioni locali e della Regione Puglia per trovare soluzioni dignitose. Adesso anche lo Stato deve metterci tutto il suo impegno. Oggi sono qui a rendermi conto e guardare in faccia la realtà».

Per il ministro Provenzano il caporalato in agricoltura si sconfigge sì con le leggi e la repressione, ma inoltre e soprattutto «dando dignità a queste persone e liberandole dal ricatto e dalla vulnerabilità in cui si trovano, anche spesso a causa delle nostre leggi».

Dopo Torre Antonacci il ministro è atteso nel ghetto di Borgo Mezzanone, oggetto nei mesi scorsi di alcuni abbattimenti di baracche dove vivono i migranti. «I tempi dell’abbattimento del ghetto di Borgo Mezzanone sono differiti - ha spiegato il ministro - proprio per trovare tutte le soluzioni dignitose alla vita di queste persone, le stesse che tutti i giorni portano sulle nostre tavole i pomodori e le olive. C'è un problema - conclude - che riguarda i lavoratori migranti ma c'è un problema che riguarda anche i lavoratori italiani. Ricordo che in questa terra, qualche anno fa è morta Paola Clemente ed è giusto ricordare che la dignità del lavoro viene prima di tutto». Paola Clemente, bracciante agricola di 49 anni, venne stroncata da un infarto nell’estate del 2015 durante il lavoro per pochi euro nei campi di Andria.

(foto Maizzi)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie