Sabato 28 Maggio 2022 | 08:52

In Puglia e Basilicata

Un posto al cuore

«Il mio compagno è geloso di suo fratello»

Cuore

Freud diceva che in una coppia ognuno ha anche, come ombre, i propri genitori

02 Aprile 2022

Lisa Ginzburg

Ho ventidue anni, da tre anni sto insieme a un ragazzo conosciuto in vacanza. Abitiamo in due paesi vicini, riusciamo a incontrarci quasi tutti i fine settimana. Siamo felici, in modo tranquillo; abbiamo caratteri abbastanza simili, ci intendiamo bene e andiamo d’accordo. È la mia prima relazione seria, e certe volte anche senza volerlo mi sorprendo a fantasticare sul futuro, su un’evoluzione più stabile di questa nostra intesa.

Da qualche tempo però succede una cosa strana. Il fratello del mio innamorato è tornato dall’estero, dove era a fare un Master. Volevo conoscerlo, mi sarebbe parso normale, l’ho chiesto al mio compagno, ma lui mi ha detto che non vuole, che preferisce di no. Ho capito che è geloso. Come si può essere gelosi di un fratello? E che fiducia ha in me? Sono triste e turbata.

Cara Mariangela

hai proprio ragione a essere turbata. Però, un però c’è: forse mi sbaglio, ma4 non credo sia una gelosia che ti riguarda personalmente, e che il tuo ragazzo proverebbe anche per altri. Penso che il problema sia tra lui e suo fratello. Questo nulla toglie alla tua tristezza, o forse la aumenta, perché ti fa sentire esclusa. Freud diceva che in una coppia non si è mai solo in due ma in sei, perché ognuno ha anche, come ombre dietro le spalle, entrambi i propri genitori, ovvero i rapporti con i propri padre e madre.

La tua lettera mi fa venire in mente che talvolta si è persino anche più di sei, perché si aggiungono - per alcuni - i rapporti con i fratelli e le sorelle. La famiglia, sana o disfunzionale che sia, occupa parecchio spazio dentro di noi, è fonte di un peso che accade di frequente di trasferire nelle nostre relazioni più intime, aggravandole inutilmente. Forse il tuo ragazzo è in competizione con suo fratello, forse la rivalità con il fratello lo fa essere insicuro e preoccupato al pensiero che tu e lui vi conosciate. Non si può sapere con certezza.

Certo, farebbe meglio a parlare con te di queste sue vicende problematiche «pregresse», che riguardano la sua infanzia e adolescenza e tutto il tempo passato con i suoi parenti stretti prima di incontrare te. Magari se non lo ha fatto sinora è stato per tutelare la vostra relazione, o perché l’intimità tra voi due non è ancora tale da portarlo a confidarsi su quei viluppi spesso ingarbugliati che sono i nostri legami famigliari.

Affronta il problema con sincerità insieme a lui, se te la senti e vedi che ce ne sono le condizioni. Se invece avverti resistenza nel tuo compagno, può essere appunto che lui voglia tenerti fuori dalle sue questioni di famiglia e che intenda farlo per difendere la serenità del vostro rapporto. Non affrettarti a giudicarlo. Mettiti in ascolto, concentrati su voi due anziché sul comprensibile senso di mortificazione e di rabbia che ti procura questa sua gelosia. Capirai se davvero sta cercando di tutelare la vostra coppia, o se quel che lo anima e lo tormenta è piuttosto la rivalità con suo fratello e il timore che il vostro incontrarvi e conoscervi possa in qualche modo danneggiare voi due. Non sappiamo davvero le motivazioni di certe scelte degli altri che d’istinto ci feriscono.

Allerta i tuoi sensi, affina la tua sensibilità e capirai di più: le sue priorità, le sue ossessioni, i suoi blocchi; indirettamente, anche, ti sarà più chiaro quanto fino a che punto lui tenga a te. Soprattutto, però, mi raccomando, non sentirti esclusa. Vai oltre il senso di offesa che senti. La famiglia di origine dovrebbe entrare il meno possibile nelle nostre storie d’amore; quando lo fa, meglio lasciare la porta chiusa, o quantomeno socchiusa se proprio non si riesce a chiuderla del tutto. Altrimenti anziché in sei, si rischia di essere chissà in quanti. E le relazioni, invase da problematiche antiche inerenti ad altre storie che non le riguardano affatto, sviliscono, si complicano. Dunque preserva la tua storia d’amore! Se conoscere suo fratello non è così importante (e direi che non lo è) socchiudi la porta e goditi l’armonia dell’intesa che hai incontrato e stabilito con il tuo compagno. È molto più importante, credimi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Carica altre news...

 

PODCAST

 

PRIMO PIANO

 
 
 
 
- News dai Territori -
 
Editrice del Mezzogiorno srl - Partita IVA n. 08600270725