Giovedì 30 Giugno 2022 | 13:00

In Puglia e Basilicata

Verso il ballottaggio

Barletta, criminalità dilagante: botta e risposta tra Emiliano e il candidato sindaco Cannito

Ieri sera il presidente della Regione dal palco di una manifestazione a sostegno della candidata del Pd. La replica: «Ti querelo»

19 Giugno 2022

Massimiliano Scagliarini

BARLETTA - Michele Emiliano sferra un attacco frontale al candidato sindaco del centrodestra di Barletta, Mino Cannito. “Il silenzio raggelante di Cannito sulla questione criminale di questa città è inaccettabile - ha detto ieri sera il presidente della Regione dal palco di una manifestazione a sostegno della candidata del Pd, Santa Scommegna -, e io ho il diritto di dirlo, ho il dovere di dirlo”. Emiliano, che in passato aveva avuto diverse occasioni di vicinanza politica con Cannito (eletto nel 2018, si è dimesso nel 2021 dopo un ribaltone della maggioranza), ha dunque dato seguito alla polemica degli ultimi giorni sulla presunta partecipazione di esponenti dei clan cittadini alla campagna elettorale in supporto del centrodestra. “Se lui avesse voglia, anche stasera, di farsi spiegare da me cosa sta combinando anche inconsapevolmente”, è la sfida di Emiliano a Cannito, “io sono pronto”.

LA REPLICA DI CANNITO

Immediata la replica del candidato sindaco Mino Cannito che ha risposto in tv alle accuse di Emiliano con altrettanta veemenza: «Il presidente non si permetta di accostarmi alla malavita, da medico gli consiglio di curarsi perché è confuso, mi chieda scusa sennò lo querelo», ha tuonato.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Carica altre news...

 

PODCAST

 

PRIMO PIANO

 
 
 
 
- News dai Territori -
 
Editrice del Mezzogiorno srl - Partita IVA n. 08600270725