Mercoledì 28 Ottobre 2020 | 04:22

NEWS DALLA SEZIONE

La denuncia
M5s Taranto: «Mittal è cattivo pagatore e crea terrore tra gli operai»

M5s Taranto: «Mittal è cattivo pagatore e crea terrore tra gli operai»

 
Il caso
Cyberbullismo, 15enne su Instagram: «Basta mi uccido», salvato da amica tarantina

Cyberbullismo, 15enne su Instagram: «Basta mi uccido», salvato da amica tarantina

 
L'operazione
Taranto, Guardia Costiera sequestra 80kg di cetrioli di mare abbandonati da pescatori di frodo

Taranto, Guardia Costiera sequestra 80kg di cetrioli di mare abbandonati da pescatori di frodo

 
2 novembre
Taranto, ingressi contingentati al cimitero per la commemorazione dei defunti

Taranto, ingressi contingentati al cimitero per la commemorazione dei defunti

 
il furto
Taranto, rubano Dpi per operatori Covid da auto Asl: «Atto deplorevole»

Taranto, rubano Dpi per operatori Covid da auto Asl: «Atto deplorevole»

 
intervento dei CC
Ginosa, minaccia la compagna con forbici e pistola: arrestato 47enne

Ginosa, minaccia la compagna con forbici e pistola: arrestato 47enne

 
ambiente
Mittal Taranto, udienza Tar su dl Costa: Codacons si costituisce in giudizio

Mittal Taranto, udienza Tar su dl Costa: Codacons si costituisce in giudizio

 
Emergenza contagi
Castellaneta, paziente positiva al San Pio: chiude reparto Ortopedia

Castellaneta, paziente positiva al San Pio: chiude Ortopedia. Tamponi negativi: reparto riaperto

 
Il virus
Coronavirus, positivo il cantautore tarantino Renzo Rubino

Coronavirus, positivo il cantautore tarantino Renzo Rubino

 
Controlli polstrada
Taranto, cronotachigrafo falsato col trucco della calamita: camionista denunciato

Taranto, cronotachigrafo falsato col trucco della calamita: camionista denunciato

 
opere pubbliche
Taranto, progetto per la foresta urbana: ok dalla Conferenza di servizi

Taranto, progetto per la foresta urbana: ok dalla Conferenza di servizi

 

Il Biancorosso

Serie c
Bari calcio, Di Cesare: «Conta vincere, non giocare bene»

Bari calcio, Di Cesare: «Conta vincere, non giocare bene»

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariIl caso
Nicola di Bari ricoverato in rianimazione dopo operazione al cuore

Nicola di Bari ricoverato in rianimazione dopo operazione al cuore

 
FoggiaLa lite
Coltellate tra migranti nel ghetto di Borgo Mezzanone: un morto

Coltellate tra migranti nel ghetto di Borgo Mezzanone: un morto

 
TarantoLa denuncia
M5s Taranto: «Mittal è cattivo pagatore e crea terrore tra gli operai»

M5s Taranto: «Mittal è cattivo pagatore e crea terrore tra gli operai»

 
PotenzaIl caso
Covid 19 in Basilicata: è allarme, reparti sotto pressione

Covid 19 in Basilicata: è allarme, reparti sotto pressione

 
MateraIl virus
Matera, la richiesta del sindaco: «Nuovi interventi per l'ospedale della città»

Matera, la richiesta del sindaco: «Nuovi interventi per l'ospedale della città»

 
LecceLe dichiarazioni
Disordini a Lecce per protesta al Dpcm, il sindaco: «Rabbia non prevalga, facciamo squadra»

Disordini a Lecce per protesta al Dpcm, il sindaco: «Rabbia non prevalga, facciamo squadra»

 
Brindisinel Brindisino
Mesagne, centinaia di chiamate e messaggi alla ex: arrestato mentre era appostato sotto casa

Mesagne, centinaia di chiamate e messaggi alla ex: arrestato mentre era appostato sotto casa

 
Batl'intervista
Pedopornografia on line, don Fortunato: «Non si abbassi la soglia di attenzione»

Pedopornografia on line, don Fortunato: «Non si abbassi la soglia di attenzione»

 

i più letti

L'inchiesta

Castellaneta, fiamme a concessionario per ripicca: «Lavori a un altro fabbro». Tre arresti

In manette mandanti ed esecutori materiali di un incendio all'officina-concessionaria dei fratelli Pinto

Castellaneta, fiamme a concessionario per ripicca: «Lavori a un altro fabbro». Tre arresti

Un incendio commissionato per futili motivi, molto probabilmente per vendetta alla decisione di aver affidato lavori a un concorrente e non a lui. Con le accuse, a vario titolo, di incendio nonchè detenzione e spaccio si stupefacenti, tre persone sono state arrestate dai Carabinieri di Castellaneta in esecuzione di una ordinanza di custodia cautelare emessa dal gip del tribunale di Taranto su richiesta della Procura.

I tre (P.G. 29 anni, C.D. 51, e P.D. 52) sono ritenuti responsabili dell'incendio appiccato la sera del 25 febbraio scorso nell’officina -  concessionaria F.lli Pinto, nel centro di Castellaneta. In quella circostanza, i piromani, dopo aver tranciato la rete metallica di recinzione, in corrispondenza della finestra dei locali adibiti ad ufficio, appiccarono il fuoco attraverso lo stesso infisso, con del liquido infiammabile.

Le fiamme, benché domate dai Vigili del Fuoco di Castellaneta, provocarono comunque ingenti danni al fabbricato, con la distruzione di vari documenti contabili, dodici computer, stampanti e materiale informatico, oltre a due autovetture.

Le indagini, anche supportate da attività tecnica (esame dei filmati delle telecamere di videosorveglianza e acquisizioni testimoniali) hanno evidenziato i gravi indizi di colpevolezza a carico degli indagati sia in relazione all’incendio con l’individuazione del mandante e dell’esecutore materiale, per due di loro; nonchè al al reato di detenzione e spaccio di cocaina, eroina ed hashish, da parte dell’esecutore materiale dell’incendio in questione, in concorso con altri tre indagati, estranei alla vicenda dell’incendio, di cui uno destinatario della misura cautelare personale.

Nel corso dell’indagine, è emerso che il mandante era legato alle vittime, da rapporti di amicizia, essendo un fabbro, con officina vicina al luogo dell'incendio, ma anche lavorativi per aver eseguito lavori per conto delle stesse. Da qui il presunto movente riconducibile a futili motivi, dopo i dissapori scaturiti al fatto che le vittime avessero commissionato dei lavori ad altro artigiano del luogo, anziché al mandante.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie